Il prurito: un fastidioso problema - Informazioni Mediche

Il prurito: un fastidioso problema


Il prurito è un disagio, o meglio una sensazione irritante che può anche diventare irresistibile. Il prurito può avere centinaia di possibili cause. Il prurito della pelle può essere il risultato di una eruzione cutanea o di un'altra condizione, come la psoriasi o la dermatite. Un prurito della pelle può essere ache un sintomo di una malattia interna, come la malattia epatica o l'insufficienza renale.

Identificare e trattare la causa che scatena il prurito è importante per il sollievo a lungo termine.

Sintomi

Spesso il prurito si verifica in piccole aree, come ad esempio su un braccio o una gamba, ma può avvenire anche su tutto il corpo. Il prurito può avvenire senza altri cambiamenti evidenti sulla pelle. O può essere associato con:

  • Rossore
  • Macchie o bolle
  • Pelle secca e screpolata
  • Coriacee o texture squamose sulla pelle

Consultare il medico o consultare uno specialista in malattie della pelle (dermatologo) se il prurito:

  • Dura più di due settimane e non migliora con l'autocura
  • È estremamente grave e scomodo, distrae dalla  routine quotidiana o  impedisce di dormire
  • Non può essere facilmente spiegato
  • Interessa tutto il corpo
  • È accompagnato da altri sintomi, quali stanchezza estrema, perdita di peso, cambiamenti nelle abitudini intestinali o frequenza urinaria, febbre, o arrossamento della pelle.

 

prurito.jpg

Cause

Pelle secca e prurito che non è accompagnato da altre alterazioni cutanee evidenti, è molto spesso causato dalla secchezza cutanea (xerosi). La pelle secca è solitamente causata da fattori ambientali che possono influenzare anche in modo pesante questo problema . Questi includono caldo o freddo, con bassi livelli di umidità, uso a lungo termine di aria condizionata o riscaldamento centralizzato, e il lavarsi troppo  o con troppo sapone

Altre cause possibili
 
altre condizioni come malattie della pelle, malattie interne, allergie e reazioni possono anche causare prurito.

  • Malattie della pelle e le eruzioni. l'eczema (dermatite), psoriasi, scabbia, pidocchi, varicella, orticaria e dermatografismo. In questi casi, il prurito di solito colpisce le aree specifiche ed è accompagnata da altri segni, come il rossore, la pelle irritata o vesciche.
  • Malattie interne. Questi includono la malattia epatica, celiachia, insufficienza renale, l'anemia da carenza di ferro, problemi di tiroide e tumori, inclusi leucemia e linfoma. In questi casi, il prurito di solito colpisce tutto il corpo, piuttosto che uno specifico settore. La pelle può sembrare  normale tranne che per le aree ripetutamente grattate.
  • Disturbi nervosi. Condizioni che colpiscono il sistema nervoso, come la sclerosi multipla, diabete mellito, e herpes zoster possono causare prurito.
  • Irritazioni e reazioni allergiche. lana, prodotti chimici, saponi e altre sostanze possono irritare la pelle e causare prurito. A volte la sostanza provoca una reazione allergica, come ad esempio nel caso dell'edera velenosa o cosmetici. Le allergie alimentari possono anche causare reazioni cutanee pruriginose.
  • Farmaci. reazioni ai farmaci, come antibiotici, farmaci antifungini o analgesici narcotici, possono provocare eruzioni cutanee e prurito diffuso.
  • Gravidanza. Alcune donne soffrono di prurito durante la gravidanza, soprattutto sull'addome, sulle cosce, seno e braccia. Inoltre, le condizioni di prurito, come la dermatite, possono peggiorare durante la gravidanza.

Complicazioni

Il grattarsi in modo  prolungato può aumentare l'intensità del prurito, eventualmente abbinato a una neurodermatite (lichen simplex cronico). La neurodermite è una condizione in cui una zona della pelle che è spesso graffiata diventa spessa e coriacea. Grattarsi in modo persistente può anche portare ad una infezione batterica della pelle e cicatrici permanenti o cambiamenti di colore della pelle.

Diagnosi

Il medico è probabile che come prima cosa faccia un esame fisico per vedere cosa può scatenare il prurito.

Se il medico sospetta che il prurito sia il risultato di una condizione medica di base,  può effettuare altri test, come:

  • Esame del sangue. Un emocromocitometrico completo può fornire la prova di una condizione  interna che può causare il prurito, come la carenza di ferro.
  • Profilo  chimico. Questo test è utilizzato per determinare se si soffre di un disturbo del fegato o del rene, che potrebbe causare prurito.
  • Test di funzionalità tiroidea. anomalie della tiroide, come l'ipertiroidismo, possono causare prurito.
  • La radiografia del torace.

Condizioni varie

  • Dermatiti. Chiamata anche eczema, la dermatite è un'infiammazione della pelle. Ci sono diversi tipi di dermatite, e la malattia può avere molte cause . Il tipo più comune di eczema è la dermatite atopica.
  • Psoriasi. Con la psoriasi, il ciclo di vita delle cellule della pelle accelera, con un conseguente accumulo rapido di cellule di scarto della pelle. Queste cellule della pelle si accumulano, formando spesse scaglie argentee e pruriginose, che a volte sono dolorose.
  • Tinea . Il piede d'atleta, la tigna del corpo, tigna del cuoio capelluto etc sono causate da una infezione fungina che si sviluppa sullo strato superiore della pelle.
  • Allergie.Reazioni allergiche a farmaci o alimenti possono causare orticaria.
  • Pidocchi. I pidocchi del corpo, sono cause comuni di intenso prurito. I pidocchi sono piccoli, senza ali, parassiti che si nutrono di sangue.
  • Scabbia. La scabbia è causata da un piccolo acaro denominato Sarcoptes scabiei.

Trattamenti

Una volta che una causa è identificata, i trattamenti per il prurito possono includere:

Farmaci

  • Creme di corticosteroidi. Applicate topicamente, queste possono controllare il prurito. Il medico può raccomandare l'applicazione della crema  per le zone colpite, consigliando poi di coprire queste aree con tessuto di cotone umido, che è stato immerso in acqua o altre soluzioni. L'umidità nelle fasciature aiuta la pelle ad assorbire la crema.
  • Antistaminici orali. Questi includono antistaminici orali per le allergie.


Trattamento della malattia di base

Se una malattia interna , scatena il pruritoil trattamento della condizione di base spesso allevia il prurito.

Altri metodi per combattere il prurito

Terapia della luce (fototerapia)

  • La fototerapia consiste nell'esporre la pelle a determinate lunghezze d'onda della luce ultravioletta. Più sessioni di solito sono in programma fino a quando il prurito è sotto controllo.

Sollievo a breve termine

Sebbene molti tipi di prurito rispondano bene al trattamento, il sollievo spesso non  è immediato. Tuttavia, una serie di creme e unguenti sono specificamente progettati per alleviare il prurito. Questi includono :

  • Anestetici topici come la lidocaina o benzocaina
  • Unguenti e lozioni , come mentolo, canfora o calamina

La benzocaina è stata collegata a una rara ma grave, condizione che diminuisce la quantità di ossigeno che il sangue può trasportare. Non utilizzare benzocaina nei bambini di età inferiore ai 2 anni senza la supervisione di un operatore sanitario.

Anche se questi prodotti anti-prurito possono immediatamente lenire il  problema, il trattamento della causa sottostante è più importante per il sollievo a lungo termine.

Referenze

Cassano N, et al. Prurito cronico in assenza di una specifica malattia della pelle. American Journal of Clinical Dermatology. 2010; 11:399.
Yosipovitch G, et al. Aspetti Fisiopatologia e clinica di prurito: Introduzione. In: Wolf K, et al. Fitzpatrick Dermatologia in Medicina Generale. 7a ed. New York, NY: The McGraw-Hill Companies. 2008. http://www.accessmedicine.com/content.aspx?aID=2960463&searchStr=pruritus # 2.960.463. Consultato il 26 ottobre, 2010.
Prurito. American Academy of Dermatology. http://www.aad.org/public/publications/pamphlets/common_pruritus.html. Consultato il 26 ottobre, 2010.
Fazio SB. Prurito. http://www.uptodate.com/home/index.html. Consultato il 26 ottobre, 2010.
Metz M, et al. Prurito cronico - Patogenesi, aspetti clinici e trattamento. Giornale della Accademia Europea di Dermatologia e Venereologia. 2010; 24:1249.
Berger TG. Disturbi dermatologici. In: McPhee SJ, et al. Attuale trattamento e diagnosi mediche. 50 ed. New York, NY: The McGraw-Hill Companies. 2011. http://www.accessmedicine.com/content.aspx?aID=747&searchStr=pruritus # 1682. Consultato il 26 ottobre, 2010.
Benzocaina prodotti topici: spray, gel e liquidi - rischio di metaemoglobinemia. US Food and Drug Administration. Consultato il 8 apr 2011.



Link sponsorizzati


comments powered by Disqus