Mastopessi : procedura, rischi, benefici e risultati


Un lifting del seno  noto anche come mastopessi è una procedura chirurgica per cambiare la forma del  seno. Nel corso di un lifting del seno, la pelle in eccesso viene rimossa ed il tessuto mammario è rimodellato per ripristinare la consistenza e portare il seno di una posizione più alta.

Link sponsorizzati

Si può scegliere di sottoportsi ad un lifting del seno se è l’aspetto è diventato cadente o se i capezzoli tendono verso il basso. Un lifting del seno può anche aumentare la fiducia in se stesse.

Un lifting del seno non cambierà in modo significativo le dimensioni del seno. Tuttavia, un lifting può essere fatto in combinazione con l’aumento del seno o la riduzione del seno.

Perché viene fatta

Come si invecchia, il seno può cambiare  perdendo elasticità e compattezza. Esistono molte cause per questo tipo di cambiamenti del seno, tra cui:

  • Gravidanza. Durante la gravidanza, i legamenti che sostengono il seno potrebbroe allungarsi visto che il seno è più pieno e più pesante. Questo allungamento potrebbe contribuire ad avere un seno cadente dopo la gravidanza  anche se non si allatta il bambino.
  • Oscillazioni di peso. Grossi cambiamenti nel peso corporeo possono causare una perdita di elasticità nella pelle del seno.
  • Gravità. Nel corso del tempo, la gravità fa sì che le strutture che sorreggono il seno si abbassino.

Un lifting del seno può ridurre cedimenti. sollevare la posizione dei capezzoli e la zona delle areole. La dimensione delle areole può essere ridotta anche durante la procedura di aumento o diminuzione del seno.

Si potrebbe prendere in considerazione un lifting del seno se:

  • Il seno ha perso forma e volume
  • I capezzoli sono cadenti
  • I capezzoli e areole puntano verso il basso
  • Le areole sono troppo allungate o alargate rispetto al seno
  • Uno dei seni cade maggiormente rispetto all’altro

Un lifting del seno non è per tutti. Se si sta pensando di avere gravidanza, è meglio ritardare il lifting del seno. Durante la gravidanza il seno potrebbe allungarsi e vanificare i risultati del lifting

L’allattamento al seno è una considerazione. Anche se l’allattamento al seno è di solito possibile dopo un lifting del seno alcune donne potrebbero avere difficoltà a produrre latte a sufficienza.

Mentre un lifting del seno può essere fatto su seni di qualsiasi dimensione, le donne con seno cadente più piccolo hannorisultati più duraturi. Seni più grandi sono più pesanti, il che li rende più propensi a cedere di nuovo.

mastopessi chirurgia plastica.jpg

Rischi

Un lifting del seno comporta diversi rischi, tra cui:

  • Cicatrici. Le cicatrici sono permanenti, anche se diventano meno evidenti in due anni. Le cicatrici da un lifting del seno di solito possono essere nascoste da reggiseni e costumi da bagno. Raramente però, la guarigione delle cicatrici non avviene in maniera ottimale, diventando quindi spesse.
  • Variazioni del capezzolo o della sensibilità del seno. Una certa perdita di sensibilità del seno può essere permanente.
  • Irregolarità o asimmetria nella forma e dimensioni del seno. Ciò potrebbe verificarsi a causa di cambiamenti durante il processo di guarigione. Inoltre, la chirurgia potrebbe non  correggere correttamente una preesistente asimmetria.
  • Perdita parziale o totale dei capezzoli e areole. Raramente, l’afflusso di sangue al capezzolo o l’areola viene interrotta durante un lifting del seno. Ciò può danneggiare il tessuto del seno nella zona e portare alla perdita parziale o totale del capezzolo e dell’areola.
  • Difficoltà di allattamento. Mentre l’allattamento al seno è di solito possibile dopo un lifting del seno, alcune donne potrebbero avere difficoltà a produrre latte a sufficienza.

Come qualsiasi intervento chirurgico importante, un lifting del seno comporta un rischio di emorragie, infezioni e una reazione avversa all’anestesia. E’ anche possibile avere una reazione allergica al nastro chirurgico o altri materiali utilizzati durante o dopo la procedura.

Come ci si prepara

Inizialmente, si parla con un chirurgo plastico. Durante la prima visita, il chirurgo plastico dovrà probabilmente:

  • Rivedere la storia medica. E’ bene essere pronti a rispondere a domande su condizioni mediche attuali e passati. Informare il medico se è presente una storia familiare di cancro al seno. Condividere i risultati di eventuali mammografie o biopsie al seno. Parlare di tutti i farmaci che si stanno assumendo o che si è assunto di recente, nonché  eventuali interventi chirurgici passati.
  • Fare un esame fisico per determinare le opzioni di trattamento. Il medico dovrà anche prendere in considerazione la qualità ed il tono della pelle. La pelle del seno che ha un buon tono terrà il seno in una posizione migliore dopo un lifting del seno. Il medico potrebbe anche scattare foto del suo seno prima dell’intervento.
  • Discutete le aspettative. Spiegare perché si vuole un lifting del seno e ciò che ci si aspetta dopo la procedura. Assicurarsi di aver compreso i rischi e benefici, tra cicatrici e variazioni di capezzolo o sensazione al seno.

Prima di lifting al seno si potrebbe anche aver bisogno di:

  • Pianificare una mammografia. Il medico potrebbe consigliare una mammografia di base prima della procedura e un’ altra mammografia pochi mesi dopo. Questo aiuterà il team medico a vedere i cambiamenti nel tessuto mammario e interpretare eventuali future mammografie.
  • Smettere di fumare. Il fumo diminuisce il flusso di sangue nella pelle e può rallentare il processo di guarigione.
  • Evitare alcuni farmaci. Si avrà probabilmente bisogno di evitare l’assunzione di aspirina, farmaci anti-infiammatori e integratori a base di erbe, che possono aumentare il sanguinamento.
  • Disporre di aiuto durante il recupero. Potrebbe essere necessario l’aiuto di qualcuno durante le attività quotidiane, come ad esempio lavarsi i capelli, per i primi periodi dopo l’intervento.

Un lifting del seno è fatto in un ospedale o un ambulatorio chirurgico. A volte la procedura viene eseguita in anestesia locale e sedazione, che addormenta solo una parte del tuo corpo. In altri casi, l’anestesia generale  è raccomandata.

Durante la procedura

Le tecniche utilizzate per rimuovere la pelle del seno e rimodellare il tessuto mammario variano. La tecnica specifica che il chirurgo plastico sceglie determinerà la posizione delle incisioni e le cicatrici risultanti.

Il medico potrebbe fare incisioni:

  • Intorno alle areole – la zona più scura che circonda i capezzoli
  • Estese verso il basso dalle areole ala piega del seno
  • Orizzontalmente lungo le pieghe del seno

Il medico potrebbe mettere punti in profondità nel petto per rimodellare il tessuto del seno e se necessario, ridurre le dimensioni delle areole. Il chirurgo rimuove l’eccesso di pelle del seno e sposta i capezzoli a posizioni più elevate. Poi riunirà la pelle del seno e chiuderà le incisioni con punti di sutura, cerotti o adesivi cutanei.

La procedura richiede in genere due o tre ore.

Dopo la procedura

Dopo un lifting, il seno sarà probabilmente coperto con una garza e un reggiseno di supporto chirurgico. Piccoli tubi possono essere posizionati ai siti di incisione nei seni per drenare il sangue o il liquido in eccesso.

Il seno rimane gonfio e livido per circa due settimane. È probabile sentire dolore intorno alle incisioni, che saranno di colore rosso o rosa per alcuni mesi. L’intorpidimento nei capezzoli, e nella pelle del seno potrebbe durare per circa sei settimane.

Nei primi giorni dopo un lifting del seno, è bene prendere farmaci per il dolore come raccomandato dal medico. Dormire sulla schiena o di fianco per mantenere la pressione fuori dai seni.

Evitare l’attività sessuale per almeno una o due settimane dopo il lifting del seno. Chiedete al medico quando è possibile riprendere le attività quotidiane, come lavarsi i capelli, farsi una doccia o il bagno.

I tubi di drenaggio posti nelle vicinanze delle incisioni sono in genere rimossi nel giro di pochi giorni. Quando il medico rimuove i tubi, cambia anche le bende.

Alcuni punti si dissolvono da soli. Altri devono essere rimossi nello studio del medico, spesso una o due settimane dopo la procedura.

Continuare a indossare il reggiseno chirurgico tutto il giorno per tre o quattro giorni. Il medico potrebbe suggerire del nastro al silicone o gel sulle incisioni per promuovere la guarigione.

Mentre si sta guarendo, mantenere i seni al riparo dal sole. In seguito, fare attenzione a proteggere le incisioni durante l’esposizione al sole.

Risultati

Si noterò subito un notevole cambiamento del seno anche se la forma continuerà a cambiare nel corso dei primi mesi.

Inizialmente, le cicatrici appaiono rosse e spesse. Si potrebbe notare che la taglia del reggiseno è un po ‘più piccola, dopo un lifting del seno -anche se non si ha avuto una riduzione del seno in combinazione con la procedura. Questo è semplicemente il risultato del seno che diventa più solido e più rotondo.

Tenere a mente che i risultati del lifting del seno potrebbero non essere permanenti. Con l’età la pelle, naturalmente diventa meno elastica e un po ‘di rilassamento potrebbe verificarsi soprattutto se si dispone di grandi seni pesanti. Il mantenimento di una stabile, peso sano può aiutare a mantenere i risultati.

Referenze

Thorne CH, et al. Grabb e Chirurgia Plastica Smith. 6 ° ed. Philadelphia, Pa.: Wolters Kluwer Health Lippincott Williams & Wilkins, 2007:1.
Disa JJ. 100 Domande e Risposte su chirurgia del seno. Sudbury, Mass.: Jones & Bartlett Learning; 2005:167.
Efrain procedure Comprendere A. cosmetici: chirurgiche e non chirurgiche. Clifton Park, NY: Thomas Delmar Learning; 2006:159.
Seno ascensore chirurgia. American Society of Plastic Surgeons. http://www.plasticsurgery.org/cosmetic-procedures/breast-lift.html. Consultato il 21 maggio, 2012.
Rinker B, et al. L’effetto dell’allattamento al seno di estetica del seno. Chirurgia Estetica Journal. 2008; 28:534.
Riordan J, et al. L’allattamento al seno e allattamento umano. 4a ed. Sudbury, Mass.: Jones & Bartlett Publishers, 2010:309.

Link sponsorizzati