Asma da esercizio fisico: vediamo bene di cosa si tratta

Ultimo aggiornamento 13 gennaio, 2018 at 03:32 pm

La tosse, respiro sibilante o  il fiato corto durante o dopo l’esercizio fisico, possonoe ssere sintomi ben differenti  dal solo sforzo. Si potrebbe avere l’asma indotta da esercizio fisico. Come per l’asma classica , quella indotta da esercizio fisico si verifica quando le vie respiratorie si stringono e producono muco in eccesso.

Link sponsorizzati

Se si soffre si asma indotta da esercizio fisico , chiamato anche  broncospasmo, lo sforzo fisico è solitamente l’unica cosa che scatena i sintomi. Oppure, l’esercizio fisico può essere solo una delle molte cose che scatenano l’asma. Un trattamento adeguato e precauzioni possono comunque permettere di fare sport.

Sintomi

In questo tipo di asma i sintomi possono includere:

  • Tosse
  • Mancanza di fiato
  • Senso di oppressione al torace o dolore
  • Fatica estrema durante l’esercizio fisico
  • Scarso rendimento atletico

I sintomi per questo tipo di asma possono iniziare pochi minuti dopo aver iniziato l’allenamento. Alcune persone hanno sintomi 10 o 15 minuti dopo aver terminato un allenamento. E’ possibile avere sintomi sia durante che dopo l’esercizio.
asma indotta.jpg

Sentirsi un po a corto di fiato o affaticati quando si svolge attività fisica è normale, soprattutto se non si  è in gran forma. Ma con l’asma indotta da esercizio, questi sintomi possono essere più gravi.

Per molte persone, l’esercizio fisico è solo uno dei fattori scatenanti pochi. Altri possono includere polline, peli di animali domestici e ad altri allergeni dispersi nell’aria.

Consultare il medico se si tossisce, si ha respiro sibilante, dolore o senso di oppressione al torace durante o dopo l’esercizio.

Chiedere immediatamente un trattamento medico se si ha un peggioramento dei sintomi. Alcuni attacchi di asma possono essere pericolosi per la vita. I segni di un attacco d’asma che ha bisogno di un trattamento di emergenza sono:

  • Mancanza di respiro o affanno che stanno rapidamente peggiorando
  • Nessun miglioramento anche dopo l’uso di un broncodilatatore
  • Mancanza di respiro che continua anche dopo aver recuperato dall’allenamento

Cause

Non è chiaro esattamente cosa provochi qusti tipo di asma. In soggetti sensibili, i sintomi possono essere attivati ​​da essiccazione o dal raffreddamento delle vie aeree durante la respirazione pesante.

I fattori che possono scatenare o peggiorare l’asma indotta da esercizio fisico sono:

  • Aria fredda
  • L’aria secca
  • L’inquinamento atmosferico, come fumo o smog
  • Polline
  • Avere una infezione delle vie respiratorie come un raffreddore
  • Essere fuori forma
  • Sostanze chimiche come il cloro, vernici, pesticidi ed erbicidi
  • Non c’è nessun esercizio particolare si deve evitare quando si ha l’asma indotta da esercizio fisico, perchè ogni esercizio può potenzialmente scatenare i sintomi.

Con un trattamento adeguato, si può fare intensa attività aerobica o sportiva senza problemi

Fattori di rischio

L’asma  da esercizio può verificarsi in persone di ogni età , ma alcune persone hanno maggiori probabilità di svilupparla rispetto ad altri. Fattori che aumentano il rischio includono:

  • Avere già l’asma
  • Avere la febbre da fieno o altre allergie
  • Avere un parente  con asma
  • Vivere in una grande area urbana inquinata
  • Il fumo o l’esposizione al fumo passivo
  • L’esposizione  prodotti chimici
  • Essendo molto sovrappeso (obesi)
  • Partecipare a sport invernali, come il pattinaggio artistico, hockey su ghiaccio o lo sci di fondo

Complicazioni

L’asma di qualsiasi tipo, tra cui l’asma indotta da esercizio fisico, può provocare una serie di complicazioni. Un trattamento adeguato può aiutare a evitarle. Possibili complicazioni  includono:

  • Scarso rendimento atletico
  • Restringimento permanente delle vie aeree (bronchi), che causa difficoltà di respirazione
  • Visite al pronto soccorso e ricoveri per attacchi di asma gravi

Diagnosi

Potrebbe essere necessario uno o più test per vedere cosa sta succedendo e per assicurarsi che i sintomi non siano causati da qualcosa di diverso dall’asma . Se si soffre di asma, il medico può decidere di fare test per determinare quanto bene i polmoni stanno lavorando e se qualcosa li sta sforzando.

Il medico può dare un inalatore da provare prima dell’esercizio. Se funziona, probabilmente si ha l’asma.

Escludere altre condizioni

Se non è chiaro se l’asma sta causando i sintomi, il medico può eseguire degli esami per vedere se i sintomi possono realmente essere causati da qualcos’altro. Altri problemi di salute che possono mimare l’asma sono:

  • Essere fuori forma
  • Malattia cardiaca o  scompenso cardiaco
  • Disturbi polmonari
  • Gli effetti collaterali di alcuni farmaci
  • Ostruzione delle vie aeree
  • Disfunzione vocale
  • Raffreddore da fieno o altre allergie

Test di funzionalità polmonare

  • Spirometria. Questo test, misura quanto bene si respira, è il test preferito per la diagnosi di asma.
  • Esercizio . Questo test è utilizzato per vedere come lo sforzo influisce sulla funzione polmonare.
  • Misurazione del picco di flusso.Un dispositivo che misura la ventilazione o meglio la velocità massima con cui l’aria può essere espulsa dai polmoni dopo una inspirazione completa.
  • Ossido nitrico . Questo test è usato per vedere quanto  ossido di azoto è presente nel  respiro. Alti livelli di ossido nitrico sono un segno di asma.
  • Metacolina. Si inala una piccola quantità di a metacolina per vedere se provoca i sintomi dell’asma.
  • Allergia test cutanei.

Trattamenti e farmaci

Per molte persone, un rapido sollievo arriva dall’ inalatore prima dell’esercizio . Queste broncodilatatore spesso a base di albuterolo, apre rapidamente le vie respiratorie e può aiutare a controllare i sintomi per diverse ore.

Tuttavia, alcune persone hanno anche bisogno di prendere farmaci aggiuntivi per controllare i sintomi dell’asma.

Farmaci di controllo

Nella maggior parte dei casi, questi farmaci devono essere presi ogni giorno.

  • Corticosteroidi per via inalatoria.
  • Antileucotrienici. Questi farmaci orali aiutano a prevenire i sintomi di asma per un massimo di 24 ore.
  • Teofillina. Si tratta di una pillola al giorno che aiuta a mantenere aperte le vie respiratorie (broncodilatatore).
  • Long-acting beta agonisti (LABA). Questi farmaci per via inalatoria sono Salmeterolo  e Formoterolo .

Farmaci da rapido sollievo

anche chiamati farmaci di salvataggio, sono usati  per un rapido sollievo  durante un attacco d’asma . Questi farmaci comprendono:

  • Gli agonisti beta a breve durata d’azione. Questi farmaci broncodilatatori per via inalatoria sono albuterolo , levalbuterolo  e pirbuterolo .
  • Ipratropio (Atrovent). Il medico potrebbe prescrivere questo farmaco per via inalatoria per il sollievo immediato dei sintomi.
  • Corticosteroidi per via orale o endovenosa. Questi farmaci si usano in casi di asma grave.

Referenze »

Parsons JP. Broncocostrizione indotta dall’esercizio fisico. Cliniche otorinolaringoiatriche del Nord America. 2014; 47: 119.
Parsons JP, et al. Una linea guida ufficiale di pratica clinica dell’American Thoracic Society: broncocostrizione indotta dall’esercizio fisico. American Journal of Respiratory and Critical Care Medicine. 2013; 187: 1016.
Weiler JM, et al. Patogenesi, prevalenza, diagnosi e gestione della broncocostrizione indotta dall’esercizio: un parametro di pratica. Annali di allergia, asma e immunologia. 2010; 105: S1.
Krafczyk MA, et al. Broncocostrizione indotta dall’esercizio: diagnosi e gestione. Medico di famiglia americano. 2011; 84: 427.
Randolph C. Broncocostrizione indotta da esercizio pediatrico: sviluppi contemporanei in epidemiologia, patogenesi, presentazione, diagnosi e terapia. Attuali rapporti di allergia e asma. 2013; 13: 662.
Anderson SD, et al. Valutazione e prevenzione della broncocostrizione indotta dall’esercizio fisico. British Journal of Sports Medicine. 2012; 46: 391.
Irvin CG. Test di broncoprovocazione http://www.uptodate.com/home. Accesso effettuato il 12 settembre 2014

Link sponsorizzati

Dr. Roberto Marino

Il Dr. Roberto Marino laureato in Medicina e Chirugia, ha eseguito la revisione e gli aggiornamenti. di questo articolo. Si ricorda che le informazioni contenute in questo sito non devono mai sostituire il rapporto con il proprio medico, si raccomanda di chiedere sempre al medico o allo specialista, e di utilizzare quanto letto su questo sito al solo ed unico scopo informativo!

1
Lascia un commento

avatar
1 Comment threads
0 Thread replies
0 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
1 Comment authors
antonino Recent comment authors
più nuovi più vecchi più votati
antonino
Ospite
antonino

ottima descrizione comflimenti