Chirurgia toracoscopica video-assistita (VATS)


La chirurgia toracoscopica video-assistita (VATS) è una tecnica chirurgica mini-invasiva utilizzata per diagnosticare e trattare i problemi nel petto. Durante questo tipo di chirurgia, una piccola telecamera e strumenti chirurgici vengono inseriti nel torace attraverso piccole incisioni.

Link sponsorizzati

Il toracoscopio trasmette le immagini della parte interna del petto su un monitor, guidando il chirurgo nello svolgimento della procedura. La toracoscopia video-assistita (VATS) può essere utilizzata per vari scopi, che vanno da una biopsia, alla rimozione di tumori o interi lobi del polmone.

Vantaggi

La chirurgia toracoscopica video-assistita (VATS) può sostituire la chirurgia tradizionale, chiamata toracotomia, che accede al petto tramite una grande incisione.

I vantaggi includono:

  • Meno dolore e minore necessità di farmaci antidolorifici
  • Cicatrice più piccola
  • Breve degenza in ospedale
  • Tempo di recupero più veloce

 

Chirurgia toracoscopica video-assistita (VATS).jpg

Quando viene praticata?

I medici usano la VATS per diagnosticare e trattare una serie di condizioni, tra cui:

  • Malattie della pleura. La pleura è una membrana a due strati che riveste la cavità toracica e circonda entrambi i polmoni. La VATS è utilizzata per rimuovere aria o fluido nella cavità pleurica seguente un trauma toracico o disturbo o la chirurgia polmonare. I chirurghi possono anche utilizzare la VATS effettuare la pleurodesi, una procedura in cui si permette l’adesione dei due foglietti pleurici in maniera artificiale.
  • Mesotelioma . Un raro tumore delle membrane che rivestono il torace, la cavità addominale o il cuore, il mesotelioma può essere diagnosticata con una biopsia VATS.
  • Cancro del polmone . La chirurgia VATS è utilizzata per rimuovere pezzi (resezione), lobi (lobectomia), grumi pieni di liquido (noduli) ed eventuali macchie sospette sul polmone con un margine di tessuto sano circostante. Questi campioni di tessuto sono poi analizzati da un patologo esperto per determinare lo stadio del tumore se presente.
  • Malattia polmonare interstiziale . La VATS viene utilizzata per raccogliere campioni di polmone e formulare quindi una diagnosi corretta che possa portare al giusto trattamento.
  • Empiemi. L’empiema è una raccolta di pus e liquido che si sviluppa da una infezione polmonare come la polmonite. La VATS è usata per drenare il liquido in eccesso e permettere al polmone di ri-espandersi.
  • Granulomi. La VATS può essere utilizzata per diagnosticare e rimuovere del tessuto chiamato un granuloma che può svilupparsi nei polmoni.
  • Linfomi . I chirurghi possono rimuovere campioni di tessuto da linfonodi anormali dalla cavità toracica con una biopsia VATS per determinare il tipo di linfoma presente.
  • Iperidrosi (sudorazione eccessiva). I chirurghi utilizzano la VATS per rimuovere o tagliare i nervi che causano sudorazione eccessiva(simpaticectomia).
  • Versamento pericardico. La chirurgia VATS può essere utilizzata per drenare il fluido dal sacco che circonda il cuore (pericardio), condizione causata da una serie di malattie.

Candidati ideali

I migliori candidati per le procedure VATS sono:

  • Gli individui che non hanno mai avuto un intervento chirurgico al torace. Il tessuto cicatriziale dalle procedure precedenti può impedire l’accesso alla cavità toracica.
  • Le persone che sono ad alto rischio di complicanze se subiscono,una chirurgia a torace aperto.

Referenze »

Chirurgia Video assistita  toracoscopica http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC1741732/
Lobectomia da video-assistita chirurgia toracica (VATS) contro toracotomia per il cancro polmonare  http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/19577048
Chirurgia video-assistita toracoscopica per lobectomia nel cancro al polmone. http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/23158083

 

Link sponsorizzati