Rinoplastica : chirurgia, aspettative e risultati


La rinoplastica, che è la chirurgia del naso, è una procedura chirurgica che può modificare la forma e dimensioni del naso

Link sponsorizzati

Quando si pianifica una rinoplastica, il chirurgo prende in considerazione le parti che si vogliono modificare. La porzione superiore del naso è osso, e la parte inferiore è cartilagine. La rinoplastica può modificare l’osso, la cartilagine o entrambi. Parlate con il chirurgo plastico per discutere le proprie aspettative.

Perché viene fatta?

La rinoplastica può:

  • Raddrizzare il ponte del naso
  • Rimodellare la punta del naso
  • Ridurre o aggiungere dimensione complessiva al naso
  • Modificare l’angolo tra il naso e il labbro superiore

La rinoplastica può anche riparare i difetti a seguito di un infortunio, correggere un difetto di nascita o migliorare alcune difficoltà respiratorie.

Rischi

Ogni intervento chirurgico comporta rischi, quali emorragie, infezioni e reazioni avverse all’anestesia. Altri possibili rischi specifici per la rinoplastica sono:

  • Epistassi frequenti
  • Aspetto irregolare del naso
  • Intorpidimento intorno al naso o del naso
  • Difficoltà di respirazione attraverso il naso
  • Cicatrici
  • Dolore o gonfiore che può persistere

Discutere sempre con il medico sugli eventuali rischi delle procedure mediche.

 

rinoplastica_risultato.jpeg

Come ci si prepara

Prima di pianificare una rinoplastica, è necessario parlare con il chirurgo per discutere di importanti fattori che determinano se la procedura è in grado di soddisfare le proprie esigenze. Questo incontro generalmente include:

  • La storia medica. Il medico pone domande su condizioni mediche pregresse o attuali, così come tutti i farmaci che si assumono. Se si dispone di un disturbo della coagulazione, come l’emofilia, non si è ottimi candidati per la rinoplastica.
  • Un esame fisico. Il medico esegue un esame fisico completo, compresi gli esami di laboratorio, come ad esempio gli esami del sangue. L’esame fisico aiuta il medico a determinare quali modifiche devono essere fatte a seconda delle caratteristiche fisiche, per esempio, lo spessore della pelle o la forza della cartilagine, alla fine del naso, possono influenzare i risultati finali dell’operazione.
  • Fotografie. Il medico utilizza queste foto per la valutazione prima e dopo, e come riferimento durante l’intervento chirurgico.
  • Una discussione sulle aspettative. E’ importante essere molti chiari e dire al chirurgo quali sono le aspettative estetiche per il quale ci si sottopone alla rinoplastica.

Prima della rinoplastica, potrebbe anche essere necessario:

  • Evitare alcuni farmaci. Evitare farmaci contenenti aspirina o ibuprofene (Advil, Motrin IB, altri) per due settimane prima e dopo l’intervento chirurgico. Questi farmaci possono aumentare il sanguinamento. Prendere solo i farmaci approvati o prescritti dal chirurgo.
  • Se si fuma, smettere di fumare. Questo perché il fumo rallenta il processo di guarigione dopo l’intervento chirurgico.
  • Organizzarsi. E’ consigliato cercare qualcuno che possa riaccompagnare a casa dopo l’intervento.

Che cosa ci si può aspettare

Il chirurgo riaggiusta l’osso e la cartilagine sotto la pelle. Il chirurgo di solito pratica dei tagli all’interno delle narici. A volte taglia nel setto tra le narici. Poi il chirurgo separa la pelle dall’osso sottostante o cartilagine, e segue una serie di passaggi per tagliare o costruire (aumentare) l’osso nasale o cartilagine.

Il chirurgo può aumentare l’osso nasale o la cartilagine in diversi modi, a seconda di quanto deve essere aggiunto. Per i piccoli cambiamenti, il chirurgo può utilizzare la cartilagine raccolta dall’orecchio. Per maggiori requisiti, il chirurgo può utilizzare impianti o innesti ossei. L’innesto osseo è una procedura in cui viene inserito il materiale osseo (l’innesto) in un altro osso per migliorare l’osso ospite.

La rinoplastica richiede anestesia locale o generale, a seconda della complessità della chirurgia e delle preferenze del chirurgo.

  • Anestesia locale. Questo tipo di anestesia è di solito usata in ambiente ambulatoriale ed è limitata ad una determinata zona del corpo. Viene comunque praticata una leggera sedazione per via endovenosa.
  • Anestesia generale. L’anestesia generale interessa tutto il corpo e induce uno stato temporaneo di incoscienza.

Dopo l’intervento chirurgico, si viene monitorati e poi trasferiti in reparto.

Dopo la chirurgia

Dopo l’intervento è necessario riposare a letto con la testa sollevata superiore al torace, per ridurre il sanguinamento e il gonfiore. Il naso può essere congestionato a causa del gonfiore o dai tamponi all’interno del naso, messi durante l’intervento chirurgico. Nella maggior parte dei casi, le medicazioni vengono rimosse 1-7 giorni dopo l’intervento. Spesso viene applicata anche una stecca protettiva al naso. Il tutto viene rimosso in genere dopo una settimana.

Un leggero sanguinamento e drenaggio di muco sono comuni per un paio di giorni dopo l’intervento o dopo la rimozione della medicazione.

Per diminuire ulteriormente le probabilità di sanguinamento e gonfiore, il medico può chiedere di seguire queste precauzioni per diverse settimane dopo l’intervento chirurgico:

  • Evitare attività faticose
  • Non fare il bagno.
  • Non soffiarsi il naso.
  • Evitare cibi che richiedono masticazione pesante.
  • Evitare grandi espressioni facciali, come sorridere o ridere.
  • Lavarsi i denti con delicatezza per limitare il movimento del labbro superiore.
  • Indossate abiti che si fissano nella parte anteriore, non tirare indumenti, come magliette o maglioni, sopra la testa.
  • Non indossare occhiali da vista o da sole sul naso per almeno quattro settimane dopo l’intervento chirurgico, per evitare che la pressione sul naso.

 

  • Evitare di esporre la pelle al sole per due o tre mesi dopo l’intervento. Troppo sole può causare scolorimento permanente nella pelle del naso.

Un temporaneo gonfiore, con lividi e l’intorpidimento possono verificarsi per due o tre settimane dopo l’intervento chirurgico. Raramente, questo può durare fino a sei mesi. Impacchi di ghiaccio o impacchi freddi possono aiutare a ridurre il gonfiore e l’ematoma intorno agli occhi.

A causa del lento processo di guarigione, potrebbe essere necessario un intero anno per vedere a pieno i risultati.

Risultati

Anche lievi modifiche alla struttura del naso possono fare una grande differenza nel modo in cui il naso appare. Il più delle volte, un chirurgo esperto può ottenere risultati strabilianti. Ma in alcuni casi, i piccoli cambiamenti non sono sufficienti, e il chirurgo potrebbe optare per un secondo intervento chirurgico per ulteriori perfezionamenti. Se questo è il caso, è necessario attendere almeno un anno.

Referenze Sources

Link sponsorizzati