Secchezza degli occhi : cause, cure e prevenzione


La secchezza degli occhi si verifica quando le lacrime non sono in grado di fornire l’umidità adeguata agli occhi. Le lacrime possono essere inadeguata per molte ragioni. Ad esempio, la secchezza degli occhi si può verificare se non si producono abbastanza lacrime o se si produce una scarsa qualità di lacrime.

Link sponsorizzati

La secchezza degli occhi crea disagio, questo perchè gli occhi asciutti possono dare bruciore. Si può verificare la secchezza oculare in determinate situazioni, come ad esempio su un aereo, in una camera con aria condizionata, in sella ad una bicicletta, o dopo aver guardato uno schermo di computer per qualche ora.

I trattamenti possono includere modifiche dello stile di vita e colliri. Per i gravi casi di secchezza oculare, la chirurgia può essere un’opzione.

Sintomi

Segni e sintomi, che di solito colpiscono entrambi gli occhi, possono includere:

  • Un bruciore, o sensazione di bruciore negli occhi
  • Muco filante dentro o intorno agli occhi
  • Irritazione agli occhi
  • Affaticamento oculare
  • Sensibilità alla luce
  • Arrossamento degli occhi
  • Una sensazione di avere qualcosa negli occhi
  • Difficoltà ad utilizzare le lenti a contatto
  • Lacrimazione eccessiva
  • Visione offuscata, spesso alla fine della giornata

Consultare il medico in presenza di prolungati sintomi di secchezza oculare. Il medico può adottare misure per determinare ciò che disturba gli occhi o fare riferimento ad uno specialista.

Cause

La secchezza degli occhi è causata da una mancanza o inadeguatezza delle lacrime. Le lacrime sono una miscela complessa di acqua, oli grassi, e muco. Questa miscela aiuta a rendere la superficie degli occhi liscia e chiara, e aiuta a proteggere gli occhi dalle infezioni.

Per alcune persone, la causa della secchezza degli occhi è uno squilibrio nella composizione delle lacrime. Altre persone non producono abbastanza lacrime per mantenere i loro occhi lubrificati.

Scarsa qualità lacrimale

Il film lacrimale ha tre strati di base: olio, acqua e muco. Problemi con uno qualsiasi di questi livelli può causare i sintomi di secchezza oculare.

  • Olio. Lo strato esterno del film lacrimale, prodotto da piccole ghiandole sul bordo delle palpebre (ghiandole di Meibomio), contiene oli grassi chiamati lipidi. Se le ghiandole sebacee non producono abbastanza “olio”, lo strato acquoso evapora troppo velocemente, causando secchezza degli occhi. La secchezza degli occhi è comune nelle persone le cui ghiandole di Meibomio sono intasate. Questa disfunzione è più comune nelle persone con infiammazioni lungo il bordo delle loro palpebre (blefarite), rosacea e disturbi della pelle.
  • Acqua. Lo strato intermedio è in gran parte di acqua con un po ‘di sale. Questo strato, prodotto dalle ghiandole lacrimali, purifica gli occhi e lava via le particelle estranee o irritanti. Se l’occhio produce quantità insufficienti di acqua, può crearsi una perdita di fluido filamentoso
  • Muco. Lo strato interno di muco aiuta le lacrime a distribuirsi in modo uniforme su tutta la superficie degli occhi. Se non si dispone di muco sufficiente a coprire gli occhi, zone secche possono formarsi sulla superficie anteriore dell’occhio (cornea).

Diminuita produzione di lacrime

La secchezza degli occhi può verificarsi quando non si è in grado di produrre abbastanza lacrime. Il termine medico per questa condizione è cheratocongiuntivite secca.

occhi secchi.gif

Una persona non produce abbastanza lacrime se:

  • Ha più di 50 anni. La produzione lacrimale tende a diminuire con l’età. La secchezza degli occhi è infatti molto comune nelle persone di età superiore ai 50 anni.
  • E’ una donna in post-menopausa. La mancanza di lacrime è più comune tra le donne, soprattutto dopo la menopausa. Ciò può essere dovuto in parte a cambiamenti ormonali.
  • Avere una condizione medica che riduce la produzione di lacrime. La secchezza degli occhi puà essere associata ad alcune patologie come il diabete, l’artrite reumatoide, lupus, sclerodermia, sindrome di Sjogren, disturbi della tiroide e carenza di vitamina A.
  • Chirurgia dell’occhio. Gli interventi di chirurgia refrattiva, come  LASIK possono causare diminuzione della produzione di lacrime. I sintomi di secchezza agli occhi relativi a queste procedure sono normalmente temporanei.
  • Avere danni alle ghiandole lacrimali. I danni alle ghiandole lacrimali da infiammazione o radiazioni possono ostacolare la produzione di lacrime.

Problemi delle palpebre

Se si dispone di un problema alle palpebra, l’occhio può non essere idratato in modo adeguato causando secchezza degli occhi.

Farmaci che causano secchezza oculare

I farmaci che possono causare secchezza degli occhi sono:

  • Alcuni farmaci usati per trattare la pressione alta
  • Antistaminici e decongestionanti
  • Terapia di sostituzione ormonale
  • Alcuni antidepressivi
  • Isotretinoina tipo farmaci per il trattamento dell’acne

Ulteriori cause

Altre cause di secchezza oculare sono:

  • Vento
  • L’aria secca
  • Le attività che richiedono concentrazione e che quindi fanno sbattere meno le palpebre, come il lavoro al computer, la guida o la lettura

Fattori di rischio

I fattori che rendono più probabile il verificarsi della secchezza oculare includono:

  • L’aumento dell’età
  • Essere  donne
  • Assunzione di farmaci che possono causare secchezza degli occhi
  • Chirurgia laser dell’occhio
  • Radioterapia
  • Una dieta a basso contenuto di vitamina A

Complicazioni

In generale, gli occhi asciutti non causano gravi problemi. Tuttavia, le possibili complicanze sono:

  • More-frequenti infezioni agli occhi. tue lacrime proteggere la superficie dei vostri occhi dalle infezioni. Senza lacrime adeguate, si può avere un aumento del rischio di infezione agli occhi.
  • Cicatrici sulla superficie dei vostri occhi. Se non trattata, grave secchezza oculare può portare a infiammazione oculare, cicatrici sulla superficie delle cornee e problemi di visione.
  • Diminuzione della qualità della vita. secchezza degli occhi può rendere difficile svolgere le attività quotidiane.

Diagnosi

I test e le procedure utilizzate per determinare la causa degli occhi secchi possono includere:

  • Un esame della vista completo. Un esame della vista che include una storia completa della salute generale e della salute degli occhi può aiutare il medico a diagnosticare la causa degli occhi asciutti.
  • Misurare il volume delle lacrime. Il medico può misurare la produzione di lacrime con il test di Schirmer. In questo test, strisce di carta assorbente sono poste sotto le palpebre inferiori. Dopo cinque minuti il medico misura la quantità di nastro inzuppato dalle lacrime.
  • Determinazione della qualità delle lacrime. Questi test usano tinture speciali in collirio per determinare le condizioni della superficie degli occhi.

Trattamenti e cure

Per la maggior parte delle persone con sintomi occasionali o lievi, il trattamento comporta un collirio, lacrime artificiali e altri rimedi casalinghi. E’ meglio evitare colliri che riducono il rossore. Se i sintomi sono persistenti e più gravi, le opzioni di trattamento dipenderanno da ciò che sta causando il problema. Alcune condizioni che causano secchezza oculare possono essere invertite o gestite.

Trattare la causa della secchezza oculare

In alcuni casi, il trattamento di un problema di fondo di salute può contribuire a invertire il problema. Per esempio, se un farmaco sta causando secchezza degli occhi, il medico può raccomandare un farmaco diverso che non causi questo effetto collaterale.

Se si dispone di una anomalia anatomica o di una condizione che rende difficile chiudere l’occhio, il medico può fare riferimento a un chirurgo specializzato in chirurgia plastica delle palpebre.

Se i segni ed i sintomi suggeriscono una condizione autoimmune, come l’artrite reumatoide o la sindrome di Sjogren, il medico può fare riferimento a un reumatologo.

Farmaci

Farmaci usati per trattare la secchezza degli occhi includono:

  • Antibiotici per ridurre l’infiammazione delle palpebre. Gli antibiotici possono essere somministrati come colliri o pomate, oppure possono essere presi in forma di pillole.
  • Colliri per controllare l’infiammazione della cornea. L’infiammazione sulla superficie degli occhi può essere controllata con colliri che contengono la ciclosporina (Restasis) o che contengono corticosteroidi per controllare l’infiammazione.
  • Lacrime artificiali. Per le persone con sintomi da moderati a gravi le lacrime artificiali, sono molto utili.

Trattamenti

Trattamenti che possono essere utilizzati includono:

  • Chiudere i condotti lacrimali per ridurre la perdita. Il medico può suggerire un trattamento per evitare che le lacrime lascino l’occhio troppo in fretta. Questo può essere fatto parzialmente o completamente chiudendo i condotti lacrimali, che normalmente servono per drenare le lacrime. I condotti lacrimali possono essere chiusi con tappi in silicone. Oppure, i condotti lacrimali possono essere trattati con un procedimento che utilizza il calore. In una procedura permanente chiamata cauterizzazione termica, il medico intorpidisce la zona con un anestetico e poi applica un filo caldo che provoca cicatrici, chiudendo il condotto lacrimale.
  • Coprire gli occhi con una lente a contatto speciale. Le persone con grave secchezza oculare possono optare per le lenti a contatto speciali. Queste lenti a contatto proteggono o schermano la superficie degli occhi
  • Sbloccare le ghiandole sebacee. Un nuovo trattamento chiamato pulsazione LipiFlo termica aiuta a sbloccare le ghiandole sebacee bloccate. La procedura richiede meno di 15 minuti, e si può tornare a casa subito dopo. I risultati di solito iniziano nel giro di pochi giorni. Poiché si tratta di un nuovo trattamento, non è ancora disponibile ovunque.

Consigli

In caso di sintomi lievi o occasionali, si può essere in grado di gestire la condizione con colliri da banco e frequente lavaggio delle palpebre.

I casi lievi di secchezza oculare possono utilizzare le lacrime artificiali.

Lavare le palpebre per controllare l’infiammazione

Per le persone con blefarite e altre condizioni che causano l’infiammazione delle palpebre, il lavaggio frequente delle palpebre può aiutare. Per lavare le palpebre:

  • Applicare un panno caldo sugli occhi. Inumidire un panno pulito con acqua calda. Tenere il panno sopra gli occhi per cinque minuti. Ribagnare il panno con acqua calda quando si raffredda. Strofinare delicatamente il panno sopra le palpebre.
  • Usare un sapone delicato sulle palpebre. Utilizzare lo shampoo per bambini o un altro tipo di sapone raccomandato dal medico.

Il medico può raccomandare di eseguire questa operazione ogni giorno, anche quando non si hanno i sintomi.

Medicina alternativa

Acidi grassi

Gli Omega-3 possono aiutare ad alleviare i sintomi degli occhi asciutti. Questi acidi grassi, presenti negli oli di pesce e verdure, sono pensati per ridurre l’infiammazione nel corpo. Tuttavia servono altri studi per dimostrare questa teoria.

Gli acidi grassi Omega-3 sono disponibili negli alimenti e negli integratori. Alcuni integratori di omega-3 acidi grassi possono avere un retrogusto di pesce, se questo è un problema cercare pillole che inodori. Tuttavia, sarebbe meglio aggiungere gli alimenti che contengono omega-3 acidi grassi alla  dieta, come ad esempio:

  • L’olio di palma
  • Olio di soia
  • Olio di semi di lino
  • Noci
  • Salmone
  • Tonno
  • Sgombro
  • Sardine
  • Le uova da galline alimentate con mangimi ricchi di omega-3
  • Caffeina

Uno studio recente ha dimostrato che il volume delle lacrime è aumentato poche ore dopo l’uso di caffeina. Non esiste però nessuna ricerca specifica che affermi la netta relazione tra caffeina e secchezza oculare.

Prevenzione

Se si verifica secchezza oculare, prestare attenzione alle situazioni che hanno più probabilità di causare i sintomi. Per esempio:

  • Evitare l’aria diretta negli occhi. Questo include condizionatori d’aria o ventilatori
  • Aggiungere umidità dell’aria. In inverno, un umidificatore può aggiungere umidità all’aria secca
  • Indossare occhiali avvolgenti per proteggere gli occhi.
  • Fare delle pause. Se si sta sforzando la vista, fare delle pause aiuta a mantenere gli occhi idratati
  • Posizionare il monitor sotto l’altezza degli occhi. Posizionare lo schermo del computer sotto il livello degli occhi può aiutare a rallentare l’evaporazione delle lacrime.
  • Smettere di fumare ed evitare il fumo. Il fumo può peggiorare i sintomi

Referenze »

Dati della secchezza oculare. National Eye Institute. http://www.nei.nih.gov/health/dryeye/dryeye.asp. Consultato il 14 giu 2012
Pratica preferito Pattern: sindrome da occhio secco. San Francisco, California: American Academy of Ophthalmology. http://one.aao.org/CE/PracticeGuidelines/PPP_Content.aspx?cid=127dbdce-4271-471a-b6d9-464b9d15b748. Consultato il 14 giu 2012.
RM Shtein. La secchezza degli occhi. http://www.uptodate.com/index. Consultato il 14 giu 2012.
Yao W, et al. L’occhio secco sindrome: un aggiornamento nella gestione ufficio. The American Journal of Medicine. 2011; 124:1016.
Stevenson W, et al. Malattia dell’occhio secco. Archives of Ophthalmology. 2012; 130:90.
Trattamento. TearScience.com. http://www.tearscience.com/physician/in-officeprocedure/treatment/. Consultato il 21 Giugno 2012.
Cura del paziente con disturbi della superficie oculare. St. Louis, Mo: American Optometric Association. http://www.aoa.org/x4813.xml. Consultato il 14 giu 2012.
Rand AL, et al. Integratori alimentari per la sindrome dell’occhio secco. Current Opinion in Oftalmologia. 2011; 22:279.
Arita R, et al. La caffeina aumenta il volume lacrimale seconda polimorfismi nel gene del recettore adenosina A2A e citocromo P450 1A2. Ophthalmology 2012; 119:972.

Link sponsorizzati