Neutropenia (bassa conta dei neutrofili)


Il termine neutropenia significa una conta di neutrofili bassa rispetto al normale. I neutrofili sono un tipo di globulo bianco che aiuta a combattere le infezioni, in particolare quelle causate da batteri e funghi.

Link sponsorizzati

La soglia per la definizione di neutropenia varia. Negli adulti è generalmente definito come un conteggio di 1700 o meno neutrofili per microlitro di sangue. La neutropenia nei bambini varia con l’età.

Più basso è il numero dei neutrofili, più si è vulnerabili alle malattie infettive. Se si dispone di una grave neutropenia, i batteri normalmente presenti nella bocca e nel tratto digestivo possono causare infezioni.

Cause

La neutropenia può essere causata da:

  • Cancro o altre malattie che danneggiano il midollo osseo
  • Patologie congenite caratterizzate da scarsa funzionalità del midollo osseo
  • Le infezioni virali che interrompono la funzione del midollo osseo
  • Malattie autoimmuni che distruggono neutrofili o cellule di midollo osseo
  • Infezioni che utilizzano i neutrofili più rapidamente di quanto possano essere prodotti
  • Farmaci che distruggono neutrofili o danneggiano il midollo osseo

Possibili cause di neutropenia includono:

  • Alcolismo
  • Anemia aplastica
  • Chemioterapia
  • Neutropenia cronica idiopatica negli adulti
  • Farmaci, come antibiotici e diuretici
  • Epatite A
  • Epatite B
  • Epatite C
  • L’HIV / AIDS
  • Ipersplenismo, una distruzione prematura dei globuli dalla milza
  • L’ipertiroidismo (iperattività della tiroide)
  • Sindrome di Kostmann, una malattia congenita
  • Leucemia
  • Lupus

 

Neutropenia.jpg

  • Malattia di Lyme
  • Malaria
  • Le sindromi mielodisplastiche
  • Mielofibrosi
  • Myelokathexis, una malattia congenita che coinvolge fallimento di neutrofili per entrare nel flusso sanguigno
  • Altre malattie autoimmuni
  • Altri disturbi congeniti
  • Altre malattie infettive
  • Altre malattie parassitarie
  • Radioterapia
  • L’artrite reumatoide
  • Infezione da Salmonella
  • Sepsi
  • Sindrome associata a neutropenia
  • Carenze vitaminiche

Il ruolo del medico

La neutropenia è raramente un risultato inatteso o semplicemente scoperto per caso. Si trova di solito su un esame che è stato ordinato per diagnosticare una condizione si sta già sperimentando. La presenza di neutropenia e di risultati di altri test può già indicare la causa della malattia, o il medico può suggerire altri test per verificare la condizione.

Poiché la neutropenia  rende vulnerabili alle infezioni batteriche e fungine, prendere precauzioni per evitare questi organismi. Indossare una maschera, evitare chiunque ha il raffreddore, e lavarsi le mani regolarmente e accuratamente.

Referenze »

Reagan JL, et al. Perché il mio neutropenico paziente? Ematologia Oncologia Clinics of North America. 2012; 26:253.
Neutropenia. I Manuali Merck: Il Manuale Merck per gli operatori sanitari. Consultato il 8 Novembre 2012.
Prchal JT, et al. Williams Ematologia. 8 ° ed. New York, NY: The McGraw-Hill, 2010. http://www.accessmedicine.com/resourceTOC.aspx?resourceID=69. Consultato il 2 Novembre 2012.

Link sponsorizzati