Congestione nasale ( naso chiuso) : rimedi e sintomi

Ultimo aggiornamento 14 gennaio, 2018 at 08:22 am

La congestione nasale o “naso chiuso” si verifica quando i tessuti e vasi sanguigni all’interno del naso diventano gonfi a causa di liquido in eccesso, causando una sensazione “soffocante”. La congestione nasale può o non può essere accompagnata da una secrezione nasale o “naso che cola”.

Link sponsorizzati

La congestione nasale di solito è solo un fastidio per i bambini più grandi e gli adulti. Ma la congestione nasale può essere grave nei neonati, che potrebbero avere gravi difficoltà respiratorie.

Un naso chiuso o che cola è di solito solo un fastidio. Ma può essere un segno di un problema più importante.

Chiamare il medico se:

  • I sintomi durano più di 10 giorni.
  • Si ha la febbre alta, soprattutto se dura più di tre giorni.
  • Lo scolo nasale è verde ed è accompagnato da dolore ai seni nasali o febbre. Questo può essere un segno di una infezione batterica.
  • Si hai l’asma, l’enfisema, o si stanno assumendo farmaci che provocano immuno-soppressione.
  • C’è presenza di sangue nelle secrezioni nasali.

Chiamare il pediatra se il bambino:

  • Ha una età inferiore ai due mesi e ha la febbre.
  • Il naso che cola del bambino o la congestione nasale, provocano problemi rendendo difficile la respirazione.

Consigli

In attesa delle cure date dal medico, si possono provare questi rimedi per alleviare i sintomi:

  • Deglutire, e soffiare il naso molto delicatamente
  • Se il naso cola in maniera persistente, soprattutto se accompagnato da starnuti e prurito agli occhi, i sintomi possono essere legati ad una forma allergica, quindi un antistaminico da banco possono aiutare. Assicurarsi di seguire esattamente le istruzioni riportate sull’etichetta.
  • Per i neonati e bambini piccoli, usare un siringa per rimuovere delicatamente eventuali secrezioni.

Misure per alleviare il gocciolamento retronasale, ovvero quando il muco in eccesso si accumula nella parte posteriore della gola:

  • Evitare irritanti comuni come il fumo di sigaretta e gli sbalzi di temperatura.
  • Bere molta acqua.
  • Utilizzare un umidificatore.
  • Provare spray nasali salini o risciacqui.

Referenze »

Naso chiuso. American Academy of Otolaryngology – Head and Neck Surgery. http://www.entnet.org/HealthInformation/stuffyNose.cfm. ACCEDE 22 Gennaio 2013
Congestione nasale e rinorrea. La Merck Manuali online: Merck Professional Edition. http://www.merckusa.com/mmpe/print/sec08/ch089/ch089c.html. Letta 16 gennaio 2013.
Schroer B, et al. Rinite non allergica: problema comune, sintomi cronici. Cleveland Clinic Journal of Medicine. 2012; 79:285.
LeBlond RF, ed., Et al. Esame diagnostico di DeGowin. 9 ° ed. New York, NY: The McGraw-Hill Companies; 2009. Http://www.accessmedicine.com/resourceTOC.aspx?resourceID=534. Letta 20 Gennaio 2013.
Mandell GL, et al. Mandell, Douglas, e principi di Bennett e Pratica di Malattie Infettive. 7 ° ed. Philadelphia, Pa.: Churchill Livingstone Elsevier; 2010. Letta 20 Gennaio 2013.
Gocciolamento nasale. American Academy of Otolaryngology – Head and Neck Surgery. http://www.entnet.org/HealthInformation/postNasalDrip.cfm. Letta 16 gennaio 2013.

Link sponsorizzati

Dr. Roberto Marino

Il Dr. Roberto Marino laureato in Medicina e Chirugia, ha eseguito la revisione e gli aggiornamenti. di questo articolo. Si ricorda che le informazioni contenute in questo sito non devono mai sostituire il rapporto con il proprio medico, si raccomanda di chiedere sempre al medico o allo specialista, e di utilizzare quanto letto su questo sito al solo ed unico scopo informativo!

Lascia un commento

avatar