Densitometria ossea : procedure, risultati e osteoporosi


Un esame della densità ossea determina se si ha l’osteoporosi, che è una malattia che rende le ossa più fragili e quindi soggette a fratture.

Link sponsorizzati

In passato, l’osteoporosi potreva essere rilevata solo dopo la rotura di un osso. Un esame della densità ossea permette di conoscere il rischio di fratture prima che avvengano.

Un esame della densità ossea utilizza i raggi X per misurare quanti grammi di calcio e di altri minerali ossei sono presenti in un segmento di osso. Le ossa che sono più comunemente testate si trovano nella colonna vertebrale e avambraccio.

Perché viene fatta?

I medici utilizzano la densità ossea per:

  • Identificare la diminuzione della densità ossea prima di che avvenga una frattura
  • Determinare il rischio di fratture (fratture)
  • Confermare una diagnosi di osteoporosi
  • Monitorare il trattamento dell’osteoporosi

Maggiore è il contenuto minerale osseo, più dense sono le ossa. Un osso denso è più forte ed ha meno probabilità di rompersi.

Sebbene l’osteoporosi sia più comune nelle donne anziane, anche gli uomini possono sviluppare la malattia. Indipendentemente dall’età, il medico può raccomandare un esame della densità ossea se vi sono:

  • Diminuzione della statura. Le persone che hanno perso almeno 4 centimetri di altezza possono avere fratture da compressione nelle vertebre. L’osteoporosi è una delle principali cause di fratture da compressione.
  • Un osso fratturato. Le fratture da fragilità si verificano quando un osso diventa così fragile che si rompe molto più facilmente del previsto.
  • Alcuni farmaci presi a lungo termine, come i farmaci steroidei, che interferiscono con il processo di ricostruzione ossea.
  • Soggetti che hanno ricevuto un trapianto. Le persone che hanno ricevuto un organo o trapianto di midollo osseo sono a più alto rischio di osteoporosi, in parte perché i farmaci antirigetto interferiscono con i processi di ricostruzione ossea.
  • Cali dei livelli ormonali. Oltre al calo naturale degli ormoni che si verifica dopo la menopausa, le donne possono anche sperimentare un calo di estrogeni durante i trattamenti tumorali. Alcuni trattamenti per il cancro alla prostata possono ridurre i livelli di testosterone negli uomini.

osso normale e osso con osteoporosi.jpg

Rischi

Limitazioni del test della densità ossea sono:

  • Le differenze di metodi di prova. I dispositivi che misurano la densità della colonna vertebrale e dell’anca, sono più precisi, ma costano molto di più di quelli, che misura la densità nelle ossa dell’avambraccio, dita o tallone. Quindi queste macchine non sono sempre disponibili
  • Non identificare la causa. Un test della densità ossea può confermare una bassa densità ossea, ma non può dire il perché. Per rispondere a questa domanda, si ha bisogno di una più completa valutazione medica.

Come ci si prepara

Il Test di densità ossea è facile, veloce e indolore. Praticamente nessuna preparazione è necessaria.

Se si esegue l’esame presso un centro medico o un ospedale, assicurarsi di informare il medico in anticipo se di recente ci si  è sottoposti ad un esame di bario o di contrasto iniettato per una TAC o un test di medicina nucleare. Questi materiali di contrasto potrebbero interferire con il test della densità ossea.

Che cosa ci si può aspettare

I Test di densità ossea sono di solito effettuati su ossa che sono più soggette a fratture a causa dell’osteoporosi, tra cui:

  • Le ossa della colonna vertebrale inferiore (vertebre lombari)
  • Il collo stretto del femore
  • Ossa nell’avambraccio

La quantità di radiazioni a cui si è esposti è molto bassa, molto inferiore alla quantità emessa durante una radiografia del torace. Il tutto di solito dura circa 10 minuti.

Una piccola macchina portatile è in grado di misurare la densità ossea nelle ossa ai bordi estremi dello scheletro, come le dita, il polso o il tallone. Gli strumenti utilizzati per questi test sono chiamati dispositivi periferici, e spesso si trovano in farmacia ( in italia non sempre). Test di densità ossea periferica sono notevolmente meno costosi.

Poiché la densità ossea può variare da una posizione nel corpo ad un’ altra, una misurazione al tallone di solito non è così precisa rispetto ad una misurazione della colonna vertebrale o dell’anca. Per questo motivo, se il test su un dispositivo periferico è positivo, il medico potrebbe consigliare un follow-up di scansione dellaa colonna vertebrale o dell’anca per confermare la diagnosi.

Risultati

I risultati dei test di densità ossea sono riportati in due numeri: T-score e Z-score.

T-score

Il T-score è la densità ossea rispetto a quanto normalmente prevista in un giovane adulto sano del proprio sesso. Il T-score è il numero di unità chiamato deviazione standard che determina se la densità ossea è al di sopra o al di sotto della media.

T-score    Cosa significa il  punteggio

  • -1 E sopra    La densità ossea è considerata normale.
  • Tra -1 e -2,5  Il tuo punteggio è un segno di osteopenia, una condizione in cui la densità ossea è inferiore al normale e può portare a osteoporosi.
  • -2,5 E sotto   La densità ossea indica la presenza di osteoporosi.

Z-score

Z-score è il numero di deviazioni standard al di sopra o al di sotto di quello che è normalmente il valore di densità ossea. Se la Z-score è -2 o inferiore, può suggerire che qualcosa di diverso dall’invecchiamento sta causando la perdita anormale di tessuto osseo. Se il medico è in grado di identificare il problema di fondo, tale condizione può spesso essere trattata e la perdita di tessuto osseo rallentata o interrotta.

Referenze »

Osteoporosi: La diagnosi. NIH Osteoporosi e malattie ossee correlate Centro Risorse Nazionale. http://www.niams.nih.gov/Health_Info/Bone/Osteoporosis/diagnosis.asp. Consultato il 5 Agosto 2011.
La densità ossea scansione. Radiological Society of North America. http://www.radiologyinfo.org/en/info.cfm?pg=dexa. Consultato il 5 Agosto 2011.
Lewiecki EM. Panoramica dei dual-energy X-ray assorbimetria. http://www.uptodate.com/home/index.html. Consultato il 5 Agosto 2011.
Diagnosi e trattamento dell’osteoporosi. Bloomington, Minnesota: Institute for Clinical Improvement Systems. Consultato il 11 agosto 2011.
Kleerekoper M. Screening per l’osteoporosi. http://uptodate.com/home/index.html. Consultato il 11 agosto 2011.
Misurazione della massa ossea: Cosa significano i numeri. NIH Osteoporosi e malattie ossee correlate Centro Risorse Nazionale. http://www.niams.nih.gov/Health_Info/Bone/Bone_Health/bone_mass_measure.asp. Consultato il 11 agosto 2011.

Link sponsorizzati