Colore delle feci : quando preoccuparsi


Le feci spesso hanno una vasta gamma di colori. Tutti i toni del marrone e persino verdi sono considerati normali. Solo raramente il colore feci può indicare una condizione intestinale potenzialmente grave.

Link sponsorizzati

Il colore delle feci è generalmente influenzato da ciò che si mangia, così come per la quantità di bile presente nelle feci. Quando i pigmenti biliari viaggiano attraverso il tratto gastrointestinale, sono chimicamente modificati da enzimi.

Variazioni delle del colore delle feci sono spesso innocui e riflettono influenze dietetiche. Se il contenuto intestinale viaggia a una velocità normale, i cambiamenti chimici nel bilirubina prodotti danno un colore che varia dal chiaro al marrone scuro. le feci possono può apparire verde se il contenuto intestinale passano attraverso l’intestino più velocemente.

Le variazioni di colore delle feci sono comuni e in genere non sono significative se le modifiche non sono persistenti. Tuttavia, i cambiamenti nel colore delle feci possono anche essere causati anche da una serie di lievi a gravi condizioni di salute e possono verificarsi con alcuni farmaci. Cambiamenti di colore persistenti possono segnalare la presenza di una condizione medica e vanno valutate.

 

colore delle feci.jpeg

Colore  feci

Che cosa può significare

Possibili cause alimentari

Verde Il cibo può essere in movimento attraverso l’intestino crasso troppo in fretta, come ad esempio a causa di diarrea. Di conseguenza, la bile non ha il tempo di essere metabolizzata completamente. Verdure a foglia verde, colorante alimentare verde, come ad esempio in cibi aromatizzati, bevande, integratori di ferro.
Di colore chiaro, bianco o color argilla  Una mancanza di bile nelle feci.Ciò può indicare una     ostruzione del dotto biliare. Alcuni farmaci, come ad esempio le grandi dosi di subsalicilato bismuto (Kaopectate, Pepto-Bismol) e altri farmaci anti-diarroici.
Giallo, grasso, maleodorante L’eccesso di grasso nelle feci, come ad esempio a causa di un disturbo di malassorbimento, per esempio, la malattia celiaca. Talvolta il glutine proteine, come nel pane e cereali.Ma vedere un medico per la valutazione.
Nero Sanguinamento nel tratto gastrointestinale superiore, come lo stomaco. Integratori di ferro, subsalicilato di bismuto (Kaopectate, Pepto-Bismol), liquirizia nera.
Rosso brillante Sanguinamento nel tratto intestinale inferiore, come ad esempio l’intestino crasso o del retto, spesso da emorroidi. Colorante alimentare rosso, barbabietole, mirtilli, succo di pomodoro o la zuppa, gelatina rossa o miscele di bevande.

 

Il sangue nelle feci può essere rosso vivo, marrone, nero e catramoso , o occulto (non visibile ad occhio nudo). Le cause di sangue nelle feci possono essere condizioni del tratto gastrointestinale, come le emorroidi o patologie gravi come il cancro . Il sangue nelle feci deve essere valutato da un operatore sanitario. Il sanguinamento rettale (noto in medicina come ematochezia) si riferisce al passaggio di sangue rosso vivo dall’ano, spesso mescolato con feci e / o di coaguli di sangue .

Il colore del sangue durante il sanguinamento rettale spesso dipende dalla posizione del sanguinamento nel tratto gastrointestinale. In generale, più il sito sanguinamento è vicino alla parte terminale dell’intestino e più il colore sarà rosso vivo.

In alcuni pazienti il ​​sanguinamento può essere nero e “catramoso” (appiccicoso) e maleodorante. Questo tipo di sanguinamento si chiama melena. La melena si verifica quando il sangue permane nel colon abbastanza a lungo affinchè i batteri inizino una scomposizione in prodotti chimici (ematina) che sono appunto neri.

Pertanto, melena significa solitamente sanguinamento è dal tratto gastrointestinale superiore (per esempio: sanguinamento da ulcere nello stomaco o nel duodeno o dall’intestino tenue) perché il sangue è di solito nel tratto gastrointestinale per un periodo di tempo più lungo prima che esca dal corpo. A volte la melena può verificarsi con sanguinamento dal colon destro. D’altra parte, il sangue dal colon sigma e dal retto di solito non rimane nel colon per molto tempo.

Raramente, una emorragia massiva dal colon, dal piccolo intestino, o da ulcere dello stomaco o duodenale può causare un rapido transito del sangue attraverso il tratto gastrointestinale e causare sanguinamento rettale rosso brillante. In queste situazioni, il sangue si muove attraverso il colon così rapidamente che non c’è abbastanza tempo per i batteri per trasformarlo in nero.

A volte, il sanguinamento dal tratto gastrointestinale può essere troppo lento per provocare il sanguinamento rettale o melena. In questi pazienti il sanguinamento è occulto (non visibile a occhio nudo). Il sangue si trova con il test del sangue occulto fecale in laboratorio.

Referenze »

 Fauci, Anthony S., et al. Harrison Principi di Medicina Interna . 17 ° ed. Stati Uniti: McGraw-Hill, 2008.

Link sponsorizzati