Miodesopsie ( mosche volanti) : cause, diagnosi e cure


Le miodesopsie (in inglese eye floaters) sono comunemente conosciuti come mosche nel campo visivo. Queste mosche nel campo visivo possono apparire come punti neri o grigii, stringhe o ragnatele che vanno  ai lati della vista quando si spostano gli occhi.

Link sponsorizzati

La maggior parte delle miodesopsie sono causate da cambiamenti legati all’età che si verificano come la sostanza gelatinosa (vitreo) dentro gli occhi diventa più liquida. Quando questo accade, le fibre microscopiche all’interno del vitreo tendono ad ammassarsi e possono proiettare ombre minuscole sulla retina, che si possono vedere come punti galleggianti.

Se si nota un improvviso aumento di questo fenomeno, contattare immediatamente un oculista, soprattutto se si vedono anche lampi di luce o si perde la visione periferica. Questi possono essere sintomi di una emergenza che richiede attenzione immediata.

Sintomi

I sintomi di miodesopsie dell’occhio possono includere:

  • Zone della vista che possono apparire come macchie scure o tassellate, stringhe trasparenti di materiale galleggiante
  • Macchie che si muovono quando si muovono gli occhi, in modo che quando si tenta di guardarli essi si muovono rapidamente dal campo visivo
  • Macchie che sono più evidenti quando si guarda un semplice sfondo luminoso, come ad esempio un cielo blu o un muro bianco
  • Puntini che si stabilizzano fuori dalla linea di visione

Rivolgersi a un oculista immediatamente se si notano:

  • Molti corpi mobili nel campo visivo
  • Una improvvisa comparsa di nuovi corpi mobili
  • Lampi di luce
  • Buio totale ai lati della vista (perdita della vista periferica)
  • Questi sintomi indolore potrebbero essere causati da una rottura retinica, con o senza un distacco di retina, una patologia estremamente grave che richiede un intervento immediato.

Miodesopsie.jpg

Cause

Le miodesopsie possono essere causate da:

  • Cambiamenti legati all’età degli occhi. Le mosche volenti nell’occhio più comunemente si verificano a seguito di cambiamenti legati all’età nel vitreo, la sostanza gelatinosa che riempie gli occhi e aiuta a mantenere la loro forma rotonda. Nel corso del tempo, i cambiamenti di consistenza conducono parzialmente ad un processo che induce a restringersi e allontanarsi dalla superficie interna del bulbo oculare. Questo processo causa ombre minuscole sulla retina.
  • Infiammazione nella parte posteriore dell’occhio. L’uveite posteriore è una infiammazione negli strati della uvea nella parte posteriore dell’occhio. L’uveite posteriore, che può causare floaters nell’occhio, può essere causata da infezioni o malattie infiammatorie.
  • Sanguinamento nell’occhio. Il sSanguinamento negli occhi può avere molte cause, tra cui lesioni e problemi dei vasi sanguigni.
  • Retina strappata. Le rotture retiniche possono verificarsi per molti motivi, e può causare nuove miodesopsie nella vista. In assenza di trattamento, la rottura retinica può portare al distacco della retina, che avviene con un accumulo di fluido dietro la retina, che induce a separarsi dalla parte posteriore dell’occhio. Se non trattato il distacco di retina può causare la perdita permanente della vista.

Fattori di rischio

I fattori che possono aumentare il rischio di corpi mobili nella vista sono:

  • Età superiore ai 50
  • Miopia
  • Traumi agli occhi
  • Complicanze da chirurgia della cataratta
  • Infiammazione negli occhi

Diagnosi

Il medico effettuerà un esame completo dell’occhio per assicurarsi che le miodesopsie non siano un segno di qualcosa di più serio. Effettuerà un esame degli occhi dopo aver dilatato le pupille.

Trattamenti e cure

La maggior parte dei corpi mobili nell’occhio non necessitano di trattamento
Nella maggior parte dei casi, anche se le miodesopsie occhio non richiedono trattamento, imparare a far fronte a questo problema può richiedere tempo. Vivere con le miodesopsie  può essere frustrante. Con il tempo, però si possono ignorare le mosche volanti più facilmente e notarle meno spesso.

Trattamenti per corpi mobili che ostacolano la vista

In rari casi, i corpi mobili nell’occhio possono compromettere la visione. Raramente, possono essere così grandi o così numerosi da rendere difficile anche svolgere le attività quotidiane. In queste situazioni, l’oculista può prendere in considerazione un trattamento.

Le opzioni possono includere:

  • Utilizzare un laser per sciogliere i corpi galleggianti. Durante la terapia laser, un oculista usa un laser speciale  nel vitreo. Il laser può rompere le mosche volanti e renderle meno evidenti. Alcune persone che si sottopongono a terapia laser per le miodesopsie segnalano un miglioramento della vista, mentre altre notano poca o nessuna differenza. I rischi della terapia laser includono danni alla retina che possono verificarsi se il laser è puntato in modo non corretto. La chirurgia laser per il trattamento di corpi mobili è considerato sperimentale e non è ampiamente utilizzato.
  • Utilizzo di un intervento chirurgico per rimuovere il vitreo. Nel corso di una procedura di vitrectomia, un oculista fa una piccola incisione negli occhi e rimuove una parte simile a gel vitreale. Una soluzione è posta nell’occhio per aiutare a mantenere la sua forma. Alla fine, il corpo produce e riempie l’occhio di liquido che andrà a sostituire la soluzione. La vitrectomia non può rimuovere tutti i corpi mobili nella visione, ma si è in grado di sviluppare nuovi corpi mobili dopo l’intervento chirurgico. I rischi della vitrectomia comprendono sanguinamento e rotture retiniche.

Referenze »

Charles S, et al. Vitreo. In: Riodan Eva-P, et al. Vaughan & Asbury Generale di Oculistica. 17a ed. New York, NY: The McGraw-Hill Companies, 2008. http://www.accessmedicine.com/resourceTOC.aspx?resourceID=19. Consultato il 21 dicembre 2011.
La diagnosi differenziale dei sintomi oculari. In: Ehlers JP, et al. L’occhio Wills Manuale: Ufficio e sala di emergenza diagnosi e trattamento delle malattie degli occhi. 5th ed. Philadelphia, Pa.: Wolters Kluwer Health Lippincott Williams & Wilkins, 2008. Consultato il 21 dicembre 2011.
Sendrowski DP, et al. L’attuale trattamento per corpi mobili vitreali. Optometria. 2010; 81:157.
Fatti su floaters. National Eye Institute. http://www.nei.nih.gov/health/floaters/floaters.asp. Consultato il 21 dicembre 2011.
Distacco della retina: il trattamento della retina strappata o distaccata. EyeSmart. http://www.geteyesmart.org/eyesmart/diseases/detached-torn-retina-treatment.cfm. Consultato il 27 dicembre 2011.

 

Link sponsorizzati