Ernia ombelicale : cause e chirurgia


Un’ernia ombelicale si verifica quando una parte dell’intestino sporge attraverso un’apertura nei muscoli addominali. L’ernia ombelicale è una condizione comune e in genere innocua. Le ernie ombelicali sono più comuni nei bambini, ma possono colpire anche gli adulti. In un bambino, un ernia ombelicale può essere particolarmente evidente quando  grida, provocando il classico ombelico sporgente. Questo è un segno tipico di ernia ombelicale.

Link sponsorizzati

Per evitare complicazioni, le ernie ombelicali che non scompaiono all’età di 3 anni o quelle che appaiono durante l’età adulta, possono essere trattate con un intervento chirurgico.

Sintomi

Un’ernia ombelicale crea un rigonfiamento morbido o rigonfiamento atipico vicino all’ombelico. Se il bambino ha un ernia ombelicale spesso, è possibile notare il rigonfiamento solo quando piange, tossisce o urla. Il rigonfiamento può scomparire quando il bambino è calmo o si trova disteso sulla schiena.

Le ernie ombelicali nei bambini sono generalmente indolore. Quelle che invece appaiono durante l’età adulta possono causare disturbi addominali.

Se si sospetta che il bambino abbia un ernia ombelicale, parlare con il pediatra. Cercare cure di emergenza se il bambino ha un ernia ombelicale e:

  • Sembra avere dolore
  • Inizia a vomitare
  • Il rigonfiamento diventa più grande

Linee guida analoghe valgono anche per gli adulti. Cercare cure d’emergenza se il rigonfiamento diventa doloroso. La diagnosi tempestiva e il trattamento possono aiutare a prevenire le complicanze.

Cause

Durante la gravidanza, il cordone ombelicale passa attraverso una piccola apertura nei muscoli addominali del bambino. L’apertura si chiude normalmente solo dopo la nascita. Se i muscoli non si uniscono completamente sulla linea mediana dell’addome, questa debolezza nella parete addominale può causare un ernia ombelicale alla nascita o più tardi nella vita.

Ernia ombelicale.jpg

Negli adulti, troppa pressione addominale può causare un ernia ombelicale.

Le possibili cause negli adulti sono:

  • Obesità
  • Gravidanze multiple
  • Liquido nella cavità addominale (ascite)
  • Precedente chirurgia addominale

Fattori di rischio

Le ernie ombelicali sono più comuni nei bambini, ed in particolare nei bambini prematuri e quelli con basso peso alla nascita. La condizione colpisce maschi e femmine allo stesso modo.

Per gli adulti, essere in sovrappeso o avere gravidanze multiple può aumentare il rischio di sviluppare un’ ernia ombelicale. Questo tipo di ernia tende ad essere più comune nelle donne tra i 50 o 60 anni.

Complicazioni

Per i bambini, le complicazioni dell’ernia ombelicale sono rare. Le complicazioni possono verificarsi quando il tessuto sporgente addominale diventa intrappolato e non può più essere spinto indietro nella cavità addominale. Questo riduce l’apporto di sangue alla sezione dell’intestino interessata, e può portare a dolore ombelicale e danno tissutale. Se la parte di intestino intrappolato è completamente tagliato fuori dal afflusso di sangue (ernia strozzata), può verificarsi la necrosi dei tessuti (cancrena). L’infezione può diffondersi in tutta la cavità addominale, provocando una situazione di pericolo per la vita.

Adulti con ernia ombelicale hanno più probabilità di avere l’ostruzione dell’intestino. Un intervento chirurgico di emergenza è in genere necessario per il trattamento di queste complicanze.

Diagnosi

Un’ernia ombelicale viene diagnosticata durante un esame fisico. Talvolta gli esami radiografici come ad esempio una ecografia addominale sono usati per lo screening delle possibili complicanze.

Trattamenti e cure

La maggior parte delle ernie ombelicali nei bambini si risolve da sola entro 18 mesi. Il medico può anche essere in grado di spingere il rigonfiamento posteriore nell’addome durante un esame fisico. Non provare assolutamente a fare questa cosa da soli.

Nei bambini, la chirurgia è di solito riservata per le ernie ombelicali che:

  • Sono dolorose
  • Sono più grandi di 1,5 centimetri di diametro
  • Non si riducono dopo sei o 12 mesi
  • Non scompaiono all’età di 3 anni
  • Diventano intrappolate o bloccate nell’intestino

Per gli adulti, la chirurgia è di solito raccomandato per evitare possibili complicazioni, soprattutto se l’ernia ombelicale diventa più grande o diventa dolorosa.

Durante la chirurgia, si pratica una piccola incisione alla base dell’ombelico. Il tessuto erniato viene restituito alla cavità addominale, e l’apertura nella parete addominale è chiusa. Negli adulti, i chirurghi spesso utilizzano una rete per contribuire a rafforzare la parete addominale. Le recidive sono improbabili.

Referenze »

Ernie della parete addominale. I Manuali Merck: Il Manuale Merck per gli Operatori Sanitari. Consultato il 23 Mar, 2012.
Brandt ML. Ernie pediatrici. Cliniche chirurgiche del Nord America. 2008; 88:27.
Brooks DC. Panoramica delle ernie della parete addominale. http://www.uptodate.com/index. Consultato il 23 Mar, 2012.
Palazzi DL, et al. Cura del cordone ombelicale e la gestione dei disturbi ombelicale. http://www.uptodate.com/index. Consultato il 23 Mar, 2012.
Salameh JR. Primarie e insolito ernie della parete addominale. Cliniche chirurgiche del Nord America. 2008; 88:45.

 

Link sponsorizzati