Neutropenia (bassa conta dei neutrofili)

Ultimo aggiornamento 10 febbraio, 2016 at 06:54 pm

Il termine neutropenia significa una conta di neutrofili bassa rispetto al normale. I neutrofili sono un tipo di globulo bianco che aiuta a combattere le infezioni, in particolare quelle causate da batteri e funghi.

Link sponsorizzati

La soglia per la definizione di neutropenia varia. Negli adulti è generalmente definito come un conteggio di 1700 o meno neutrofili per microlitro di sangue. La neutropenia nei bambini varia con l’età.

Più basso è il numero dei neutrofili, più si è vulnerabili alle malattie infettive. Se si dispone di una grave neutropenia, i batteri normalmente presenti nella bocca e nel tratto digestivo possono causare infezioni.

Cause

La neutropenia può essere causata da:

  • Cancro o altre malattie che danneggiano il midollo osseo
  • Patologie congenite caratterizzate da scarsa funzionalità del midollo osseo
  • Le infezioni virali che interrompono la funzione del midollo osseo
  • Malattie autoimmuni che distruggono neutrofili o cellule di midollo osseo
  • Infezioni che utilizzano i neutrofili più rapidamente di quanto possano essere prodotti
  • Farmaci che distruggono neutrofili o danneggiano il midollo osseo

Possibili cause di neutropenia includono:

  • Alcolismo
  • Anemia aplastica
  • Chemioterapia
  • Neutropenia cronica idiopatica negli adulti
  • Farmaci, come antibiotici e diuretici
  • Epatite A
  • Epatite B
  • Epatite C
  • L’HIV / AIDS
  • Ipersplenismo, una distruzione prematura dei globuli dalla milza
  • L’ipertiroidismo (iperattività della tiroide)
  • Sindrome di Kostmann, una malattia congenita
  • Leucemia
  • Lupus

 

Neutropenia.jpg

  • Malattia di Lyme
  • Malaria
  • Le sindromi mielodisplastiche
  • Mielofibrosi
  • Myelokathexis, una malattia congenita che coinvolge fallimento di neutrofili per entrare nel flusso sanguigno
  • Altre malattie autoimmuni
  • Altri disturbi congeniti
  • Altre malattie infettive
  • Altre malattie parassitarie
  • Radioterapia
  • L’artrite reumatoide
  • Infezione da Salmonella
  • Sepsi
  • Sindrome associata a neutropenia
  • Carenze vitaminiche

Il ruolo del medico

La neutropenia è raramente un risultato inatteso o semplicemente scoperto per caso. Si trova di solito su un esame che è stato ordinato per diagnosticare una condizione si sta già sperimentando. La presenza di neutropenia e di risultati di altri test può già indicare la causa della malattia, o il medico può suggerire altri test per verificare la condizione.

Poiché la neutropenia  rende vulnerabili alle infezioni batteriche e fungine, prendere precauzioni per evitare questi organismi. Indossare una maschera, evitare chiunque ha il raffreddore, e lavarsi le mani regolarmente e accuratamente.

Referenze »

Reagan JL, et al. Perché il mio neutropenico paziente? Ematologia Oncologia Clinics of North America. 2012; 26:253.
Neutropenia. I Manuali Merck: Il Manuale Merck per gli operatori sanitari. Consultato il 8 Novembre 2012.
Prchal JT, et al. Williams Ematologia. 8 ° ed. New York, NY: The McGraw-Hill, 2010. http://www.accessmedicine.com/resourceTOC.aspx?resourceID=69. Consultato il 2 Novembre 2012.

Link sponsorizzati

Dr. Roberto Marino

Il Dr. Roberto Marino laureato in Medicina e Chirugia, ha eseguito la revisione e gli aggiornamenti. di questo articolo. Si ricorda che le informazioni contenute in questo sito non devono mai sostituire il rapporto con il proprio medico, si raccomanda di chiedere sempre al medico o allo specialista, e di utilizzare quanto letto su questo sito al solo ed unico scopo informativo!

Lascia un commento

avatar