Distorsioni: manovre di primo soccorso

Per comprendere bene il fenomeno delle distorsioni, dobbiamo specificare che i legamenti sono simili ad elastici,che si collegano da un osso all’altro e mantengono le articolazioni in posizione ed in sede corretta. Una distorsione è una lesione al legamento causata dallo strappo delle fibre del legamento. Il legamento può avere uno strappo parziale, oppure uno strappo totale. Ovviamente il secondo tipo è quello decisamente più grave.

Link sponsorizzati

Di tutte le distorsioni,quelle della caviglia e del ginocchio si verificano più spesso. I legamenti slogati spesso si gonfiano rapidamente e provocano intenso dolore. Generalmente, maggiore è il dolore e il gonfiore, più grave è la lesione. Per la maggior parte delle distorsioni minori, la soluzione arriva dalle manovre di primo soccorso.

Primo soccorso in caso di distorsione

Gli americani descrivono questa fase come R.I.C.E, ovvero, rest che significa riposo, ice ovvero ghiaccio, compress quindi bendaggi ed immobilizzazioni ed elevate, che propriamente significa tenere l’arto sollevato.

Quindi anche nel nostro caso, i consigli principali sono:

Riposare l’arto dove si è verificata la distorsione. Il medico può raccomandare di non mettere alcuna pressione o forza sulla zona lesa per 48 ore, quindi potrebbe essere necessario utilizzare le stampelle. Una stecca o un tutore può anche essere utile inizialmente. Ma non è affatto importante evitare tutte le attività. Anche con una distorsione alla caviglia, di solito si possono ancora esercitare altri muscoli per ridurre al minimo il decondizionamento.

Ad esempio, è possibile utilizzare una cyclette con maniglie movibili, per allenare le braccia, lavorando quindi sia le braccia che la gamba non ferita mentre si riposa la caviglia infortunata. In questo modo si ottiene comunque un esercizio a tre arti per mantenere il condizionamento cardiovascolare.

Impacchi freddi. Utilizzare un impacco freddo,è molto utile per limitare il gonfiore dopo una lesione. E’ importante farlo il prima possibile dopo l’infortunio e continuare per 15-20 minuti, da quattro a otto volte al giorno, per le prime 48 ore o fino a quando il gonfiore migliora. E’ importante ricordare che l’utilizzo del ghiaccio sulla pelle potrebbe causare danni ai tessuti.
Comprimere l’arto infortunato con un bendaggio elastico o una semplice benda. Gli involucri compressivi sono i migliori, ma è anche possibile applicare un bendaggio incrociato almeno in via temporanea.

Sollevare l’arto ferito sopra il livello del cuore ogni volta che è possibile per aiutare a prevenire o limitare il gonfiore. Questo detto in termini più semplici, significa che quando siete stesi o seduti, dovreste tenere l’arto infortunato sollevato rispetto alla posizione del cuore.

Le distorsioni possono richiedere giorni o mesi per il recupero completo. Man mano che il dolore e il gonfiore migliorano, iniziare molto  delicatamente a usare l’area ferita. Il paziente dovrebbe avvertire un graduale miglioramento progressivo.

Gli antidolorifici da banco, come l’ibuprofene (Advil, Motrin IB, altri) e il paracetamolo (Tylenol, altri), possono essere utili per gestire il dolore durante il processo di guarigione. È essenziale ripristinare la forza e la stabilità dell’arto ferito prima di tornare alle attività sportive o di fitness. Un fisioterapista può fornire gli esercizi di forza e di stabilità appropriati per ottimizzare la guarigione e ridurre al minimo il rischio di lesioni ripetute.

Le lesioni che causano distorsioni possono anche causare gravi lesioni, comprese le fratture. Rivolgersi al medico se la distorsione non migliora dopo due o tre giorni.

E’ invece importante recarsi in ospedale se:

Non si riesce ad appoggiare l’arto ferito, l’articolazione si sente instabile o insensibile, oppure non si può proprio usare l’articolazione. Questo potrebbe significare che il legamento era completamente strappato. Andare in ospedale e come primo soccorso applicare del ghiaccio.
Si sviluppano arrossamenti o strisce rosse che si diffondono dall’area ferita. Questo potrebbe significare la presenza di un’infezione.
Si ha dolore direttamente sopra le ossa di una articolazione dove si è verificata la distorsione.
Ci si è fatti male in un arto dove capita ripetutamente
Si ha una distorsione grave. Un trattamento inadeguato o ritardato può contribuire all’instabilità articolare a lungo termine o al dolore cronico.

Referenze »

Domande e risposte su distorsioni e stiramenti. Istituto nazionale di artrite e malattie muscoloscheletriche e della pelle. http://www.niams.nih.gov/Health_Info/Sprains_Strains/. Accesso 22 giugno 2017.
Maughan KL. Distorsione della caviglia. http://www.uptodate.com/home. Accesso 22 giugno 2017.
Manuale del partecipante First Aid / CPR / AED. Croce Rossa americana. http://editiondigital.net/publication/?i=64159. Accesso effettuato il 9 gennaio 2015.

Link sponsorizzati

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*