Obesità: un grave problema da controllare

Ultimo aggiornamento Ottobre 29th, 2019 at 10:30 pm

L’obesità è definita come  una quantità eccessiva di grasso corporeo. L’obesità non è solo un problema estetico. L’obesità aumenta il rischio di malattie e problemi di salute come le malattie cardiache, diabete e pressione alta.

Link sponsorizzati

I medici spesso usano una formula base alla altezza e peso, chiamato indice di massa corporea (BMI) – per stabilire se si è obesi.

BMI    Ponderazione dello stato

  • Sotto 18,5    Sottopeso
  • 18,5-24,9    Normale
  • 25,0-29,9    Sovrappeso
  • 30.0 e superiori    Obeso
  • 40,0 e più alto    Obesità estrema

Essere estremamente obesi vuol dire essere  particolarmente suscettibili ai problemi di salute legati al peso.

La buona notizia è che la perdita di peso anche modesta può migliorare o prevenire i problemi di salute associati all’obesità.

Sintomi

Il sintomo principale di obesità sta nell’avere un indice di massa corporea (BMI) di 30 o superiore. L’indice di massa corporea si calcola dividendo il peso in chilogrammi (kg) per l’altezza in metri (m) al quadrato.

Poichè la  BMI non misura direttamente il grasso corporeo, alcune persone, come gli atleti possono avere un BMI nella categoria obesi, anche se non hanno eccesso di grasso corporeo.

obesità.jpg

Cause

Anche se ci sono influenze genetiche e ormonali sul peso corporeo, l’obesità si verifica quando si assumono più calorie di quelle che si bruciano con l’esercizio e le normali attività quotidiane. Il  corpo memorizza queste calorie in eccesso sotto forma di grasso. L’obesità deriva solitamente da una combinazione di cause e fattori che contribuiscono, tra cui:

  • Inattività. Con uno stile di vita sedentario, si può facilmente assumere più calorie di quelle necessarie.
  • Dieta scorretta e abitudini alimentari. Avere una dieta che è ad alto contenuto di calorie, mangiare fast food, saltando la prima colazione, mangiare la maggior parte delle calorie durante la notte, a bere bevande ad alto contenuto calorico contribuisce ad aumentare di peso.
  • Gravidanza. Durante la gravidanza, il peso di una donna aumenta necessariamente.
  • La mancanza di sonno. Dormire meno di sette ore  per notte può causare cambiamenti ormonali che aumentano l’appetito. Si può anche desiderare cibi ricchi di calorie e carboidrati, che possono contribuire all’aumento di peso.
  • Alcuni farmaci. Alcuni farmaci possono portare a un aumento di peso se non si compensa con la dieta o l’attività. Questi farmaci comprendono alcuni antidepressivi, farmaci per il diabete, farmaci antipsicotici, steroidi e betabloccanti.
  • Problemi medici. L’obesità a volte può far risalire ad una causa medica, come la sindrome di Prader-Willi, sindrome di Cushing, sindrome dell’ovaio policistico, e altre malattie. Alcuni problemi di salute, come l’artrite, possono portare alla diminuzione dell’attività, che può causare un aumento di peso.

Fattori di rischio

L’obesità si verifica quando si mangia e si bevono più calorie di quelle che si bruciano con l’esercizio o le normali attività quotidiane. L’obesità deriva solitamente da una combinazione di cause e fattori che contribuiscono, tra cui:

  • Genetica. I geni possono influenzare la quantità di grasso corporeo e dove il grasso è distribuito.
  • Inattività.
  • Dieta scorretta e abitudini alimentari.
  • Stile di vita familiare. l’obesità tende a tramandarsi bene all’interno delle famiglie. Questo non è solo per la genetica. Spesso  alcune famiglie tendono ad avere simili abitudini alimentari, stile di vita sedentario e diseducazione alimentare.
  • Smettere di fumare. Smettere di fumare è spesso associato ad aumento di peso.
  • Gravidanza. Durante la gravidanza il peso di una donna aumenta. Alcune donne trovano questo peso difficile da perdere dopo la nascita del bambino. Questo aumento di peso può contribuire allo sviluppo di obesità nelle donne.
  • La mancanza di sonno.
  • Alcuni farmaci.
  • Età. L’obesità può verificarsi a qualsiasi età, anche nei bambini piccoli.
  • Questioni sociali ed economiche. Alcune questioni sociali ed economiche possono essere collegate all’obesità.
  • Problemi di salute. L’obesità può raramente essere ricondotte ad una causa medica.

Anche se hanno uno o più di questi fattori di rischio, non significa che si è destinati a diventare obesi. Si può contrastare i fattori di rischio  attraverso la dieta, attività fisica e il corretto rapporto con il cibo.

Complicazioni

Se si è obesi, si possono sviluppare una serie di problemi di salute potenzialmente gravi, tra cui:

  • Colesterolo e trigliceridi
  • Diabete di tipo 2
  • Alta pressione sanguigna
  • Sindrome metabolica
  • Malattie cardiache
  • Il cancro, tra cui il cancro dell’utero, della cervice, delle ovaie, del seno, del colon, del retto e della prostata
  • Apnea del sonno
  • Depressione
  • Malattia della colecisti
  • Problemi ginecologici, come l’infertilità e periodi mestruali irregolari
  • Steatosi epatica non alcolica
  • Osteoartrite
  • Problemi della pelle, come la non guarigione delle ferite

Qualità della vita

Quando si è obesi, la qualità complessiva della vita può essere molto scadente. Si potrebbe arrivare a non essere in grado di fare cose estremamente facili. Si  evitano spesso i luoghi pubblici. Si può anche essere discriminati, in sostanza l’obesità rappresenta un gravissimo problema per la salute fisica e la vita di relazione.

Altri problemi che possono influenzare la qualità della vita sono:

  • Depressione
  • Invalidità
  • Disagio fisico
  • I problemi di coppia
  • Vergogna
  • Isolamento sociale

Diagnosi

Il medico spesso richiederà dei test per verificare che il corpo non abbia subito danni  o che non sia a rischio di gravi complicanze legate all’obesità.

Questi test generalmente includono:

  • Anamnesi della storia del paziente.
  • Controllo di altri problemi di salute. Il medico controllerà che non siano presenti altre malattie di base, come la pressione alta e il diabete.
  • Calcolo  indice di massa corporea.
  • Misura della circonferenza della vita.
  • Un esame fisico generale. Ciò include misurare l’altezza, il controllo dei segni vitali, come la frequenza cardiaca, pressione sanguigna e la temperatura, più l’ascolto del cuore e polmoni
  • Gli esami del sangue.

Raccogliere tutte queste informazioni  aiuta il medico a determinare quanto peso si deve perdere e quali condizioni di salute o rischi si potrebbe avere.

Trattamenti

L’obiettivo del trattamento dell’obesità è quello di raggiungere un peso sano. Potrebbe essere necessario lavorare con un team di professionisti della salute, tra cui un nutrizionista, dietista, terapista o uno specialista di obesità, per aiutare a capire quali modifiche apportare  nelle abitudini alimentari e stile di vita.

Si può iniziare a sentirsi meglio e a vedere i miglioramenti nella  salute con la perdita di peso anche solo modesta. Questo significa che se si pesa 91 kg e si risulta obesi rispetto agli standard BMI, si potrebbe avere bisogno di perdere solo dai  4.5 ai 9,1 Kg per iniziare a vedere i primi benefici.

I metodi di trattamento dipendono dal livello di obesità, dalla salute generale e dalla vostra volontà di partecipare alla  perdita di peso. Metodi di trattamento sono:

  • Cambiamenti dietetici
  • Esercizio e l’attività
  • Comportamenti alimentari
  • Prescrizione di farmaci per perdere peso
  • Perdita di peso tramite chirurgia

Cambiamenti dietetici

Ridurre le calorie e mangiare sano sono step fondamentali per superare l’obesità. Anche se è possibile perdere peso rapidamente è sempre consigliabile una lenta e costante di 1kg massimo 2 alla settimana a lungo termine . Evitare drastici cambiamenti di dieta che siano irrealistici, come diete da fame, perché è improbabile che si possano mantenere questi regimi a lungo termine.

Strategie dietetiche per superare l’obesità sono:

  • Conteggio delle calorie.
  • Consumare alimenti sani. Alimenti, come frutta e verdura, hanno una bassa densità calorie. Questi alimenti riducono i morsi della fame, facendo assumere meno calorie.
  • L’adozione di un sano mangiar piano.
  • Sostituti del pasto- Solo su richiesta del medico

Diffidare di soluzioni rapide

Si può essere tentati da diete che promettono la perdita di peso veloce e facile. La realtà, però, è che non esistono alimenti magici o soluzioni rapide. Le diete drastiche possono aiutare nel breve termine, ma i risultati a lungo termine non lo sono. E’ possibile perdere peso con una dieta drastica, ma è molto probabile che si interrompa presta e si ricomincia a mangiare male. Per perdere peso – è necessario adottare sane abitudini alimentari, che si possano mantenere nel tempo.

Maggiore attività

Una aumentata attività fisica  è una parte essenziale del trattamento dell’obesità.

Per aumentare il  livello di attività:

  • Esercizio.Per raggiungere una significativa perdita di peso, potrebbe essere necessario fare 25 -30  minuti di esercizio fisico più volte alla settimana. Probabilmente sarà necessario aumentare gradualmente la quantità di esercizio fisico mano a mano che la forma fisica migliora.
  • Aumentare le attività quotidiane. Qualsiasi movimento in più aiuta a bruciare calorie.

Comportamento

Un programma di modificazione comportamentale può aiutare a cambiare lo stile di vita e a programmare una alimentazione sana con il giusto movimento.

Terapia comportamentale

  • Consulenza. terapia o interventi con a professionisti possono aiutare a risolvere i problemi emotivi e comportamentali legati al cibo.
  • I gruppi di sostegno.

Prescrizione  di farmaci

E ‘meglio perdere peso attraverso una dieta sana ed esercizio fisico regolare. Ma in certe situazioni, il medico può prescrivere farmaci per la perdita di peso . Tenere a mente, però, che la perdita di peso da farmaci è destinata a essere utilizzata insieme a cambiamenti di dieta, esercizio fisico e stile di vita, quindi non in sostituzione di. Se non si fanno questi  cambiamenti i farmaci non faranno mai nessun effetto.

Il medico può raccomandare farmaci se:

  • Altri metodi di perdita di peso non hanno avuto giovamento
  • L’indice massa corporea (BMI) è superiore a 27 e si hanno anche le complicanze mediche dell’obesità, come l’apnea il diabete, l’ipertensione o il sonno

È necessario uno stretto controllo medico durante l’assunzione farmaci. Inoltre, i farmaci potrebbero non funzionare per tutti. Se il farmaco funziona, i suoi effetti tendono a stabilizzarsi dopo sei mesi di utilizzo come qualsiasi altro metodo di perdita di peso.

Chirurgia

In alcuni casi, chirurgia, è un’opzione. La perdita di peso tramite chirurgia limita la quantità di cibo che si è in grado di mangiare e diminuisce quindi l’assorbimento di cibo e calorie, o entrambi.

Ci sono numerosi tipi chirurgia per l’obesità. Alcuni tipi causano la perdita di peso, limitando il contenuto dello stomaco. Altri impediscono al corpo di assorbire calorie e sostanze nutritive. Altri sono una combinazione di questi due tipi.

  • Chirurgia di bypass gastrico
  • Bendaggio gastrico regolabile (LAGB). In questa procedura, lo stomaco è separato in due sacchetti con una fascia gonfiabile.
  • Manicotto gastrico. In questa procedura, una parte dello stomaco viene rimossa, con la creazione di un serbatoio più piccolo per il cibo.

Prevenire il ritorno all’obesità

  • Purtroppo, è comune  riguadagnare peso, non importa quali siano imetodi di trattamento dell’obesità .
  • Uno dei modi migliori per prevenire questo fenomeno e fare regolare attività fisica.
  • Si può sempre rimanere vigili circa il  peso. La combinazione di una dieta più sana e l’attività fisica sono il modo migliore per perdere peso e mantenerlo a lungo termine.
Referenze
Jameson JL, et al., Eds. Pathobiology of obesity. In: Principi di medicina interna di Harrison. 20a ed. New York, NY: The McGraw-Hill Companies; 2018. https://accessmedicine.mhmedical.com. 
Jameson JL, et al., Eds. Valutazione e gestione dell’obesità. In: Principi di medicina interna di Harrison. 20a ed. New York, NY: The McGraw-Hill Companies; 2018. https://accessmedicine.mhmedical.com. 
Usatine RP, et al., Eds. Obesità. In: Atlante dei colori e sinossi della medicina di famiglia. 3a ed. New York, NY: McGraw-Hill Education; 2019. https://accessmedicine.mhmedical.com. 
McKean SC, et al., Eds. Gestione chirurgica dell’obesità. In: Principi e pratica della medicina ospedaliera. 2a ed. New York, NY: McGraw-Hill Education; 2017. https://accessmedicine.mhmedical.com. 
Perreault L, et al. Obesità negli adulti: prevalenza, screening e valutazione. https://www.uptodate.com/contents/search. 
Perreault L, et al. Obesità negli adulti: panoramica della gestione. https://www.uptodate.com/contents/search. 
Melmed S, et al. Obesità. In: Williams Textbook of Endocrinology. 13 ° ed. Filadelfia, Pennsylvania: Elsevier; 2016. https://www.clinicalkey.com. 
Terapia di blocco vagale per l’obesità. American Society for Metabolic and Bariatric Surgery. https://asmbs.org/resources/vagal-blocking-therapy-for-obesity. 
Perdere peso. Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie. https://www.cdc.gov/healthyweight/losing_weight/index.html
Informazioni sull’IMC adulto. Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie. https://www.cdc.gov/healthyweight/assessing/bmi/adult_bmi/index.html#Interpreted
Link sponsorizzati

Dr. Roberto Marino

Laureato in Medicina e Chirugia all'Università degli Studi di Milano, Spec. in Anatomia patologica - Patologie orali Si ricorda che le informazioni contenute in questo sito non devono mai sostituire il rapporto con il proprio medico, si raccomanda di chiedere sempre al medico o allo specialista, e di utilizzare quanto letto al solo ed unico scopo informativo!

Lascia un commento

avatar