Tricotillomania : cause, cure e psicoterapia


Il termine tricotillomania  si riferisce ad un disturbo che causa un bisogno di tirarsi i capelli dal cuoio capelluto. Questa mania lascia spesso zone vuote sulla testa.

Link sponsorizzati

La tricotillomania può essere lieve e generalmente gestibile. In alcuni casi però, la voglia di tirarsi i capelli può essere molto grave. Alcuni trattamenti riescono ad aiutare molte persone limitando o eliminando questo problema.

Sintomi

I sintomi più comuni della tricotillomania includono:

  • Tirare ripetutamente i capelli o peli, anche se più comunemente  interessa solo il cuoio capelluto
  • Un desiderio incessante di tirare i capelli, seguito da una sensazione di sollievo dopo che si sono strappati i capelli
  • Aree calve sulla testa o in altre zone del corpo
  • Mangiare o masticare i capelli strappati
  • Maneggiare i capelli strappati

La persone affette da tricotillomania cercano di nascondere il problema

Alcune persone, tirano i capelli in maniera intenzionale e mirata. Queste sono consapevoli di quello che fanno e spesso hanno proprio delle vere e proprie abitudini. Altre persone invece,  si tirano i capelli inconsciamente. In questo caso i capelli vengono tirati maggiormente quando sono sotto stress o quando hanno problemi emotivi.

Cause

La causa della tricotillomania non è chiara. Tuttavia come in molti casi di malattie simili, la causa è da ricercarsi in una combinazione di fattori genetici e ambientali. E’ bene inoltre ricordare che anomalie nella serotonina e dopamina possono svolgere un ruolo chiave nello sviluppo della tricotillomania.

esempio tricotillomania.jpeg

Fattori di rischio

  • Predisposizione familiare. La tricotillomania può essere una condizone ereditata, ovverso si può essere più soggetti a sviluppare il problema.
  • Età. La tricotillomania si sviluppa principlamente durante l’adolescenza.
  • Emozioni negative. Per molte persone affette da tricotillomania, tirarsi i capelli è un modo di affrontare l’ansia, lo stress o tutte quelle emozioni negative della vita.
  • Compensazione positiva. Le persone affette da tricotillomania provano soddisfazione e sollievo dal tirarsi i capelli, questo li porta dentro un circolo vizioso
  • Altri disturbi. Spesso la tricotillomania si accavalla ad altri disturbi, tra cui depressione, distrurbi  alimentari,ansia, disturbo ossessivo-compulsivo.

Complicazioni

La tricotillomania può avere un forte impatto sulla vita. Le complicazioni includono:

  • Forte stress emotivo. La tricotillomania, può provocare imbarazzo, bassa autostima, depressione e ansia a causa della condizione.
  • Problemi sociali. Il forte imbarazzo a causa della perdita dei capelli può portare a evitare le situazioni sociali.
  • Danni alla pelle. La costante trazione può causare abrasioni e danni alla pelle del cuoio capelluto quando questo avviene in testa.
  • Palle di pelo. Mangiare i capelli può portare a un accumulo di pelo nel tratto digestivo. Questo alla lunga può causa gravi problemi.

 Diagnosi

La diagnosi di tricotillomania si basa principlamente sull’esame fisico e su alcune domande che il medico pone. Tuttavia in alcuni casi può essere necessaria una biopsia delle pelle nelle zone senza capelli.

I criteri diagnostici  enunciati nel Manuale Diagnostico e Statistico dei Disturbi Mentali includono:

  • Tirarsi ripetutamente e ciclicamente i capelli provocando una notevole perdita nella zona interessata
  • Una crescente tensione se si tenta di evitare di tirarsi i capelli
  • Sollievo o piacere quando ci si tira i capelli
  • La perdita dei capelli non deve essere attribuita ad un’altra condizione medica o dermatologica
  • Disagio significativo a causa della perdita dei capelli tirati

Tuttavia, questi criteri non sono universalmente accettati, e la comunità medica è divisa al riguardo.

Trattamenti e cure

La ricerca scientifica sul trattamento della tricotillomania ha dato risultati limitati. Gli attuali approcci terapeutici si concentrano su:

  • Psicoterapia. Una forma di psicoterapia che agisce sulle abitudini può essere un trattamento efficace per la tricotillomania. Questa terapia aiuta  riconoscere le situazioni che potrebbero innescare la voglia di tirarsi i capelli e indirizza l’attenzione su altro. A volte tuttavia servono più terapia in simbiosi.

Farmaci.

Il medico spesso prescrive anche un antidepressivo, come la clomipramina (Anafranil).

Terapie alternative

Alcune terapie complementari alla psicoterapia ed ai farmaci che possono aiutare a controllare la tricotillomania, queste includono:

  • Ipnosi. L’ipnosi è un trattamento efficace per la tricotillomania.
  • Tecniche di rilassamento. Imparare le tecniche di rilassamento, può aiutare a deviare la voglia di tirarsi i capelli.

Referenze »

Duke DC, et al. Tricotillomania: un riesame. Review Psicologia Clinica. 2010; 30:181.
Tricotillomania. In: Manuale Diagnostico e Statistico dei Disturbi Mentali DSM-IV-TR. 4a ed. Arlington, Virginia: American Psychiatric Association, 2000. http://www.psychiatryonline.com. Consultato il 12 ottobre 2010.
Stein DJ, et al. Tricotillomania (disturbo strapparsi i capelli), disturbi della pelle raccolta, e disturbi del movimento stereotipato: Verso DSM-V. Depressione e ansia. 2010; 27:611.
Chamberlain SR, et al. Tricotillomania: Neurobiologia e trattamento. Neuroscienze e recensioni Biobehavioral. 2009; 33:831.
Chamberlain SR, et al. Sollevare il velo su tricotillomania. American Journal of Psychiatry. 2007; 164:568.
Tay YK, et al. Tricotillomania nell’infanzia: serie di casi e revisione. Pediatria. 2004, 113: E494.
Moritz S, et al. Movimento disaccoppiamento: un intervento di auto-aiuto per il trattamento della tricotillomania. Journal of Behavior Therapy e psichiatria sperimentale. In corso di stampa. Consultato il 12 ottobre 2010.
Shenefelt PD. Biofeedback, cognitivo-comportamentali metodi, e l’ipnosi in dermatologia: E ‘tutto nella tua mente? Terapia dermatologica. 2003; 16:114

 

Link sponsorizzati