Minipillola (pillola anticoncezionale con solo progestinico)


La minipillola, conosciuta anche come la pillola anticoncezionale a solo progestinico, è un contraccettivo orale contenente l’ormone progestinico. A differenza della normale pillola anticoncezionale, la minipillola non contiene estrogeni. La dose di progestinico in una minipillola è inferiore alla dose di progestinico contenuta nella pillola contracettiva classica detta anche a combinazione.

Link sponsorizzati

La minipillola ispessisce il muco cervicale e assottiglia il rivestimento dell’utero (endometrio) – impedendo agli spermatozoi di raggiungere l’ovulo. La minipillola a volte sopprime l’ovulazione. Per la massima efficacia, si deve prendere la minipillola ogni giorno.

La minipillola è un tipo comune di contraccezione. Tuttavia il medico può raccomandare la minipillola se:

  • Si sta all’attando al seno – l’estrogeno contenuto nella pillola anticoncezionale è noto per interferire con la produzione di latte
  • Si hanno alcuni problemi di salute, come ad esempio un alto rischio di malattia cardiaca, coaguli di sangue, o una storia di alta pressione sanguigna o emicrania
  • Si è preoccupati per gli effetti collaterali della pillola anticoncezionale contenente estrogeni
  • La minipillola è un metodo contracettivo che non intacca la fertilità. La fertilità torna alla normalità subito dopo aver smesso di prendere la minipillola.

 

Minipillola.jpg

Il medico può anche raccomandare la minipillola per contribuire a trattare l’anemia falciforme o dermatiti che sembrano essere correlate al ciclo mestruale o per appunto ridurre carenza di ferro e anemia.

La minipillola non è però adatta a tutti. Il medico può sconsigliare l’uso della minipillola se:

  • Si ha il cancro al seno
  • Si dispone di sanguinamento uterino inspiegato
  • Si assumono agenti anticonvulsivanti o anti-tubercolari

Si stima che circa 1  su 100 donne che usano la minipillola rimane incinta durante il primo anno di utilizzo. Il tasso di fallimento della minipillola nelle donne altamente fertile è superiore a quella di altri metodi contraccettivi ormonali.

Se una donna rimane incinta durante il trattamento con la minipillola, può essere difficile riconoscere i segni ed i sintomi della gravidanza. Inoltre, esiste il rischio di una gravidanza ectopica , ovvero quando l’ovulo fecondato si impianta al di fuori dell’utero, in genere in una tuba di Falloppio.

La minipillola non protegge dalle infezioni a trasmissione sessuale, e può essere meno efficace della tradizionale pillola anticoncezionale.

Gli effetti collaterali della minipillola possono includere:

  • Acne
  • Tensione mammaria
  • Diminuzione della libido
  • Depressione
  • Mal di testa
  • Irregolare sanguinamento mestruale
  • Nausea
  • Cisti ovariche
  • Aumento di peso

Se non si è in stato di gravidanza, si può iniziare a prendere la minipillola in qualsiasi momento. Il medico potrebbe consigliare di utilizzare un metodo di backup per evitare di rimanere incinta, come ad esempio il preservativo maschile, per i primi sette giorni dopo l’inizio della somministrazione della pillola.

Se si sta passando da una pillola tradizionale alla la minipillola, iniziare a prendere la minipillola il giorno dopo si prende l’ultima pillola anticoncezionale standard.

Per usare la minipillola:

  • Consultare sempre  il proprio medico. Assicurarsi di avere un metodo di copertura anticoncezionale alternativo, se necessario.
  • Prendere la pillola regolarmente. E’ importante prendere la minipillola, alla  stessa ora ogni giorno. Se si prende la minipillola più di tre ore più tardi del solito, la copertura potrebbe diminuire.
  • Essere cauti. Se si dimentica una minipillola, prendere la pillola dimenticata non appena ci si ricorda, anche se questo significa prendere due pillole in un giorno.
  • Non fare pause. Avere sempre una scatola di scorta in modo da non interrompere mai il trattamento. La minipillola viene assunta  a schema continuativo
  • Se si stanno assumendo antibiotici o si verificano vomito o diarrea durante l’uso della minipillola, utilizzare un metodo contracettivo alternativo.

Referenze »

FAQ: La pillola anticoncezionale. Congresso americano degli ostetrici e ginecologi. http://www.acog.org/publications/faq/faq021.cfm. Consultato il 27 Settembre 2011.
Domande frequenti: metodi di controllo delle nascite. Dipartimento di Salute e Servizi Umani. http://www.womenshealth.gov/publications/our-publications/fact-sheet/birth-control-methods.cfm. Consultato il 27 Settembre 2011.
Donne Cullins V. Counseling in cerca di contraccezione ormonale. http://www.uptodate.com/home/index.html. Consultato il 27 Settembre 2011.
Kaunitz AM. Solo progestinici (minipills) per la contraccezione. http://www.uptodate.com/home/index.html. Consultato il 27 Settembre 2011.
Schorge JO, et al. Williams Ginecologia. New York, NY: The McGraw-Hill; 2008. http://www.accessmedicine.com/content.aspx?aID=3151449. Consultato il 27 Settembre 2011.
Contraccettivi solo progestinici. In: Zieman M, et al. Una guida tascabile di Gestione Contraccezione. Tiger, Ga .: colmare il divario di comunicazione; 2010: 117.

 

Link sponsorizzati