Gonfiore costipazione

Ultimo Aggiornamento 31 Agosto 2020

Il gonfiore può far sentire come se fossimo pieni d’aria come un palloncino. A volte, questo sintomo è un effetto collaterale della stitichezza. La stitichezza si verifica quando c’è difficoltà nell’evacuazione o un incompleto svuotamento intestinale

Link sponsorizzati

Entrambi i sintomi sono fastidiosi e talvolta dolorosi. Fortunatamente, ci sono trattamenti che possono affrontare entrambi.

La stitichezza è una sindrome che può causare una serie di sintomi correlati all’avere (o al non avere) un movimento intestinale. Questi includono:

  • Sensazione di svuotamento incompleto
  • Non avere un movimento intestinale  regolare e frequente
  • Passaggio di feci dure
  • Sforzo significativo quando si ha un movimento intestinale

Con queste problematiche le feci rimangono più a lungo nell’intestino, il che consente ai batteri di rilasciare più gas.

Alcune persone riferiscono sintomi aggiuntivi, tra cui nausea e mal di schiena legati al gonfiore e alla stitichezza.

Si stima che circa il 30% della popolazione generale adulta soffra di gonfiore addominale.

Il gonfiore provoca disturbi addominali, dolore e ansia che possono influire sulla qualità della vita.

Come trattare il gonfiore da costipazione

Quando si verifica un gonfiore correlato alla stitichezza, trattare le cause alla base della stitichezza di solito può aiutare a risolvere la situazione.

Esempi di trattamenti per la costipazione includono quanto segue:

  • Ammorbidente per le feci o un integratore di fibre. Esempi sono il docusato di sodio (Colace), lo psillio (Metamucil) o la metilcellulosa (Citrucel).
  • Prendere un lassativo delicato. Un esempio è il polietilenglicole 3350 (Miralax).
  • Impegnarsi nell’attività fisica. Fare anche solo una passeggiata aiuta ridurre l’accumulo di gas nel tratto digestivo.
  • Assumere il simeticone da banco (OTC). Questo farmaco può aiutare a ridurre il gonfiore.
  • Compresse di lattasi se si  è intolleranti al lattosio.
  • Apportare modifiche alla dieta che possono aiutare a ridurre l’incidenza del gonfiore.

Farmaci prescritti dal medico

I medici possono anche prescrivere farmaci che aiutano a trattare la stitichezza. Questi includono lubiprostone (Amitiza) e linaclotide (Linzess).

Se si hanno altre condizioni mediche che possono influire sulla  capacità di avere movimenti intestinali regolari, i medici possono prescrivere farmaci e terapie, come la riqualificazione del pavimento pelvico.

Fresh ripe organic fruits in the garden. Balanced diet.

Altre Cause

La stitichezza non è l’unica causa di gonfiore. Ci sono molti fattori che contribuiscono che possono portare a un accumulo di gas in eccesso nel tratto digestivo. Questi includono:

  • Batteri intestinali. A volte i batteri non riescono ad abbattere tutti i carboidrati in eccesso nello stomaco e nell’intestino tenue. Quando i carboidrati non digeriti raggiungono l’intestino crasso, i batteri che si trovano lì rilasciano l’aria in eccesso.
  • Condizioni mediche. Diverse condizioni mediche possono aumentare il verificarsi di gonfiore. Questi includono sindrome dell’intestino irritabile , malattia da reflusso gastroesofageo , intolleranza al lattosio e celiachia .
  • Inghiottire l’aria in eccesso. Ingoiare troppa aria masticando gomme, bere bevande gassate, mangiare o bere molto velocemente o persino indossare protesi larghe può aumentare la quantità di aria che si accumula nel tratto gastrointestinale.

Oltre a queste cause di gonfiore, ci sono molti alimenti noti per contribuire al gonfiore:

  • Alcune bevande. Questi includono succo di mela, bevande gassate, punch alla frutta, bevande con sciroppo di mais ad alto contenuto di fruttosio e succo di pera.
  • Latticini. Formaggio, gelato, latte e yogurt.
  • Alimenti preparati con lattosio. Esempi sono pane, cereali e alcuni condimenti per insalata.
  • Alcuni frutti. Questi includono mele, pesche, ciliegie e pere.
  • Prodotti senza zucchero. Caramelle e gomme a base di mannitolo, sorbitolo o xilitolo.
  • Certe verdure. Esempi sono carciofi, asparagi, fagioli neri, broccoli, cavoli, cavolfiori, fagioli, funghi, fagioli blu, cipolle o fagioli borlotti.

Sebbene non sia necessario evitare tutti questi alimenti (in particolare quelli sani), evitare di consumarne in eccesso può aiutare.

Se il gonfiore e la stitichezza  creano fastidio, vale sempre la pena contattare il medico. Potrebbe essere presente  una condizione medica di base, come la sindrome dell’intestino irritabile . Sebbene questa sia una condizione cronica, può essere gestita con cambiamenti nello stile di vita e farmaci.

Il  medico sarà in grado di consigliare diversi trattamenti che possono aiutare ad affrontare i sintomi specifici.

Più tempo le feci si trovano nel tratto digestivo, più gas viene creato. I  cibi e le tue abitudini possono anche aggravare gli effetti del gonfiore correlato alla stitichezza.

Trattando le cause della stitichezza e cercando un trattamento per potenziali condizioni mediche sottostanti, tutto questo può regredire e migliorare la qualità della vita

Referenze

Preoccupato per la stitichezza?
nia.nih.gov/health/concerned-about-constipation
Cos’è il gas addominale.
niddk.nih.gov/health-information/digestive-diseases/gas-digestive-tract/definition-facts
Stitichezza https://www.gastrojournal.org/article/S0016-5085(12)01544-2/fulltext
Il gonfiore addominale è il sintomo più fastidioso nella sindrome dell’intestino irritabile

Link sponsorizzati
Dr. Roberto Marino
Latest posts by Dr. Roberto Marino (see all)
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x