Allergia alla Penicillina : sintomi, cause, diagnosi e cure


L’allergia alla penicillina è una reazione eccessiva da parte del sistema immunitario alla penicillina e agli antibiotici correlati. Se si dispone di una allergia alla penicillina, la reazione allergica a seguito della assunzione di un antibiotico può variare da un rash cutaneo all’anafilassi, una condizione potenzialmente pericolosa per la vita.

Link sponsorizzati

La penicillina è ampiamente prescritta per le infezioni batteriche, come ad esempio il mal di gola. Tuttavia, non tutte le reazioni avverse alle penicilline sono una vera allergia alla penicillina.

Non è chiaro perché alcune persone sviluppino allergia alla penicillina. Una volta che si ha avuto una reazione allergica alla penicillina, il modo più semplice per prevenire una seconda reazione è quello di evitare la penicillina e gli antibiotici correlati.

Sintomi

Molte persone che riferiscono di avere una allergia alla penicillina non hanno una vera allergia. Essi possono aver avuto una reazione alla penicillina, come ad esempio alcuni tipi di eruzioni cutanee, ma non tutte le reazioni sono le allergie. Sintomi di allergia alla penicillina sono:

  • Orticaria
  • Eruzione cutanea
  • Prurito della pelle
  • Confusione
  • Labbra gonfie, della lingua o del viso (angioedema)

Reazioni anafilattiche

La reazione più grave allergica alla penicillina è l’anafilassi, che può essere pericolosa per la vita. Reazioni anafilattiche si sviluppano immediatamente dopo l’esposizione alla penicillina nelle persone molto sensibili. Segni e sintomi includono:

  • Difficoltà di respirazione
  • Confusione mentale
  • Calo della pressione sanguigna
  • Gonfiore della gola e della lingua
  • Vertigini
  • Perdita di coscienza
  • Battito cardiaco rapido o debole

Affidarsi  a cure mediche di emergenza, in presenza di una reazione anafilattica.

Se si dispone di reazioni meno gravi dopo l’assunzione di penicillina, rivolgersi al medico. Se possibile, consultare il medico quando la reazione allergica è in corso.

rash cutaneo da allergia alla penicillina.jpg

Cause

L’allergia alla penicillina si verifica quando il sistema immunitario risponde al farmaco come se fosse una sostanza nociva invece di un rimedio utile. Il sistema immunitario attiva alcune cellule per la produzione di immunoglobuline E (IgE), anticorpi per combattere la componente della penicillina a cui è allergico (allergene). Sostanze chimiche rilasciate da cellule immunitarie possono causare segni e sintomi associati con una reazione allergica. Perché questo accade non è chiaro.

La Penicillina appartiene ad una famiglia di farmaci chiamati antibiotici beta-lattamici. Questi farmaci comprendono la penicillina e l’amoxicillina, che sono relativamente poco costosi ed efficacei nel trattamento di molte infezioni batteriche comuni. Tali infezioni sono le infezioni della pelle, orecchio, del seno e delle vie respiratorie superiori.

Assunta per via orale o per iniezione, la penicillina agisce bloccando la crescita dei batteri nel corpo. Esistono diverse varietà di penicillina, e ognuna si rivolge a un infezione diversa in una parte diversa del corpo. Ecco alcuni degli altri farmaci della famiglia delle penicilline, tra cui:

  • Amoxicillina
  • Ampicillin
  • Diclossacillina
  • Oxacillina
  • Penicillina V
  • Piperacillina
  • Piperacillina e tazobactam combinato (Zosyn)

Se si è allergici ad un tipo di penicillina, si è a rischio di essere allergici a tutte le penicilline connesse agli antibiotici. Alcune persone allergiche alla penicillina possono essere allergiche alle cefalosporine, una classe di antibiotici relative alla penicillina.

Fattori di rischio

Non è chiaro perché alcune persone sviluppino allergie alla penicillina, mentre altri non lo fanno. Tuttavia, alcune persone sembrano essere a maggior rischio di sviluppare una allergia alla penicillina rispetto ad altre.

Si può essere a più alto rischio se:

  • Si hanno tra i 20 e 49 anni
  • Si assume penicillina spesso
  • Si ha l’HIV / AIDS
  • Si ha la fibrosi cistica
  • Si hanno avuto reazioni allergiche alla penicillina o un altro farmaco in passato

Diagnosi

Il medico vorrà sapere le reazioni passate alla penicillina ed eseguire alcuni esame per escludere altri problemi medici. A meno che non si abbia bisogno necessariamente della penicillina il medico può prescrivere un altro antibiotico.

Il medico può raccomandare di essere un test per l’allergia alla penicillina se:

  • Si era allergici alla penicillina in passato
  • Si ha bisogno di penicillina
  • Il medico vuole impedire di prendere un antibiotico più forte del necessario

A causa del rischio di anafilassi, il test per l’allergia alla penicillina deve essere effettuato solo da un allergologo in un ospedale.

Test cutaneo

Questo test, che può determinare la sensibilità al farmaco, comporta quanto segue:

  • Una piccola quantità di penicillina viene iniettata nella pelle dell’avambraccio.
  • Se si è allergici alla sostanza in particolare in fase di test, si sviluppa un colore rosso, e un lieve rilievo della zona interessata

Se i test cutanei alla penicillina sono negativi, il medico può raccomandare la penicillina. Se il test cutaneo alla penicillina è positivo, molto probabilmente il medico consiglierà di continuare ad evitare la penicillina e gli antibiotici correlati.

Esame del sangue

Sebbene i test del sangue siano disponibili per alcuni tipi di reazione allergiche, non ci sono attualmente analisi del sangue affidabili per diagnosticare una allergia alla penicillina.

Trattamenti e cure

Se si dispone di una reazione allergica dopo l’assunzione di un antibiotico della famiglia delle penicilline, è necessario:

  • Smettere di prendere il farmaco
  • Evitare l’uso di penicillina in futuro

Il trattamento dei segni e sintomi che si sviluppano nel corso di una reazione allergica alla penicillina dipende da che tipo di reazione si ha.

  • L’anafilassi è la reazione più rara da gravi reazioni allergiche al farmaco. Può essere pericolosa per la vita e richiede un’iniezione di epinefrina (adrenalina) e cure d’emergenza per mantenere la pressione del sangue e aiutare la respirazione.
  • Eruzioni cutanee o orticaria possono migliorare quando trattate con un antistaminico, come la difenidramina (Benadryl, altri). Reazioni più gravi possono richiedere un trattamento con corticosteroidi per via orale o per iniezione.

Prevenzione

Il modo migliore per evitare una reazione allergica alla penicillina è evitare la penicillina. Se si ha bisogno di un antibiotico, il medico cercherà di trovare quello migliore pr l’attuale situazione. Quando un medico prescrive un antibiotico, assicurarsi di controllare che non sia appartenente alla famiglia delle penicilline.

Desensibilizzazione alla penicillina

Per alcune infezioni, può essere necessario prendere la penicillina. In questi casi, e se in precedenza si è manifestata una reazione alla penicillina, un test cutaneo può essere importante. Se il test cutaneo rivela che si è sensibili alla penicillina, il medico può raccomandare la desensibilizzazione.

Durante il processo di desensibilizzazione, si ricevono piccole dosi, ma in aumento graduale di penicillina per via orale o per via endovenosa. Poiché la desensibilizzazione può scatenare una reazione allergica, è utilizzata solo in un ambiente controllato, di solito in ospedale, da un medico, e solo quando la penicillina è assolutamente necessaria. Ia desensibilizzazione dura solo per il periodo della cura. La desensibilizzazione non è permanente e va ripetuta se  è necessario riassumere il farmaco in futuro.

Referenze »

Solensky R. Allergia alle penicilline. http://www.uptodate.com/home/index.html. Consultato il 17 ott 2011.
Penicillina allergie. American College of Allergy, Asthma and Immunology. http://www.acaai.org/allergist/allergies/Types/drug-allergy/Pages/penicillin-allergy.aspx. Consultato il 17 ott 2011.
Ipersensibilità al farmaco. I Manuali Merck: Il Manuale Merck per gli Operatori Sanitari. Consultato il 12 settembre 2011.
Torres MJ, et al. Il quadro complesso quadro clinico di b-lattamici ipersensibilità: penicilline, cefalosporine, carbapenemi, monobattamici e clavams. Cliniche mediche del Nord America. 2010; 94:805.
B-lattamici. I Manuali Merck: Il Manuale Merck per gli Operatori Sanitari. Consultato il 18 Ottobre 2011.
Macy E, et al. L’uso di anti-commerciali penicillina immunoenzimatici IgE fluorimetrica per diagnosticare allergia alla penicillina. Annals of Allergy, Asthma and Immunology. 2010; 105:136.

 

Link sponsorizzati