Psicoterapia: informazioni, utilizzo e risultati


Psicoterapia è un termine generale per affrontare problemi di salute mentale, parlando con uno psicologo o uno psichiatra.

Link sponsorizzati

Durante la psicoterapia, si impara a conoscere la propria condizione, gli stati d’animo, sentimenti, pensieri e comportamenti. La psicoterapia aiuta a imparare a prendere il controllo della propria vita e rispondere alle situazioni impegnative, con comportamenti sani.

Esistono molti tipi di psicoterapia, ognuna con il suo approccio. Il tipo di psicoterapia che si sceglie dipende dalla situazione del paziente. La psicoterapia è anche conosciuta come terapia della parola, counseling, terapia psico-sociale.

Perché si ricorre alla psicoterapia?

La psicoterapia può essere utile nel trattamento di problemi di salute mentale, tra cui:

  • Disturbi d’ansia, come il disturbo ossessivo-compulsivo (OCD), fobie, attacchi di panico e disturbo post-traumatico da stress (PTSD)
  • Dipendenze, come l’alcolismo, la tossicodipendenza o il gioco d’azzardo compulsivo
  • Disturbi alimentari, come l’anoressia e la bulimia
  • Schizofrenia e altri disturbi che provocano distacco dalla realtà (disturbi psicotici)

Non tutti coloro che beneficiano o necessitano di psicoterapia hanno una malattia mentale. La psicoterapia può aiutare con una serie di sollecitazioni della vita e conflitti che possono colpire chiunque. Per esempio, può aiutare a:

  • Risolvere i conflitti con il partner
  • Alleviare l’ansia o stress a causa di situazioni di lavoro
  • Affrontare i cambiamenti importanti della vita, come il divorzio, il decesso di una persona cara o la perdita del lavoro
  • Imparare a gestire le reazioni malsane , come rabbia o comportamento passivo-aggressivo
  • Fare i conti con un problema cronico o gravi problemi di salute fisica come il diabete, il cancro o il dolore cronico
  • Recupero da abuso fisico o violenza
  • Affrontare problemi sessuali, se sono a causa fisica o psicologica
  • Dormire meglio, se si ha difficoltà a dormire

In alcuni casi, la psicoterapia può essere efficace quanto i farmaci  antidepressivi. Tuttavia, a seconda della situazione specifica, la psicoterapia da sola non può essere sufficiente per alleviare i sintomi di una condizione di salute mentale.

psicologia-psicoterapia.jpg

Rischi

In generale, non esiste il minimo rischio durante la psicoterapia. Tuttavia, poiché può esplorare i sentimenti e le esperienze dolorose, ci si può sentire emotivamente a disagio. Alcune forme di psicoterapia, come la terapia da esposizione, possono richiedere di affrontare situazioni che si preferisce evitare. Questo può portare a stress temporaneo o ansia. Ma la psicoterapia dovrebbe aiutare in seguito a gestire e conquistare sentimenti negativi e paure.

Come ci si prepara

Si potrebbe decidere da soli di provare la psicoterapia (raro ma capita), o un medico, parente, amico, datore di lavoro o qualcun altro può suggerire la psicoterapia. Ecco come iniziare:

  • Trova un terapista. E’ possibile trovare un terapeuta per conto proprio guardando attraverso l’elenco telefonico o su Internet, per esempio. In alternativa, spesso è il proprio medico curante a suggerire dove rivolgersi, e spesso questo significa l’ospedale.
  • Comprenderne i costi. Se si opta per uno psicologo privato,  è bene parlare dei costi e comprendere che un professionista ovviamente ha il suo costo. Questo anche se sembra una cosa scontata e banale, spesso crea malintesi tra paziente e psicologo
  • Rivedere le proprie preoccupazioni. Prima del primo appuntamento, passare un po ‘di tempo a pensare a quali sono le questioni su cui si desidera lavorare. Andare dallo psicoterapeuta con le idee chiare è un grande passo avanti.

Controllare le qualifiche

Prima di vedere uno psicoterapeuta, controllare sempre le sue referenze.

Psicoterapeuti formati possano avere un certo numero di titoli e di lavori differenti. Tutti hanno una laurea, con una formazione specifica nelle attività di consulenza psicologica. E, tutti sono tenuti a soddisfare i requisiti di certificazione di stato. I medici che si specializzano nel campo della salute mentale (psichiatri) possono  prescrivere farmaci, oltre a fornire psicoterapia.

Alcuni tipi comuni di psicoterapeuti ed i loro titoli sono:

  • Psichiatri
  • Psicologi
  • Consulenti professionali
  • Assistenti sociali
  • Infermiere psichiatrico

Che cosa ci si può aspettare

La prima seduta di psicoterapia di solito serve al terapeuta per raccogliere informazioni sul paziente . Il terapeuta può chiedere di compilare moduli sulla salute attuale e passata, fisica ed emotiva ( prassi poco utilizzata in italia, spesso sostituita da un colloquio). Tutte queste informazioni aiutano il terapeuta ad acquisire una più profonda comprensione della  situazione.

La prima sedura è anche per il paziente l’occasione per conoscere il proprio terapeuta, e  per vedere se il suo approccio e la personalità sono adatte alle proprie esigenze. Assicurarsi di aver compreso:

  • La sua impostazione o il tipo di terapia che vuole perseguire
  • Che tipo di terapia è appropriata
  • Gli obiettivi del trattamento
  • La lunghezza di ogni sessione
  • In qualsiasi momento durante la terapia, soprattutto all’inizio, non esitare a fare domande.

Se non ci si sente bene o meglio a proprio agio con il primo psicoterapeuta, si può varare l’ipotesi di provarne un altro.

La psicoterapia può avvenire anche in un ospedale, e probabilmente l’incontro con il terapeuta avverrà una volta alla settimana per una sessione che dura 45 – 60 minuti.

Tipi di psicoterapia

Esistono vari tipi efficaci di psicoterapia. Alcuni funzionano meglio di altri nel trattamento di alcuni disturbi e condizioni. In molti casi, i terapisti utilizzano una combinazione di tecniche. Il terapeuta in considerazione della situazione particolare e delle preferenze può determinare quale approccio può essere il migliore a seconda dei casi.

Tecniche di psicoterapia più comuni sono:

  • Terapia cognitivo-comportamentale, che consente di individuare comportamenti negativi e sostituirli con quelli positivi e sani. Questo è il tipo più comune di terapia ed è in genere impostato in modo strutturato, mirato formato con un determinato numero di sessioni.
  • Terapia Interpersonale, che si concentra sui rapporti con le altre persone per migliorare le abilità interpersonali.
  • Psicoterapia psicodinamica, che si concentra sul come aumentare la consapevolezza dei pensieri inconsci e comportamenti, lo sviluppo di nuove conoscenze e motivazioni, e sul risolvere i conflitti cercando di vivere una vita più felice.
  • Terapia comportamentale dialettica, un tipo di terapia cognitivo-comportamentale, che insegna abilità comportamentali per aiutare a tollerare lo stress, gestire le emozioni e migliorare le  relazioni con gli altri.
  • Terapia dell’accettazione e impegno, che consente di individuare i pensieri e sentimenti, imparando ad accettarlo, per poi impegnarsi ove necessario a modificarli.
  • Terapia della famiglia, che aiuta le persone all’interno di una famiglia a capire e migliorare il modo in cui i membri della famiglia interagiscono tra loro ed a risolvere i conflitti.
  • La terapia di gruppo, che riunisce un piccolo gruppo di persone di fronte a una malattia mentale o situazione, con una discussione guidata.
  • Consulenza matrimoniale, chiamata anche terapia di coppia, che offre ai partner – sposati o meno – gli strumenti per comunicare meglio, superare e risolvere i problemi ma soprattutto ad argomentare in modo più sano.
  • La psicoanalisi, che guida l’utente ad esaminare ricordi, eventi e sentimenti del passato per capire i sentimenti e comportamenti attuali.
  • Arte terapia, chiamata anche terapia dell’arte creativa, che consente di esprimere pensieri e sentimenti attraverso la musica, la danza, teatro, disegno, pittura, poesia, o altre forme di espressione artistica.
  • Terapia dell’esposizione, una forma di terapia comportamentale che espone deliberatamente a ciò che si trova sconvolgente e può aiutare a imparare a superare le paure.
  • Gioco terapia, che utilizza una varietà di tecniche di gioco per incoraggiare i bambini a esprimere emozioni e sentimenti
  • Psicoeducazione, che insegna a comprendere la malattia, compresi i trattamenti, le strategie e le soluzioni

Durante la psicoterapia

Per la maggior parte dei tipi di psicoterapia, le sessioni sono praticamente un dialogo. Il terapeuta incoraggia a parlare dei propri pensieri e sentimenti e a dire cosa turba. Il terapeuta può aiutare a raggiungere una maggiore sicurezza e comfort nel corso del tempo, visto che ovviamente soprattutto agli inizi può essere difficile aprirsi.

Poiché la psicoterapia a volte comporta intensi dibattiti emotivi, può capitare di piangere, essere sconvolti o avere uno sfogo di rabbia durante una sessione. Ci si può anche sentire fisicamente esausti dopo una sessione.

Il terapeuta può chiedere di fare i “compiti a casa”, ovvero le attività o pratiche che si basano su ciò che si impara durante le normali sedute di terapia. Nel corso del tempo, discutere delle proprie preoccupazioni può aiutare a migliorare l’umore, cambiare il modo di pensare e  migliorare la capacità di affrontare i problemi.

Riservatezza

Tranne che in circostanze molto particolari, le conversazioni con il terapeuta sono riservate. Tuttavia, ci sono alcune situazioni in cui si richiede che un terapeuta per legge debba comunicare eventuali problemi alle autorità. Questi includono:

  • Comportamenti autolesivi
  • Minacciare di danneggiare o prendere la vita di un’altra persona
  • Ammettendo di aver commesso gravi reati

Lunghezza della psicoterapia

La durata del trattamento dipende generalmente dal problema. Il trattamento può durare un anno o più a lungo se si dispone di una malattia mentale cronica o altre preoccupazioni a lungo termine, e durare solo poche settimane per cose lievi.

Il numero di sedute di psicoterapia o la frequenza dipende da fattori quali:

  • La particolare malattia mentale o situazione
  • La gravità dei sintomi
  • Per quanto tempo si hanno avuto i sintomi
  • In quanto tempo si fanno progressi
  • Quanto lo stress incide sulla situazione
  • Quanto i problemi di salute mentale interferiscono con la vita di tutti i giorni
  • Quanto supporto si riceve dai membri della famiglia o amici etc.

Risultati

La psicoterapia non può curare magicamente gravi problemi. Ma può dare il potere di imparare a far fronte in modo sano alle cose ed a sentirsi meglio con se stessi e con la propria vita.

Tuttavia, la psicoterapia non è efficace per tutti. Ma è possibile adottare misure per ottenere il massimo dalla terapia e contribuire al suo successo:

  • Assicurati di sentirsi a proprio agio con il terapeuta. Cercare un altro terapeuta se questo passo  non riesce ad essere compiuto. Sentirsi a proprio agio è fondamentale
  • Terapia e partnership. La terapia è più efficace quando si è un partecipante attivo. Assicurarsi di non subire la terapia, ma di affrontarla con il proprio terapeuta. Insieme, è possibile impostare obiettivi e progressi nel corso del tempo.
  • Essere aperti e onesti. Il successo con la psicoterapia dipende dalla propria disponibilità a condividere i pensieri, sentimenti ed esperienze. Se si è riluttanti a parlare di certe cose a causa di emozioni dolorose, imbarazzo o timori per la reazione del terapeuta, comunicatelo.
  • Piano di trattamento. Se ci si sente giù o si ha mancanza di motivazione, si può essere tentati di saltare sedute di psicoterapia. Ciò può interrompere il progresso. Provare a partecipare a tutte le sessioni e importantissimo
  • Non aspettarsi risultati immediati. Il lavoro sulle questioni emotive può essere doloroso e richiedere duro lavoro. Non è raro sentirsi peggio durante la parte iniziale della terapia. Potrebbero essere necessarie diverse sessioni prima di iniziare a vedere un miglioramento.
  • Fare il proprio lavoro tra le sessioni. Se il terapeuta chiede di leggere o fare altre attività al di fuori delle sessioni di terapia regolare, è bene seguire le sue indicazioni.

Se la psicoterapia non sembra essere di aiuto, si deve comunicare il problema al terapeuta. Solo un buon rapporto tra paziente e terapeuta può  riuscire ad apportare alcune modifiche o tentare un approccio diverso, al fine di trovare la soluzione più efficace

Referenze »

Gafford J, et al. Il trattamento psicologico dei disturbi psichiatrici in medicina generale. http://www.uptodate.com/home/index.html. Consultato il 22 giugno, 2010.
Parliamo di fatti di psicoterapia. Healtyminds.org. http://www.healthyminds.org/Document-Library/Brochure-Library/Lets-Talk-Facts-Psychotherapy.aspx, raggiunto 22 Giugno 2010.
Barbara Woodward Lips Patient Education Center. Comprendere la psicoterapia per gli adulti. Rochester, Minnesota: Mayo Fondazione per l’Istruzione e la Ricerca Medica, 2010.
Guida pratica per il trattamento di pazienti con disturbo depressivo maggiore. Arlington, Virginia: American Psychiatric Association linee guida di pratica, 2a ed. http://www.psychiatryonline.com/popup.aspx?aID=49371&print=yes. Consultato il 22 giugno, 2010.
Consiglieri. Manuale professionale, 2010 undicesima edizione. http://www.bls.gov/oco/ocos067.htm. Consultato il 29 giugno 2010.

 

Link sponsorizzati