Schizofrenia catatonica : sintomi e cure


La schizofrenia catatonica è uno dei diversi tipi di schizofrenia, una malattia mentale cronica in cui una persona perde il contatto con la realtà (psicosi). La schizofrenia catatonica comprende episodi di comportamento  estremi. Il paziente affetto da questa condizione può sembrare come  in coma, incapace di parlare, muoversi e rispondere, o può parlare e comportarsi in modo bizzarro e iperattivo. Episodi catatonici possono durare per un mese o più senza il giusto trattamento.

Link sponsorizzati

La schizofrenia catatonica oggi è rara a causa di un trattamento migliore della schizofrenia. Con un trattamento efficace, è possibile gestire i sintomi della schizofrenia catatonica e vivere una vita più sana.

Sintomi

Segni e sintomi di schizofrenia catatonica rientrano in alcune categorie di comportamenti catatonici, tra cui:

  • Immobilità fisica. Il paziente potrebbe essere  incapace di muoversi o parlare, mantenendo il corpo in una posizione rigida e sembra non essere consapevole di cosa accade intorno a lui(stupore catatonico). Si può anche avere una forma di immobilità  nota come flessibilità, ad esempio, se il braccio si muove in una certa posizione, rimarrà in quella posizione per ore.
  • Mobilità eccessiva. Il paziente può camminare in modo frenetico, girare in tondo.
  • Resistenza estrema. La persona può contrastare ogni tentativo di essere spostata
  • Movimenti particolari. Potrebbe assumere posture inappropriate o inusuali, smorfie o usare manierismi strani. Può anche ripetere meccanicamente certi comportamenti (comportamenti stereotipati).
  • Imitare parole o movimenti. La persona affetta da schizofrenia catatonica, può ripetutamente dire una parola appena sentita (ecolalia) o copiare più volte un gesto o un movimento fatto da qualcun altro (ecoprassia).
  • Anche se può sembrare senza emozione, il catatonico può effettivamente sentire ansia estrema.

Altri segni e sintomi di schizofrenia catatonica

Anche se i sintomi principali della schizofrenia catatonica sono comportamenti catatonici, si possono anche avere alcuni degli altri segni e sintomi della schizofrenia, come ad esempio:

  • Deliri
  • Vedere o sentire cose che non esistono (allucinazioni), in particolare le voci
  • Discorso incoerente
  • Trascurare l’igiene personale
  • La mancanza apparente di emozioni
  • Emozioni non appropriate alla situazione
  • Scoppi d’ira
  • Problemi a scuola o al lavoro
  • Isolamento sociale
  • Movimenti scoordinati

Episodi catatonici possono durare almeno un giorno, ma senza trattamento possono arrivare a durare per più di 30 giorni.

schizofrenia catatonica.jpeg

In caso di sintomi di schizofrenia catatonica, il paziente potrebbe non essere in grado di cercare aiuto da solo. E nei periodi in cui si ha la scomparsa dei sintomi, non può rendersi conto di avere bisogno del trattamento.

Cause

La schizofrenia catatonica e altre forme di schizofrenia sono malattie del cervello. Genetica e ambiente svolgono entrambi un ruolo importante nel causare la schizofrenia catatonica.

Tuttavia, la catatonia è molto più comunemente associata con altre condizioni. Alcuni dei problemi di salute che possono portare alla catatonia includono altri disturbi dell’umore, come la depressione, il disturbo bipolare, e condizioni mediche che colpiscono il sistema nervoso centrale.

I medici non sanno perché alcune persone affette da schizofrenia sviluppano sintomi catatonici, ma uno o più problemi di fondo con il cervello sono probabilmente responsabili. Ad esempio, i problemi con i neurotrasmettitori sembrano svolgere un ruolo chiave. Studi di imaging mostrano differenze nella struttura del cervello delle persone affette da schizofrenia, ma il significato di questi cambiamenti non è chiaro.

Fattori di rischio

Sebbene la causa precisa della schizofrenia catatonica non è nota, alcuni fattori sembrano aumentare il rischio di sviluppare la condizione, tra cui:

  • Avere una storia familiare di schizofrenia
  • L’esposizione a virus, mentre si è nel grembo materno
  • Cattiva alimentazione nel grembo materno
  • Circostanze di vita stressanti
  • L’età paterna
  • Assunzione di psicofarmaci durante l’adolescenza
  • Segni e sintomi di schizofrenia tipicamente si sviluppano tra l’adolescenza e circa i 30 anni.

Complicazioni

Se non curata, la schizofrenia catatonica può comportare gravi problemi emotivi, comportamentali, di salute, e anche giuridici e finanziari che influenzano ogni area della vita. Complicazioni che la schizofrenia catatonica può causare sono:

  • Pensieri e comportamenti suicidari
  • Comportamento autodistruttivo
  • Cattiva alimentazione
  • Incapacità di svolgere le attività quotidiane
  • Depressione
  • Abuso di alcol, droghe o farmaci
  • Povertà
  • Incarcerazione
  • Conflitti familiari
  • Incapacità di lavorare o andare a scuola
  • Gravi problemi con la legge
  • Malattie polmonari e cardiache legate al fumo

Diagnosi

Se il  medico sospetta che il paziente abbia la schizofrenia catatonica o un’altra malattia mentale, di solito esegue una serie di test medici e psicologici. Questi possono contribuire a formulare una diagnosi, escludere altri problemi che potrebbero causare i sintomi e verificare la presenza di eventuali complicanze correlate.

Questi esami e test generalmente includono:

  • Esame fisico. Ciò può comprendere altezza di misura e peso, controllando i segni vitali, come la frequenza cardiaca, la pressione sanguigna e la temperatura, ascoltare il cuore e polmoni, ed esaminare l’addome.
  • Gli esami di laboratorio. Questi possono includere un esame emocromocitometrico completo (CBC), lo screening per l’alcol, droghe, e un controllo della funzionalità tiroidea.
  • Valutazione psicologica. Un medico indagherà sui sintomi, cercando di capire se sono presenti pensieri autolesivi. Il medico può anche voler parlare con la famiglia o gli amici. Se il paziente non risponde o il suo comportamento sembra inappropriato, il medico controllerà  i sintomi catatonici.

Criteri diagnostici per la schizofrenia catatonica

Per essere con diagnosi di schizofrenia catatonica, è necessario soddisfare determinati criteri segnalati nel Manuale Diagnostico e Statistico dei Disturbi Mentali (DSM).

I criteri diagnostici per la schizofrenia catatonica includono:

  • Non essere in grado di muoversi
  • Non essere in grado di parlare
  • Rimanere nella stessa posizione per lunghi periodi
  • Comportamento eccessivo o troppo eccitato senza scopo chiaro
  • Movimenti particolari, come ad esempio posture o smorfie  inusuali
  • Simulazione di parole e movimenti degli altri

A volte può essere difficile diagnosticare la schizofrenia catatonica perché il comportamento catatonico è spesso un sintomo di altre condizioni, tra cui una grave depressione, mania, intossicazione da farmaci, l’autismo e disturbi convulsivi.

Trattamenti e cure

La schizofrenia catatonica è una condizione cronica che richiede un trattamento per tutta la vita, anche durante i periodi di remissione. Ma un trattamento efficace può aiutare a prendere il controllo della  condizione e godere di una vita più felice e più sana.

Le opzioni di trattamento sono simili per tutti i tipi di schizofrenia. Ma l’approccio di trattamento specifico varia a seconda della condizione.

Il trattamento è di solito guidato da uno psichiatra esperto nel trattamento di questa condizione. Ma si può avere un vero e proprio team di trattamento anche perché la condizione può colpire molte aree della vita. L’equip di trattamento può aiutare a garantire il miglior trattamento in assoluto.

Il gruppo coinvolto nel trattamento della schizofrenia catatonica può includere :

  • Medico di famiglia
  • Psichiatra
  • Psicoterapeuta
  • Farmacista
  • Membri della famiglia
  • Infermieri
  • Assistente sociale

Le principali opzioni di trattamento

I trattamenti principali per la schizofrenia catatonica sono:

  • Farmaci
  • Terapia elettroconvulsiva (ECT)
  • Ricovero
  • Psicoterapia
  • Formazione professionale
  • Farmaci per la schizofrenia catatonica

I farmaci, insieme con la terapia elettroconvulsiva (ECT), sono i principali trattamenti della schizofrenia catatonica. I farmaci più comunemente prescritti per la schizofrenia catatonica includono:

  • Le benzodiazepine. Questi farmaci, chiamati anche farmaci anti-ansia, sono sedativi. Essi sono in genere il farmaco di scelta per il trattamento della schizofrenia catatonica.
  • Altri farmaci. E’ comune avere altri problemi di salute mentale con la schizofrenia catatonica. Gli antidepressivi possono essere utili se si hanno sintomi di depressione.
  • Farmaci antipsicotici. Questi sono generalmente il farmaco più importante per la schizofrenia. Tuttavia, spesso non sono utilizzati per il tipo di schizofrenia catatonica perché possono effettivamente peggiorare i sintomi catatonici.

In generale, l’obiettivo del trattamento con farmaci è quello di controllare efficacemente segni e sintomi alla dose più bassa possibile. Le benzodiazepine possono aiutare rapidamente ad alleviare lo stato catatonico e possono essere usate in caso di emergenza in ospedale. Ma possono richiedere diverse settimane per notare un miglioramento dai sintomi come la depressione o l’ansia.

Terapia elettroconvulsiva (ECT) per la schizofrenia catatonica

la terapia elettroconvulsiva (ECT) è una procedura in cui viene passata della corrente elettrica attraverso il cervello. Questo sembra causare cambiamenti nella chimica del cervello in grado di ridurre i sintomi di alcune malattie mentali. La terapia elettroconvulsivante è usata per trattare tutti i tipi di schizofrenia, ma sembra migliorare più rapidamente i segni e sintomi di schizofrenia catatonica.

Insieme alle benzodiazepine, la ECT è il trattamento primario per la schizofrenia catatonica.

Ospedalizzazione per la schizofrenia catatonica

Durante i periodi di crisi o di gravi sintomi catatonici, il ricovero in ospedale può essere necessario. Questo può aiutare a garantire la sicurezza del paziente e quella degli altri.

Psicoterapia

  • Terapia individuale. La psicoterapia può aiutare a imparare il modo per affrontare il disagio causato dalla schizofrenia catatonica. Un approccio, chiamato terapia cognitivo-comportamentale, ha dimostrato di essere particolarmente utile nel trattamento della schizofrenia catatonica.

La psicoterapia può aiutare a ridurre la gravità dei sintomi e migliorare le capacità di comunicazione. Imparare a conoscere la schizofrenia catatonica può aiutare a curarsi meglio.

  • Famiglia. La terapia familiare può aiutare a risolver ei conflitti familiari. Questa terapia, può anche aiutare i membri della famiglia ad affrontare e ridurre il disagio circa la condizione del paziente.

Consigli

La schizofrenia catatonica non è una malattia che si può curare da soli. Ma alcuni piccoli accorgimenti possono aiutare a favorire il successo del piano di trattamento:

  • Prendete i farmaci come indicato. Anche se ci si sente bene, non interromper ela cura farmacologica.
  • Prestare attenzione ai segnali di pericolo. In questo sarebbe bene chiedere consiglio al proprio psichiatra  e coinvolgere anche i familiari
  • Evitare le droghe e l’alcool. L’alcol e le droghe possono peggiorare i sintomi della schizofrenia.
  • Controllare prima di prendere altri farmaci. Contattare il medico prima di prendere i farmaci prescritti da un altro medico o prima di prendere farmaco o integratore. Questi possono interagire con i farmaci della schizofrenia.

Prevenzione

Non esiste un modo sicuro per prevenire la schizofrenia catatonica. Alcuni segni di schizofrenia possono essere presenti fin dalla prima infanzia. L’identificazione precoce e il trattamento per le persone a rischio di schizofrenia, possono tenere i sintomi sotto controllo prima di sviluppare gravi complicanze.

Referenze »

Schizofrenia. In: Manuale Diagnostico e Statistico dei Disturbi Mentali DSM-IV-TR. 4a ed. Arlington, Virginia: American Psychiatric Association, 2000. http://www.psychiatryonline.com. Consultato il 29 settembre 2010.
Schizofrenia. Skodol AE, et al. Disturbi di personalità specifici. In: RE Hales, et al, eds.. Il libro di testo American Publishing Psichiatrico di Psichiatria. 5th ed. Arlington, Virginia: American Psychiatric Association, 2008. http://www.psychiatryonline.com. Consultato il 29 settembre 2010.
Jibson MD. Schizofrenia: presentazione clinica, epidemiologia e fisiopatologia. http://www.uptodate.com/home/index.html. Consultato il 29 settembre 2010.
Gejman PV, et al. Il ruolo della genetica nell’eziologia della schizofrenia. Cliniche psichiatriche del Nord America. 2010; 33:3.
Schizofrenia. Istituto Nazionale di Salute Mentale. http://www.nimh.nih.gov/health/publications/schizophrenia/complete-publication.shtml.Accessed 29 Settembre 2010.
Jibson MD. Schizofrenia: diagnosi e nel trattamento. http://www.uptodate.com/home/index.html. Consultato il 29 settembre 2010.
Huey LY, et al. Famiglie e schizofrenia: The view from advocacy. Cliniche psichiatriche del Nord America. 2007; 30:549.
Rathod SR, et al. La terapia cognitivo-comportamentale per la schizofrenia. Cliniche psichiatriche del Nord America. 2010; 33:3.
Stare bene quando si ha una condizione di salute mentale. Mental Health America. http://www.nmha.org/go/mental-health-month/staying-well-when-you-have-a-mental-illness. Consultato il 29 settembre 2010.
J. Daniels Catatonia: aspetti clinici e correlati neurobiologici. Il Giornale di Neuropsichiatria e Neuroscienze Cliniche. 2009; 21:371.
Thirthalli J, et al. Ha schizofrenia catatonica migliorare più rapidamente con la terapia elettroconvulsiva di altri sottotipi di schizofrenia? Il giornale del mondo della psichiatria biologica. 2009; 10:772.
Rosebush PI, et al. Catatonia e il suo trattamento. Schizofrenia Bollettino. 2010; 362:239.

 

Link sponsorizzati