Gonorrea: sintomi e cure

La gonorrea è un’infezione causata da un batterio sessualmente trasmesso che può infettare sia i maschi che le femmine. La gonorrea colpisce più spesso l’uretra, il retto o la gola. Nelle femmine, la gonorrea può anche infettare la cervice.  La gonorrea è più comunemente diffusa durante i rapporti sessuali, tuttavia alcuni bambini possono essere infettati durante il parto se le loro madri presentano la malattia. Nei bambini, la gonorrea colpisce più comunemente gli occhi.

Link sponsorizzati

La gonorrea è un’infezione comune che, in molti casi, non provoca sintomi. Per questo motivo è importante usare sempre le protezioni quando si cambia partner o nei rapporti occasionali.

Come già scritto, in molti casi, l’infezione da gonorrea non provoca sintomi. Quando compaiono i sintomi, l’infezione può interessare più siti nel corpo, ma compare più comunemente nel tratto genitale.

Sintomi

Segni e sintomi di infezione da gonorrea negli uomini includono:

  • Minzione dolorosa
  • Scarico di liquido simil pus dall’uretra
  • Dolore o gonfiore in un testicolo

Segni e sintomi di infezione da gonorrea nelle donne includono:

  • Aumento delle perdite vaginali
  • Minzione dolorosa
  • Sanguinamento
  • Rapporto sessuale doloroso
  • Dolore addominale o pelvico

Gonorrea che intacca altre parti del corpo

La gonorrea può colpire anche queste parti del corpo:

  • Retto. Segni e sintomi includono prurito anale, secrezione di pus dal retto, macchie di sangue rosso vivo.
  • Occhi. La gonorrea che colpisce gli occhi può causare dolore agli occhi, sensibilità alla luce e pus simile da uno o entrambi gli occhi.
  • Gola. Segni e sintomi di un’infezione alla gola possono includere mal di gola e linfonodi ingrossati nel collo.
  • Articolazioni. Se una o più articolazioni vengono infettate dai batteri (artrite settica), le articolazioni colpite possono essere calde, rosse, gonfie ed estremamente dolorose.

Cause

La gonorrea è causata dal batterio Neisseria gonorrhoeae. I batteri della gonorrea vengono spesso trasmessi da una persona a un’altra durante il contatto di tipo sessuale.

Complicazioni

La gonorrea non trattata può portare a complicazioni significative, quali:

  • Infertilità nelle donne. La gonorrea non trattata può diffondersi nell’utero e nelle tube di Falloppio, causando una malattia infiammatoria pelvica (PID), che può causare cicatrici delle tube, maggior rischio di complicazioni della gravidanza e infertilità.
  • Infertilità negli uomini Gli uomini con gonorrea non trattata possono sperimentare l’epididimite – infiammazione di un piccolo tubo a spirale nella porzione posteriore dei testicoli dove si trovano i dotti spermatici (epididimo).
  • Infezione che si diffonde alle articolazioni e ad altre aree del  corpo. Il batterio che causa la gonorrea può diffondersi attraverso il flusso sanguigno e infettare altre parti del corpo, comprese le articolazioni. Febbre, eruzione cutanea, piaghe della pelle, dolori articolari, gonfiore e rigidità sono possibili risultati.
  • Aumento del rischio di HIV / AIDS. Avere la gonorrea  rende più suscettibili alle infezioni da virus dell’immunodeficienza umana (HIV), il virus che porta all’AIDS. Le persone che hanno sia la gonorrea che l’HIV sono in grado di trasmettere entrambe le malattie più facilmente ai loro partner.
  • Complicazioni nei bambini. I bambini che contraggono la gonorrea dalle loro madri durante la nascita possono sviluppare cecità, piaghe sul cuoio capelluto e infezioni.

Prevenzione

Adottare misure per ridurre il rischio di gonorrea:

  • Evitare rapporti a rischio e proteggersi sempre
  • Non avere rapporti con persone che presentano sintomi simili a quelli citati nell’articolo
  • Se si ha un nuovo/a partner effettuare entrambi uno screening di controllo per la Gonorrea

Per evitare la reinfezione con la gonorrea, astenersi dai rapporti non protetti per sette giorni dopo aver completato il trattamento e dopo la risoluzione dei sintomi, se presenti

Diagnosi

Per determinare se il batterio della gonorrea è presente nel corpo, il  medico analizzerà un campione raccolto su un tampone. I campioni possono essere raccolti da:

  • Test delle urine. Questo può aiutare a identificare i batteri nella tua uretra.
  • Tampone della zona interessata. Un tampone della gola, dell’uretra, della vagina o del retto può raccogliere batteri che possono essere identificati in un laboratorio.
  • Per le donne sono disponibili kit per la gonorrea. I kit domestici includono tamponi vaginali per autotest che vengono inviati a un laboratorio specifico per il test.

Trattamenti e cure

Gli adulti con gonorrea vengono trattati con antibiotici.

A causa di ceppi emergenti di Neisseria gonorrhoeae resistente ai farmaci, il Centers for Disease Control and Prevention raccomanda che la gonorrea non complicata sia trattata solo con l’antibiotico ceftriaxone,somministrato come iniezione e in combinazione con azitromicina (Zithromax, Zmax) o doxiciclina (Monodox, Vibramycin, altri) , due antibiotici ma presi per via orale.

Alcune ricerche indicano che la gemifloxacina orale (Factive) o la gentamicina iniettabile, combinata con azitromicina orale, ha un grande successo nel trattamento della gonorrea. Questo trattamento può essere utile per le persone allergiche agli antibiotici cefalosporinici, come il ceftriaxone.

Anche Il  partner di una persona  infetta dovrebbe  sottoporsi a test e trattamenti per la gonorrea, anche se non mostra sintomi.

I bambini nati da madri con gonorrea ricevono un farmaco subito dopo la nascita per prevenire l’infezione. Se si sviluppa un’infezione agli occhi, i bambini possono essere trattati con antibiotici

Referenze »

Linee guida dell’OMS per il trattamento della Neisseria gonorrhoeae. Organizzazione mondiale della Sanità. https://www.who.int/reproductivehealth/publications/rtis/gonorrhoea-treatment-guidelines/en/
Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie, et al. Linee guida sul trattamento delle malattie sessualmente trasmissibili. MMWR. 2015; 64: 1. http://www.cdc.gov/mmwr/preview/mmwrhtml/rr6403a1.htm.
Gonorrea: scheda tecnica CDC (versione dettagliata). Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie. http://www.cdc.gov/std/gonorrhea/stdfact-gonorrhea-detailed.htm.
Fajardo-Bernal L, et al. Raccolta di campioni a domicilio rispetto a quelli in clinica- nella gestione delle infezioni da Chlamydia trachomatis e Neisseria gonorrhoeae. Cochrane Database di revisioni sistematiche. http://onlinelibrary.wiley.com/doi/10.1002/14651858.CD011317.pub2/full

Link sponsorizzati

Dr. Roberto Marino

Laureato in Medicina e Chirugia all'Università degli Studi di Milano, Spec. in Anatomia patologica - Patologie orali Si ricorda che le informazioni contenute in questo sito non devono mai sostituire il rapporto con il proprio medico, si raccomanda di chiedere sempre al medico o allo specialista, e di utilizzare quanto letto al solo ed unico scopo informativo!

Lascia un commento

avatar