Spalla congelata: cure e prevenzione

Spalla congelata, è il nome di una condizione che comporta rigidità e dolore nell’articolazione della spalla. I sintomi di solito iniziano gradualmente, peggiorano, e infine  passano, il tutto di solito entro uno o tre anni.  Il rischio di sviluppare una spalla congelata aumenta se il paziente si sta riprendendo da una condizione medica o una procedura che gli impedisce di muovere il braccio, come un ictus o una mastectomia.

Link sponsorizzati

Il trattamento per la spalla congelata coinvolge esercizi di movimento e, a volte, corticosteroidi e farmaci iiniettati nella capsula articolare. In una piccola percentuale di casi, la chirurgia artroscopica può essere indicata per allentare la capsula articolare in modo che possa muoversi più liberamente.

È insolito che la spalla congelata detta anche capsulite adesiva, si ripresenti nella stessa spalla, ma alcune persone possono svilupparla dalla parte opposta.

Sintomi

Questa condizione si sviluppa  lentamente e in tre fasi. Ogni fase può durare  mesi.

  • Prima fase detta di congelamento. Qualsiasi movimento della spalla causa dolore e la gamma di movimento della spalla inizia a ridursi.
  • Seconda fase. Il dolore può iniziare a diminuire durante questa fase. Tuttavia, la tua spalla diventa più rigida e il suo utilizzo diventa più difficile.
  • Terza fase di scongelamento. La gamma di movimento nella  spalla inizia a migliorare.
  • Molti pazienti lamentano un dolore che peggiora durante la notte, a volte interrompendo il sonno.

Cause

Le struttire che formano la  spalla sono racchiuse in una capsula di tessuto connettivo. La spalla congelata si manifesta quando questa parte si ispessisce e si stringe intorno all’articolazione, con ovvia limitazione del movimento.

I medici non sono sicuri del motivo per cui questo accada ad alcune persone, anche se è più probabile che si verifichino in persone che hanno il diabete o che hanno dovuto immobilizzare la spalla per un lungo periodo, ad esempio dopo un intervento chirurgico o una frattura del braccio.

Fattori di rischio

Alcuni fattori possono aumentare il rischio di sviluppare la spalla congelata.

Statisticamente, si è visto che soggetti con 40  o piu’ anni, hanno maggiori probabilità di sviluppare questa condizione.

Le persone costrette ad un’immobilità prolungata o una ridotta mobilità della spalla hanno un rischio maggiore di sviluppare la condizione. L’immobilizzazione dell’articolazione, può essere il risultato di molti fattori, tra cui:

Alcuni pazienti con determinate malattie pare abbiano più probabilità di sviluppare la spalla congelata. Le malattie che potrebbero aumentare il rischio includono:

Prevenzione

Una delle cause più comuni di spalla congelata è l’immobilità che può verificarsi durante il recupero da una lesione alla spalla, un braccio rotto o un ictus. Se si ha avuto un infortunio che rende difficile muovere la spalla, parlare con il  medico di esercizi che si possono fare per mantenere la gamma di movimento nella spalla.

Diagnosi

Durante l’esame fisico, il medico può chiederti di muoverti in determinati modi per controllare il dolore e valutare il tuo range di movimento (range di movimento attivo). Il medico potrebbe quindi chiederti di rilassare i muscoli mentre muove il braccio (raggio di movimento passivo). La spalla congelata influisce sul range di movimento sia attivo che passivo.

In alcuni casi, il medico potrebbe iniettare la spalla con una medicina paralizzante (anestetico) per determinare il range di movimento passivo e attivo.

La diagnosi spesso si basa solitamente su segni e  sintomi. Ma il medico può suggerire test di imaging – come i raggi X o una risonanza magnetica – per escludere altri problemi.

Trattamenti e cure

Il trattamento  comporta il controllo del dolore alla spalla e il mantenimento della massima libertà di movimento.

Gli antidolorifici possono aiutare a ridurre il dolore e l’infiammazione associati alla spalla congelata. In alcuni casi, il medico può prescrivere farmaci piu’ potenti se altri non sono stati in grado di dare sollievo al paziente.

Il fisioterapista può insegnare esercizi che possono aiutare a recuperare la mobilità della spalla. L’impegno a svolgere questi esercizi è importante per ottimizzare il recupero della  mobilità.

Chirurgia e altre procedure

La maggior dei pazienti con spalla congelata migliora da sola entro un anno. Tuttavia, per i sintomi persistenti, il medico può suggerire:

  • Iniezioni di steroidi. Corticosteroidi iniettati nell’articolazione della spalla possono aiutare a ridurre il dolore e migliorare la mobilità della spalla, specialmente nelle prime fasi.
  • Trattamento ecoguidato mini-invasivo. L’iniezione di acqua sterile nella capsula articolare può aiutare ad allungare il tessuto e facilitare lo spostamento dell’articolazione.
  • Manipolazione della spalla. In questa procedura, il paziente è sedato. Quindi il medico sposta l’articolazione della spalla in diverse direzioni.
  • Chirurgia. La chirurgia viene consigliata come ultimo step. quando tutti gli altri trattamenti hanno fallito. I medici di solito eseguono questo intervento artroscopicamente.

Medicina alternativa

L’agopuntura è spesso utilizzata come supplemento ad altre terapia convenzionali. Questa comporta l’inserimento di aghi estremamente sottili nella pelle in punti specifici del corpo. In genere, gli aghi rimangono sul posto per 15 – 40 minuti. Durante questo periodo possono essere spostati o manipolati. Poiché gli aghi sono sottili e flessibili e sono generalmente inseriti in superficie, la maggior parte dei trattamenti di agopuntura sono relativamente indolore.

Stimolazione nervosa elettrica transcutanea (TENS)

Un’unità TENS fornisce una piccola corrente elettrica ai punti chiave su una via nervosa. La corrente, erogata tramite elettrodi registrati sulla pelle, non è dolorosa o dannosa. Non si sa esattamente come funzioni la TENS, ma si pensa che possa stimolare il rilascio di molecole che inibiscono il dolore (endorfine) o bloccare le fibre del dolore che portano impulsi.

[spoiler show=”Referenze”]Skinner HB. Diagnosi e trattamento attuali in ortopedia. 5a ed. New York, NY: The McGraw-Hill Companies; 2014. http://accessmedicine.mhmedical.com/book.aspx?bookid=675.
Spalla congelata. American Academy of Orthopaedic Surgeons. http://orthoinfo.aaos.org/topic.cfm?topic=a00071.
Prestgaard TA. Spalla congelata (capsulite adesiva). https://www.uptodate.com/contents/frozen-shoulder-adhesive-capsulitis
Agopuntura e spalla congelata https://www.healthcmi.com/Acupuncture-Continuing-Education-News/1769-acupuncture-thaws-frozen-shoulder
DeSantana JM, et al. Efficacia della stimolazione nervosa elettrica transcutanea per il trattamento dell’iperalgesia e del dolore. Rapporti reumatologici correnti. 2008; 10: 492.[/spoiler]
Link sponsorizzati

Dr. Roberto Marino

Laureato in Medicina e Chirugia all'Università degli Studi di Milano, Spec. in Anatomia patologica - Patologie orali Si ricorda che le informazioni contenute in questo sito non devono mai sostituire il rapporto con il proprio medico, si raccomanda di chiedere sempre al medico o allo specialista, e di utilizzare quanto letto al solo ed unico scopo informativo!

Lascia un commento

avatar