Cheratosi seborroica : cause, aspetto, fattori di rischio e rimedi

Ultimo aggiornamento 13 novembre, 2018 at 08:46 pm

La cheratosi seborroica è uno dei più comuni tipi di escrescenze della pelle non tumorali negli adulti più anziani.

Link sponsorizzati

Una cheratosi seborroica di solito appare come una macchia marrone, nera o pallido sul viso, torace, spalle o schiena. La crescita ha un aspetto squamoso, leggermente sopraelevato. Di tanto in tanto, appare singolarmente, ma crescite multiple sono più comuni. La cheratosi seborroica non diventa cancerose, ma può sembrare come il cancro della pelle.

La cheratosi seborroica è di norma indolore e non richiede alcun trattamento. Si può decidere, tuttavia, di rimuoverla per ragioni estetiche.

Sintomi

Una cheratosi seborroica di solito ha l’aspetto simile a verruche. Appare in genere in testa, sul collo o nel tronco. Una cheratosi seborroica presenta :

  • Varie gamme di colore, di solito dal marrone chiaro al marrone o nero
  • È rotonda o ovale
  • È piatta o leggermente elevata, con una superficie squamosa
  • Ha dimensioni comprese da molto piccola a più di 2,5 centimetri
  • Può dare prurito
  • Si può sviluppare in modo isolato o in più parti.

Anche se non è dolorosa, la cheratosi seborroica può risultare fastidiosa a seconda della dimensione e posizione. Fare attenzione a non sfregare, graffiare o strappare. Questo può portare a infiammazioni, sanguinamenti e, in rari casi, ad infezioni.

Consultare il medico se:

  • Si sviluppano multiple cheratosi nel corso di un breve periodo di tempo, alcune settimane o mesi. Normalmente, le cheratosi seborroiche appaiono una o due alla volta in molti anni.
  • Se le cheratosi si irritano o sanguinano, si consiglia di rimuoverle.
  • Se si notano dei cambiamenti sospetti nella pelle, come piaghe o escrescenze che crescono rapidamente, sanguinano e non guariscono, questi potrebbero essere segni di cancro della pelle.

Cause

La causa esatta della cheratosi seborroica non è nota. In genere aumentano di numero con l’età. Pare vi sia anche una componente ereditaria.

Fattori di rischio

  • Anche se chiunque può sviluppare la cheratosi seborroica, si può avere più probabilità di sviluppare la condizione se:
  • Si ha più di 50 anni
  • Si ha una storia familiare di cheratosi seborroica

cheratosi seborroica 21.jpg

Diagnosi

Il medico può diagnosticare solitamente la cheratosi seborroica controllando la pelle. Per confermare la diagnosi o per escludere altre malattie della pelle, il medico può raccomandarne la rimozione per l’esame al microscopio, ma questo non è di solito necessario.

In genere, una cheratosi seborroica non diventa cancerosa, ma può assomigliare al cancro della pelle. Se il medico sospetta il cancro della pelle, eseguirà una biopsia per effettuare esami di laboratorio.

Trattamenti

Il trattamento delle cheratosi seborroica di solito non è necessario. Tuttavia, è possibile rimuoverla se si irrita, se sanguina, o per fattori estetici.

Questo tipo di escrescenza non è profondamente radicata, così la rimozione di solito è semplice e probabilmente non lascia cicatrici. Il medico può rimuovere la cheratosi seborroica utilizzando diversi metodi, tra cui:

  • Congelamento con azoto liquido (criochirurgia). La criochirurgia può essere un modo efficace per rimuovere cheratosi seborroica. Tuttavia, non può funzionare su grandi cheratosi, e può schiarire la pelle trattata (ipopigmentazione).
  • Raschiare la superficie della pelle con uno speciale strumento.  Può essere utilizzato con elettrocauterizzazione.
  • Elettrocauterizzazione. L’elettrocauterizzazione può essere efficace nel rimuovere la cheratosi seborroica. Questa procedura può lasciare cicatrici, se non è fatta correttamente, e può richiedere più tempo rispetto ad altri metodi di rimozione.
  • Ablazione. diversi tipi di trattamenti laser sono disponibili.

Referenze »

Cheratosi seborroica. American Academy of Dermatology. https://www.aad.org/public/diseases/bumps-and-growths/seborrheic-keratoses. Accesso 16 giugno 2016.
Cheratosi seborroiche American Osteopathic College of Dermatology. http://www.aocd.org/?page=SeborrheicKeratoses. Accesso 17 giugno 2016.
Roh NK, et al. Indagine clinica e istopatologica della cheratosi seborroica. Cronache di dermatologia. 2016; 28: 152.
Phulari RGS, et al. Cheratosi seborroica. Journal of Oral and Maxillofacial Pathology. 2014; 18: 327.

Link sponsorizzati

Dr. Roberto Marino

Il Dr. Roberto Marino laureato in Medicina e Chirugia, ha eseguito la revisione e gli aggiornamenti. di questo articolo. Si ricorda che le informazioni contenute in questo sito non devono mai sostituire il rapporto con il proprio medico, si raccomanda di chiedere sempre al medico o allo specialista, e di utilizzare quanto letto su questo sito al solo ed unico scopo informativo!

Lascia un commento

avatar