Occhi acquosi : cause e problemi correlati

Ultimo aggiornamento 13 gennaio, 2018 at 10:14 am

La lacrimazione (epifora) può essere dovute a eccesso di produzione di lacrime, infiammazione degli occhi o il drenaggio inadeguato delle lacrime normali. Lacrimazione può essere causata da diverse condizioni. Qualsiasi tipo di infiammazione, infezioni, allergie, un corpo estraneo o sostanze irritanti, possono causare lacrimazione degli occhi.

Link sponsorizzati

Cause

Se un dotto lacrimale è bloccato per qualsiasi ragione, si possono verificare appunto gli occhi acquosi.

Neonati

Nei bambini, la causa più comune di lacrimazione persistente è un dotto lacrimale ostruito o non completamente aperto. Le lacrime possono asciugarsi, ma non necessariamente a causa di infezione. Nel giro di pochi mesi, i condotti lacrimali più bloccati nei neonati si risolvono da soli.

Bambini

Nei bambini, le cause più comuni includono:

  • Allergie
  • Infezione virale (congiuntivite virale)

Gli anziani

Negli adulti più anziani può capitare che un dotto lacrimale sia ostruito. Più comunemente, i muscoli che tengono la parte interna della palpebra piatta contro il bulbo oculare si rilassano, ed in alcuni casi, questo provoca che la superficie dell’occhio si asciughi, causando irritazione cronica e lacrimazione.

occhi acquosi, lacrimazione, congiuntivite.jpg

Le cause più comuni degli occhi acquosi includono:

  • La blefarite (infiammazione delle palpebre)
  • Blocco del dotto lacrimale
  • Comune raffreddore
  • La secchezza degli occhi (diminuzione della produzione di lacrime)
  • Ectropion
  • Entropion
  • Un corpo estraneo nell’occhio
  • Febbre da fieno
  • Infezione del condotto lacrimale
  • Ciglia incarnite (trichiasi)
  • Irritazione della cornea (parte anteriore dell’occhio)
  • Congiuntivite
  • Tracoma

Meno comunemente, la lacrimazione può derivare da:

  • Lesioni agli occhi
  • Sinusite cronica
  • Glaucoma congenito o ad esordio precoce nei neonati
  • La sindrome della palpebra flaccida
  • Altre malattie infiammatorie
  • Radioterapia
  • Artrite reumatoide
  • Sarcoidosi
  • Paralisi nervosa (danni ad un nervo facciale)
  • La sindrome di Sjogren (generalmente provoca secchezza della bocca e degli occhi)
  • Sindrome di Stevens-Johnson
  • Chirurgia degli occhi o del naso
  • Disturbi della tiroide
  • I tumori che colpiscono il sistema di drenaggio lacrimale
  • Granulomatosi di Wegener

Farmaci che possono causare lacrimazione degli occhi comprendono:

  • Epinefrina (Adrenaclick, EpiPen, altri)
  • I farmaci chemioterapici
  • Gli agonisti colinergici
  • Colliri, soprattutto echothiophate ioduro (fosfolina ioduro) e pilocarpina (Isopto Carpine)

Quando andare dal medico

Se il problema deriva da occhi asciutti o irritazione agli occhi, può risultare utile usare lacrime artificiali quattro o cinque volte al giorno o impacchi caldi sopra gli occhi per diversi minuti. Se gli occhi acquosi persistono, fissare un appuntamento con il medico. Se necessario,  o  può fare riferimento a un oculista.

Recarsi immediatamente dal medico se oltre agli occhi acquosi si verifica:

  • Visione ridotta
  • Dolore intorno agli occhi
  • Una sensazione di corpo estraneo

Referenze »

Riordan-Eva P, et al. Vaughan & Asbury del generale Oculistica. 18 ° ed. New York, NY: The McGraw-Hill Companies, 2011.

http://www.accessmedicine.com/content.aspx?aID=55781224. ACCEDE 14 giu 2012.
Tearing (epifora). I Manuali Merck: Il Manuale Merck per gli Operatori Sanitari. ACCEDE 12 giugno 2012.
Tearing. American Academy of Ophthalmology. http://www.aao.org/theeyeshaveit/symptoms/tearing.cfm. ACCEDE 12 giugno 2012.
Prezzo KM, et al. Il paziente strappo: Diagnosi e gestione. EyeNet Magazine. http://www.aao.org/aao/publications/eyenet/200906/pearls.cfm. ACCEDE 12 giugno 2012.
Link sponsorizzati

Dr. Roberto Marino

Il Dr. Roberto Marino laureato in Medicina e Chirugia, ha eseguito la revisione e gli aggiornamenti. di questo articolo. Si ricorda che le informazioni contenute in questo sito non devono mai sostituire il rapporto con il proprio medico, si raccomanda di chiedere sempre al medico o allo specialista, e di utilizzare quanto letto su questo sito al solo ed unico scopo informativo!

Lascia un commento

avatar