Infezioni delle vie urinarie : sintomi, cause, cure e prevenzione


Una infezione del tratto urinario, è un’infezione in qualsiasi parte del sistema urinario, ovvero i reni, ureteri, vescica e uretra. La maggior parte delle infezioni coinvolgere il tratto urinario inferiore la vescica e l’uretra.

Link sponsorizzati

Le donne sono a maggior rischio di sviluppare una infezione delle vie urinarie rispetto agli uomini. L’infezione limitata alla vescica può essere dolorosa e fastidioso. Tuttavia, le conseguenze gravi si possono verificare solo se si diffonde ai reni.

Gli antibiotici sono il trattamento tipico per una infezione delle vie urinarie. Ma è consigliabile adottare misure cautelative per ridurre il rischio di sviluppare infezioni.

Sintomi

Infezioni del tratto urinario non sempre causano segni e sintomi, ma quando lo fanno possono includere:

  • Un forte, persistente desiderio di urinare
  • Una sensazione di bruciore durante la minzione
  • Frequente minzione con pochissima quantità di urina
  • Urina che appare torbida
  • Forte odore delle urine
  • Dolore pelvico, nelle donne
  • Dolore rettale, negli uomini

Infezioni del tratto urinario possono essere trascurate o confuse con altre condizioni in adulti più anziani.

Tipi di infezione del tratto urinario

Ogni tipo di infezione delle vie urinarie può provocare specifici segni e sintomi, a seconda di quale parte del tratto urinario è infetto.

Parte del tratto urinario colpito Segni e sintomi
Reni (pielonefrite acuta)
  • Localizzazione posteriore superiore e laterale (fianco) del dolore
  • Febbre alta
  • Agitazione e brividi
  • Nausea
  • Vomito
Vescica (cistite)
  • Pressione pelvica
  • Disagio nell’addome inferiore
  • Frequente, minzione dolorosa
  • Sangue nelle urine
Uretra (uretrite)
  • Bruciore alla minzione

Cause

Le infezioni delle vie urinarie in genere si verificano quando i batteri entrano nel tratto urinario attraverso l’uretra e cominciano a moltiplicarsi nella vescica. Anche se il sistema urinario è stato progettato per tenere fuori tali invasori microscopici, queste difese a volte falliscono. Quando ciò accade, i batteri possono attecchire e crescere in una vera e propria infezione del tratto urinario.

Le infezioni del tratto urinario più comuni si verificano soprattutto nelle donne e influenzano la vescica e l’uretra.

  • Infezione della vescica (cistite). Questo tipo di infezione è generalmente causata dall’ Escherichia coli (E. coli), un tipo di batteri comunemente presenti nel tratto gastrointestinale. Il rapporto sessuale può portare a cistite, ma non c’è bisogno di essere sessualmente attivi per svilupparla. Tutte le donne sono a rischio di cistite a causa della loro anatomia in particolare, per la breve distanza dell’uretra dall’ano e per l’apertura uretrale alla vescica.
  • L’infezione dell’uretra (uretrite). Questo tipo di infezione può verificarsi quando i batteri si diffondono all’uretra. Inoltre, le infezioni sessualmente trasmissibili, come l’herpes, gonorrea e clamidia, possono causare uretrite.

Fattori di rischio

I fattori di rischio per le infezioni del tratto urinario sono:

  • Essere di sesso femminile. Le infezioni delle vie urinarie sono comuni nelle donne. Le donne hanno un uretra più corta rispetto agli uomini, che ridoce la distanza che i batteri devono percorrere per raggiungere la vescica.
  • Utilizzo di alcuni tipi di contracettivi. Donne che fanno uso del diaframma possono essere a più alto rischio di contrarre una infezione.
  • Menopausa. Dopo la menopausa, le infezioni del tratto urinario possono diventare più comuni a causa della mancanza di estrogeni.
  • Avere anomalie del tratto urinario. Bambini nati con anomalie del tratto urinario che non permettono un corretto svuotamento della vescica, hanno un aumentato rischio di infezioni delle vie urinarie.
  • Avere ostruzioni nelle vie urinarie. Calcoli renali o un ingrossamento della prostata possono intrappolare l’urina nella vescica e aumentare il rischio di infezioni.
  • Avere un sistema immunitario soppresso. Diabete e altre malattie che compromettono il sistema immunitario possono aumentare la possibilità di sviluppare infezioni.
  • Utilizzo di un catetere per urinare. Persone che non possono urinare da sole e che ncessitano di un catetere, hanno un aumentato rischio di infezioni delle vie urinarie. Questo può includere persone che sono ricoverate in ospedale, e persone con problemi neurologici.

Complicazioni

Quando trattate tempestivamente e correttamente, le infezioni delle basse vie urinarie raramente portano a complicazioni. Ma se non trattata, una infezione del tratto urinario può avere gravi conseguenze.

Le complicanze possono includere:

  • Infezioni ricorrenti, soprattutto nelle donne che hanno avuto tre o più infezioni del tratto urinario
  • Danno renale permanente da una infezione renale acuta o cronica (pielonefrite), a causa di un ritardo nel trattamento ( o mancato trattamento), specialmente nei bambini piccoli
  • Aumento del rischio di parto prematuro.

Diagnosi

I test e le procedure utilizzate per diagnosticare le infezioni del tratto urinario sono:

  • Analisi di un campione di urina. Il medico può richiedere un campione di urina per le analisi di laboratorio alla ricerca di globuli bianchi, globuli rossi o batteri. Per evitare potenziali contaminazioni del campione, attenersi fedelmente alle spigazioni del medico.
  • Coltura delle urine e antibiogramma. Questo test indica al medico quali sono i batteri che causano l’infezione e quali farmaci saranno più efficaci.
  • Indagini radiografiche. Se il medico sospetta che un’anomalia nel tratto urinario sia la causa di infezioni frequenti, può richiedere una ecografia o una tomografia computerizzata per creare immagini del tratto urinario. In alcuni casi, il medico può anche utilizzare un mezzo di contrasto per evidenziare le strutture nel tratto urinario. Un altro test, chiamato pielogramma endovenoso (IVP), utilizza i raggi X con mezzo di contrasto.
  • Cistoscopia. Se si dispone di infezioni delle vie urinarie ricorrenti, il medico può eseguire una cistoscopia. Il cistoscopio viene inserito nel uretra per vedere dentro la vescica.

Trattamenti e cure

I medici utilizzano in genere gli antibiotici per il trattamento delle infezioni del tratto urinario. Quali farmaci sono prescritti e per quanto tempo dipende dallo stato di salute e dal tipo di batterio trovato nelle urine.

Infezioni lievi

Farmaci comunemente raccomandati per infezioni del tratto urinario lievi includono:

  • Sulfametossazolo-trimetoprim (Bactrim, Septra, altri)
  • Amoxicillina (Amoxil, Augmentin, altri)
  • Nitrofurantoin (Furadantin, Macrodantin, altri)
  • Ampicillin
  • Ciprofloxacina (Cipro)
  • Levofloxacina (Levaquin)

Di solito, i sintomi scompaiono entro pochi giorni dall’inizio del trattamento. Ma potrebbe essere necessario continuare gli antibiotici per una settimana o più. Prendere l’intero corso di antibiotici prescritti dal medico per assicurarsi che l’infezione sia completamente sparita.

Il medico può anche prescrivere un farmaco antidolorifico (analgesico) per intorpidisce vescica e uretra ed alleviare il bruciore durante la minzione.

Infezioni frequenti

Se si verificano frequenti infezioni del tratto urinario, il medico può :

  • Prescrivere un trattamento antibiotico più lungo o un programma con brevi cicli di antibiotici all’inizio dei sintomi urinari
  • Test delle urine a casa, per monitorare costantemente la situazione
  • Una singola dose di antibiotico dopo un rapporto sessuale, se le infezioni sono legate ai rapporti
  • Terapia estrogenica se si è in post-menopausa, per ridurre al minimo le probabilità di infezioni ricorrenti

Gravi infezioni

Per casi gravi, può essere necessario il trattamento con antibiotici per via endovenosa in un ospedale.

Medicina alternativa

Succo di mirtillo

Esistono alcune prove, anche se non sono state dimostrate scientificamente, che il succo di mirtillo possa combattere e prevenire le infezioni del tratto urinario. Gli studi hanno dimostrato un effetto maggiore nelle donne che hanno frequenti infezioni del tratto urinario. Gli studi che coinvolgono i bambini e adulti più anziani hanno avuto risultati contrastanti.

Non è chiaro quanto succo di mirtillo sia necessario per avere un effetto benefico

Per la maggior parte delle persone, bere succo di mirtillo è sicuro, ma  è sempre comunque importante comunicare al proprio medico l’intenzione di affidarsi a cure alternative.

Non bere succo di mirtillo se si sta prendendo il farmaco warfarin, perché questo può portare a sanguinamento.

Consigli

Le infezioni del tratto urinario possono essere dolorose, ma è possibile adottare misure per alleviare il disagio fino a quando gli antibiotici eliminano l’infezione. Seguire questi suggerimenti:

  • Bere molta acqua per diluire l’urina e aiutare il corpo ad espellere i batteri.
  • Evitare le bevande che possono irritare la vescica. Evitare caffè, alcol e bevande analcoliche contenenti succhi di agrumi e caffeina. Possono irritare la vescica e tendono ad aggravare il bisogno frequente o urgente di urinare.
  • Applicare un impacco caldo, ma non bollente, sull’ addome per ridurre al minimo la pressione della vescica o il disagio.

Prevenzione

Bere molti liquidi, soprattutto acqua. Bere acqua aiuta a diluire le urine e assicura che si urinare più frequentemente consentendo ai batteri di essere eliminati dal  tratto urinario.
Lavarsi con cura. Dopo la minzione e dopo un movimento intestinale è fondamentale lavarsi con cura per evitare la diffusione di batteri fecali in uretra
Svuotare la vescica dopo un rapporto. E’ importante per evitare la permanenza dei batteri nel tratto urinario.
Evitare i prodotti femminili potenzialmente irritanti. Utilizzare deodoranti spray o altri prodotti femminili, nella zona genitale può irritare l’uretra.

Referenze »

Wein AJ, et al. Campbell-Walsh Urology. 10a ed. Philadelphia, Pa.: Saunders Elsevier, 2012. http://www.mdconsult.com/das/book/body/208746819-6/0/1445/0.html. Consultato il 19 LUGLIO 2012.
Infezioni del tratto urinario negli adulti. National Kidney e urologica Diseases Information Clearinghouse. http://kidney.niddk.nih.gov/KUDiseases/pubs/utiadult/index.aspx. Consultato il 19 LUGLIO 2012.
Lentz GM, et al. Ginecologia completa. 6 ° ed. Philadelphia, Pa.: Mosby Elsevier, 2012. Consultato il 19 LUGLIO 2012.
Infezioni del tratto urinario nei bambini. American Urological Association Foundation. http://www.urologyhealth.org/urology/index.cfm?article=46. Consultato il 19 LUGLIO 2012.
McPherson RA, et al. La diagnosi clinica di Henry e di gestione con metodi di laboratorio. 22a ed. Philadelphia, Pa.: Saunders Elsevier, 2011. http://www.mdconsult.com/das/book/body/208746819-6/0/1393/0.html. Consultato il 19 LUGLIO 2012.
Hooton TM. Ricorrente infezione del tratto urinario nelle donne. http://www.uptodate.com/index. Consultato il 19 LUGLIO 2012.
CH Wang, et al. Cranberry contenenti prodotti per la prevenzione delle infezioni del tratto urinario nelle popolazioni sensibili. Archives of Internal Medicine. 2012; 172:988.
Cranberry. Natural Medicines Comprehensive Database. http://www.naturaldatabase.com. Consultato il 19 LUGLIO 2012.
Jepson RG, et al. Cranberries per la prevenzione delle infezioni del tratto urinario. Cochrane Database of Systematic Reviews. http://onlinelibrary.wiley.com/doi/10.1002/14651858.CD001321.pub4/abstract. Consultato il 31 luglio, 2012.

 

Link sponsorizzati