Sindrome di Asperger : sintomi, cause, diagnosi e trattamenti


La sindrome di Asperger è un disturbo dello sviluppo che colpisce la capacità di una persona di socializzare e comunicare in modo efficace con gli altri. I bambini con sindrome di Asperger mostrano tipicamente disagio sociale e un interesse totalizzante a specifici argomenti.

Link sponsorizzati

La sindrome di Asperger viene classificata dai medici tra le condizioni  dello spettro autistico o dei disturbi pervasivi dello sviluppo. Questi disturbi riguardano tutti i problemi con le abilità sociali e la comunicazione.

Anche se non esiste alcuna cura per la sindrome di Asperger, il trattamento  può aiutare a imparare a interagire con più successo le situazioni sociali.

Sintomi

I sintomi della sindrome di Asperger sono:

  • Impegnarsi in conversazioni prolisse senza accorgersi se l’ascoltatore è in ascolto o sta cercando di cambiare argomento
  • Visualizzazione e comunicazione non verbale inusuale, come la mancanza di contatto con gli occhi, poche espressioni facciali, posture del corpo o gesti
  • Un’ossessione intensa con uno o più cose, come ad esempio le statistiche di baseball, orari dei treni, tempo o altro
  • Non capire, e non provare empatia verso i sentimenti altrui
  • Avere difficoltà a capire altre persone o a comprendere l’umorismo
  • Parlare con voce monotona
  • Spostarsi goffamente, o con scarsa coordinazione
  • A differenza dei bambini con più gravi forme di disturbi dello spettro autistico, quelli con la sindrome di Asperger di solito non hanno ritardi nello sviluppo delle competenze linguistiche. Ma, i bambini con la sindrome di Asperger possono avere difficoltà a tenere conversazioni normali. Le conversazioni possono creare disagio e non avere le basi  normali di una buona interazione sociale.

I più piccoli ed i bambini in età scolare con la sindrome di Asperger possono mostrare disinteresse nelle amicizie. I giovani con sindrome di Asperger hanno spesso ritardi di sviluppo nelle loro abilità motorie, come camminare, prendere una palla o giocare su attrezzature per parchi giochi.

Nella prima infanzia, i bambini con sindrome di Asperger possono essere molto attivi. In età adulta, le persone con la sindrome di Asperger possono avere depressione o ansia.

E’ naturale per i bambini piccoli essere egocentrici, e molti bambini mostrano un forte interesse per un argomento specifico, come i dinosauri o un personaggio di fantasia preferito. Questi in genere non sono motivi per cui essere allarmati.

Tuttavia, se il bambino ha frequenti problemi a scuola o non sembra in grado di fare amicizia, è il momento di parlare con il medico.

sindrome_di_ Asperger.jpeg

Cause

Non è chiaro che cosa causi la sindrome di Asperger, le alterazioni di alcuni geni possono essere coinvolti. Il disturbo sembra anche essere legato a cambiamenti nella struttura del cervello.

Un fattore che non è associato con lo sviluppo della sindrome di Asperger o altri disturbi dello spettro autistico sono le vaccinazioni infantili.

Fattori di rischio

I ragazzi hanno molte più probabilità di sviluppare la sindrome di Asperger rispetto alle ragazze.

Diagnosi

Poiché la sindrome di Asperger è molto variabile in gravità e segni, fare una diagnosi può essere difficile. Se il bambino mostra segni di sindrome di Asperger, il medico può suggerire una valutazione completa da un team di professionisti.

È possibile che venga chiesto al genitore di parlare e descrivere l’ interazione sociale,la  capacità di comunicazione e le amicizie del bambino. Il bambino può anche essere sottoposto ad una serie di test per determinare il suo livello di abilità. I test possono esaminare le abilità del bambino nei settori della parola, del linguaggio visivo-motorio e nella risoluzione dei problemi quotidiani. I test possono anche identificare altri problemi emotivi, comportamentali e psicologici.

Per essere diagnosticati con la sindrome di Asperger, i segni e sintomi devono soddisfare i criteri enunciati nel Manuale Diagnostico e Statistico dei Disturbi Mentali (DSM)

Alcuni dei criteri del DSM per la sindrome di Asperger sono:

  • Nessun ritardo di lingua significativo
  • La mancanza contatto con gli occhi
  • Postura del corpo inusuale
  • Difficoltà a fare amicizia
  • Una eccessiva preoccupazione
  • Nessun interesse per il gioco interattivo
  • Un atteggiamento inflessibile verso il cambiamento
  • Purtroppo, alcuni bambini con la sindrome di Asperger possono essere inizialmente mal diagnosticati con un altro problema, come ad esempio il deficit di attenzione (ADHD) o il disturbo ossessivo-compulsivo, forse perché i sintomi di alcune condizioni sono simili a quelli dell’ Asperger. Inoltre, queste altre condizioni possono coesistere conla  sindrome di Asperger, e questo può ritardare la diagnosi.

Trattamenti e cure

I segni principali della sindrome di Asperger non possono essere curati. Tuttavia, molti bambini con la sindrome di Asperger riescono a diventare adulti felici e ben regolati.

La maggior parte dei bambini che usufruiscono dei primi interventi specialistici, si concentrano sulla gestione del comportamento e formazione sociale. Il medico può aiutare a identificare le risorse che possono funzionare per il  bambino.

Le opzioni di trattamento possono comprendere:

  • Comunicazione e acquisizione di competenze sociali

I bambini con sindrome di Asperger possono essere in grado di apprendere le regole di socializzazione e di comunicazione, quando vengono insegnate in modo esplicito e meccanico, molto simile al modo in cui gli studenti imparano le lingue straniere. I bambini con sindrome di Asperger possono anche imparare a parlare ad un ritmo più naturale, e interpretare le tecniche di comunicazione, come i gesti, il contatto visivo, il tono della voce, l’umorismo ed il sarcasmo.

  • La terapia cognitivo-comportamentale

Questo termine generale comprende molte tecniche volte a ridurre i comportamenti problematici, come ad esempio l’interruzione, le ossessioni, gli scoppi d’ira, così come  i sentimenti e l’ansia. La terapia cognitivo-comportamentale di solito si concentra sulla formazione di un bambino nel riconoscere una situazione problematica e quindi selezionare una strategia specifica per far fronte alla situazione.

Farmaci

Non esistono farmaci che specificamente trattano la sindrome di Asperger. Ma alcuni farmaci possono migliorarne i sintomi specifici – come ansia, depressione o iperattività – che possono verificarsi in molti bambini con la sindrome di Asperger. Gli esempi includono:

  • Aripiprazolo (Abilify). Questo farmaco può essere efficace per il trattamento di irritabilità legato alla sindrome di Asperger. Gli effetti collaterali possono includere l’aumento di peso e un aumento dei livelli di zucchero nel sangue.
  • Guanfacina (Intuniv). Questo farmaco può essere utile per i problemi di iperattività e disattenzione nei bambini con sindrome di Asperger. Gli effetti collaterali possono includere sonnolenza, irritabilità, mal di testa, costipazione e pipì a letto.
  • Inibitori selettivi della ricaptazione della serotonina (SSRI). Farmaci come la fluvoxamina (Luvox) possono essere usati per trattare la depressione o per aiutare il controllo dei comportamenti ripetitivi. Possibili effetti indesiderati comprendono irrequietezza e agitazione.
  • Risperidone (Risperdal). Questo farmaco può essere prescritto per l’agitazione e l’irritabilità.  Questo farmaco è stato associato ad un aumento dei livelli di zucchero e colesterolo nel sangue.
  • Olanzapina (Zyprexa). Olanzapina è talvolta prescritta per ridurre i comportamenti ripetitivi. Possibili effetti indesiderati comprendono aumento di appetito, sonnolenza, aumento di peso, e un aumento di zucchero nel sangue e colesterolo.
  • Naltrexone (Revia). Questo farmaco, che a volte è usato per aiutare gli alcolisti a smettere di bere, può contribuire a ridurre alcuni dei comportamenti ripetitivi associati alla sindrome di Asperger. Tuttavia, l’uso di basse dosi di naltrexone – in bassi dosaggi, come 2-4 mg al giorno – è stato approvato solo di recente. Ma, non ci sono prove che tali dosi abbiano alcun effetto sulla sindrome di Asperger.

Medicina alternativa

Poiché non ci sono cure definitive per la sindrome di Asperger, alcuni genitori possono rivolgersi a terapie complementari o alternative. Tuttavia, la maggior parte di questi trattamenti non sono stati adeguatamente studiati. E’ possibile che, concentrandosi su trattamenti alternativi, si possa perdere interesse per le terapie comportamentali che hanno più elementi di prova per sostenere il loro uso.

Ancor più preoccupante, tuttavia, è che alcuni trattamenti non possono essere sicuri al 100%. La Food and Drug Administration ha messo in guardia sulla chelazione. Questi farmaci sono stati commercializzati come terapia per i disturbi dello spettro autistico e altre condizioni. La chelazione è una terapia che elimina i metalli pesanti dal corpo. Questo tipo di terapia deve essere fatto solo sotto la stretta supervisione di medici professionisti. Secondo la FDA, i rischi comprendono la disidratazione, insufficienza renale e anche il decesso.

Altri esempi di terapie alternative che sono state usate per la sindrome di Asperger includono:

Melatonina

I problemi del sonno sono comuni nei bambini con sindrome di Asperger, e gli integratori di melatonina potrebbero aiutare a regolare il sonno-veglia. La dose raccomandata è di 3 mg, 30 minuti prima di coricarsi. Possibili effetti indesiderati comprendono eccessiva sonnolenza, vertigini e mal di testa.

Altri integratori alimentari

Numerosi integratori sono stati provati in persone con disturbi dello spettro autistico, tra cui la sindrome di Asperger. Quelli che possono avere alcune prove per sostenere il loro impiego sono:

  • La vitamina B-6 ed il magnesio
  • Vitamina C (di solito in combinazione con altre vitamine)
  • Carnosina
  • Omega-3

Diete

Alcuni genitori si sono rivolti a diete senza glutine o senza caseina per il trattamento di disturbi dello spettro autistico. Non esiste una chiara evidenza che queste diete possano essere di aiuto nella sindrome di Asperger.

Secretina

Questo ormone gastrointestinale è stato provato come trattamento. Numerosi studi sono stati condotti sulla secretina, e nessuno di questi ha dimostrato una reale efficacia.

Altre terapie che sono stati provate, ma mancano dati oggettivi per sostenere il loro uso, e queste includono la terapia iperbarica, terapie immunitarie, antibiotici, farmaci antifungini, manipolazioni chiropratiche, massaggio e massaggio cranio-sacrale, stimolazione magnetica transcranica.

Referenze »

Disturbo di Asperger. In: Manuale Diagnostico e Statistico dei Disturbi Mentali DSM-IV-TR. Arlington, Virginia: American Psychiatric Association, 2000. http://psychiatryonline.com/content.aspx?aID=7667&searchStr=asperger% 27s + disordine. Consultato il 10 Settembre 2010.
Toth K, et al. La sindrome di Asperger: Diagnosi e trattamento. American Journal of Psychiatry. 2008; 165:958.
Disturbi dello spettro autistico. I Manuali Merck: Il Manuale Merck per gli Operatori Sanitari. http://www.merck.com/mmpe/sec19/ch299/ch299c.html # S19_CH299_T002. Consultato il 11 settembre, 2010.
La sindrome di Asperger scheda. Istituto nazionale dei disordini neurologici e colpo. http://www.ninds.nih.gov/disorders/asperger/detail_asperger.htm?css=print. Consultato il 11 settembre 2010.
Notordaeme M, et al. La sindrome di Asperger e autismo ad alto funzionamento: Lingua, motore e profili cognitivi. Bambino europeo e Adolescent Psychiatry. 2010; 19:475.
Sindrome di Asperger. National Institute of Child Health e lo Sviluppo Umano. http://www.nichd.nih.gov/health/topics/asperger_syndrome.cfm. Consultato il 11 settembre, 2010.
K. Weber sindrome di Asperger: Da nascondiglio a fiorente. The Nurse Practitioner. 2008; 19:14.
Levy SE, et al. Trattamenti complementari e medicina alternativa per i bambini con disturbi dello spettro autistico. Bambino e Cliniche Adolescent Psychiatry del Nord America. 2008; 17:803.
Prezzo CS, et al. L’esposizione prenatale e neonatale al thimerosal da vaccini e immunoglobuline e rischio di autismo. Pediatria. 2010; 126:656.
Atkinson DL (opinione di esperti). Mayo Clinic, Rochester, Minnesota 25 OTTOBRE 2010.
Stigler KA, et al. Aripiprazolo nel disturbo pervasivo dello sviluppo non altrimenti specificato e disturbo di Asperger: A 14 settimane, prospettiva, studio in aperto. Journal of Child and Adolescent Psychopharmacology. 2009; 19:265.
Posey DJ, et al. Guanfacine trattamento di iperattività e disattenzione in disturbi pervasivi dello sviluppo: un’analisi retrospettiva di 80 casi. Journal of Child and Adolescent Psychopharmacology. 2004; 14:233.
Moreno C, et al. Effetti metabolici di antipsicotici di seconda generazione in gioventù bipolare: Confronto con altri psicotici e la diagnosi non psicotiche. Disturbi bipolari. 2010; 12:172.
Malone RP, et al. Advances in trattamenti farmacologici per i bambini e gli adolescenti con autismo e altri disturbi pervasivi dello sviluppo. CNS Drugs. 2005; 19:923.
Elchaar GM, et al. L’efficacia e la sicurezza d’impiego naltrexone in pazienti pediatrici con disturbo autistico. Annali di farmacoterapia. 2006; 40:1086.
Domande e risposte sui prodotti di chelazione non approvati. Food and Drug Administration. Consultato il 26 ottobre, 2010.
Guastella AJ, et al. Intranasale di ossitocina migliora il riconoscimento delle emozioni per i giovani con disturbi dello spettro autistico. Biological Psychiatry. 2010; 67:692.
Hollander E, et al. L’ossitocina aumenta la ritenzione di cognizione sociale nell’autismo. Biological Psychiatry. 2007; 61:498.

Link sponsorizzati