Inspiegabile perdita di peso


Una inspiegabile perdita di peso in particolare se è significativa o persistente  può essere un sintomo di un disturbo medico a volte grave.

Link sponsorizzati

Il peso corporeo è determinato dall’apporto calorico, la salute generale, l’età, l’assorbimento dei nutrienti e altri fattori. Dopo aver raggiunto l’età adulta media, il peso dovrebbe rimanere relativamente stabile di anno in anno, anche se la diminuzione di qualche chilo è raramente causa di preoccupazione.

Tuttavia, una Inspiegabile perdita di peso di 4,5 kg o più, o la perdita di peso persistente devono essere esaminati accuratamente.

Cause

Ci sono molte possibili cause di perdita di peso inspiegabile, tra cui la malattia celiaca non diagnosticata e disturbi della tiroide. Potenziali cause di perdita di peso inspiegabile includono:

  • Morbo di Addison
  • Cancro
  • La malattia celiaca
  • BPCO
  • Malattia di Crohn
  • Demenza
  • Depressione (depressione maggiore)

 

Inspiegabile perdita di peso.jpeg

  • Diabete
  • Insufficienza cardiaca
  • L’HIV / AIDS
  • Ipercalcemia
  • L’ipertiroidismo (iperattività della tiroide)
  • Ipotiroidismo (tiroide)
  • Malattia di Parkinson
  • Ulcera peptica
  • Tubercolosi
  • La colite ulcerosa

Quando andare dal medico ?

Se si sta perdendo peso senza una causa apparente, consultare il medico, soprattutto se si perdon fino a 4,5 kg o il 5 per cento del peso entro sei o 12 mesi. Il medico lavorerà con il paziente per determinare che cosa sta causando la perdita di peso e il modo migliore per trattare il problema. Potrebbe anche essere necessaria una dieta speciale per evitare ulteriori perdite di peso o di riconquistare i chili persi.

Referenze »

Rolla AR. Approccio al paziente con perdita di peso. http://www.uptodate.com/home/index.html. Consultato il 16 Giugno 2011.
Bouras EP, et al. Approccio razionale per i pazienti con perdita di peso non intenzionale. Mayo Clinic Proceedings. 2001; 76:923.
McMinn J, et al. Indagine e la gestione della perdita di peso non intenzionale in adulti più anziani. British Medical Journal. 2011; 342:754.
Proctor dd. Approccio al paziente con malattia gastrointestinale. In: Goldman L, et al. Cecil Medicina. 23 ° ed. St. Louis, Mo: Saunders, 2008. http://www.mdconsult.com/das/book/body/191371208-2/0/1492/0.html #. Consultato il 16 Giugno 2011.

 

Link sponsorizzati