Nausea e vomito : rimedi e pericoli

Ultimo aggiornamento 18 gennaio, 2018 at 06:24 pm

Nausea e vomito sono i sintomi più comuni che possono essere causati da numerose condizioni. Nausea e vomito spesso sono causa di gastroenterite virale o di una gravidanza iniziale. Molti farmaci possono causare nausea e vomito, come ad esempio l’anestesia generale per la chirurgia. Raramente, nausea e vomito possono indicare un problema grave o addirittura fatale.

Quando è bene chiamare il 118

Link sponsorizzati

Rivolgersi al medico tempestivamente se nausea e vomito sono accompagnati da altri segnali di pericolo, come ad esempio:

  • Dolore toracico
  • Dolore addominale grave
  • Visione offuscata
  • Svenimento
  • Confusione
  • Cute freddo, umida,pallida
  • Febbre alta e rigidità del collo
  • Materiale fecale o odore fecale nel vomito

 

rimedi nausea.jpg

Quando cercare immediatamente aiuto medico

Andare al pronto soccorso se:

  • Nausea e vomito sono accompagnati da dolore o un forte mal di testa, soprattutto se non si ha mai avuto questo tipo di mal di testa prima
  • Non si è in grado di mangiare o bere per 12 ore o il bambino non è stato in grado di mantenere i liquidi per otto ore
  • Si hannoi segni o sintomi di disidratazione, come sete eccessiva, secchezza delle fauci, minzione frequente, colore scuro delle urine, debolezza, vertigini o capogiri in posizione eretta
  • Il vomito contiene sangue, assomiglia ai fondi di caffè o è verde

Quando andare dal medico senza urgenza

Fissare un appuntamento con il medico se:

  • Il vomito dura più di due giorni per gli adulti, 24 ore per i bambini sotto i 2 anni o 12 ore per i neonati
  • Si hanno avuto attacchi di nausea e vomito per più di un mese
  • Si sperimenta una inspiegabile perdita di peso con nausea e vomito

Rimedi

Adottare misure  cautelative può essere un buon rimedio mentre si attende l’appuntamento con il medico:

  • Take it easy. Troppa attività fisica o lavorativa potrebbe peggiorare la nausea. Dedicarsi al riposo, meglio se totale
  • Rimanere idratati. Prendere piccoli sorsi di bevande chiare, gassate o bevande acide, come limonata e acqua. Il Tè alla menta può aiutare.
  • Evitare gli odori forti. Cibo e cucina, profumi, fumo,calore, umidità, luci tremolanti, etc, sono tra i possibili fattori scatenanti di nausea e vomito.
  • Mangiare cibi leggeri. Iniziare con alimenti facilmente digeribili, come gelatina, cracker e pane tostato. Quando è possibile mangiare senza problemi, provare cereali, riso, frutta e proteine, o cibi ad alto contenuto di carboidrati. Evitare cibi grassi o piccanti. Aspettare a  mangiare cibi solidi fino a circa sei ore dopo l’ultima volta che si è vomitato.
  • Utilizzare farmacii. Se si ha in programma un viaggio, farmaci detti cinetosi, come Dramamine, possono contribuire a calmare lo stomaco. Per i viaggi più lunghi, come ad esempio una crociera, chiedete al medico la prescrizione, di cerotti a base di scopalamina.
  • Se la nausea deriva dalla gravidanza, provare rosicchiare alcuni cracker prima di alzarsi dal letto la mattina.

Referenze »

Longstreth GF. Approccio al adulto con nausea e vomito. http://www.uptodate.com/home. Accessed 1 agosto 2014.
Di Lorenzo C. Approccio al neonato o bambino con nausea e vomito. http://www.uptodate.com/home. Accessed 1 agosto 2014.
RH Venditore. Diagnosi differenziale di disturbi comuni. 6 ° ed. Philadelphia, Pa .: Saunders Elsevier; 2012. https://www.clinicalkey.com/#!/ContentPlayerCtrl/doPlayContent/3-s2.0-B9781455707720100229. Accessed 1 agosto 2014.

Link sponsorizzati

Dr. Roberto Marino

Il Dr. Roberto Marino laureato in Medicina e Chirugia, ha eseguito la revisione e gli aggiornamenti. di questo articolo. Si ricorda che le informazioni contenute in questo sito non devono mai sostituire il rapporto con il proprio medico, si raccomanda di chiedere sempre al medico o allo specialista, e di utilizzare quanto letto su questo sito al solo ed unico scopo informativo!

Lascia un commento

avatar