Tai chi : benefici e vantaggi per la salute


L’antica arte del tai chi utilizza delicati movimenti fluidi e lenti per ridurre lo stress dello stile di vita frenetico e migliorare la salute. In questo articolo analizzeremo i possibili benefici del Tai Chi sulla salute.

Link sponsorizzati

Se si è alla ricerca di un modo per ridurre lo stress, il tai chi è un’ottima opzione. Il Tai Chi è talvolta descritto come “meditazione in movimento” perché promuove la serenità attraverso movimenti dolci che collegano il corpo alla mente. Originariamente sviluppato nell’antica Cina per l’autodifesa, il tai chi si è evoluto in una forma aggraziata di esercizio che viene ora utilizzato per la riduzione dello stress e per aiutare con una varietà di altre condizioni di salute.

Capire il tai chi

Il tai chi, chiamato anche tai chi chuan, è un sistema di esercizio fisico dolce. Per fare tai chi, si eseguono una serie di posture o movimenti in maniera lenta e precisa. Ogni postura sfocia nella successiva senza pause, assicurando al vostro corpo un movimento costante.

Il tai chi ha molti stili diversi, come lo yang ed il wu. Ogni stile può avere la sua propria enfasi e basarsi su diversi principi e metodi. Esistono anche delle differenze all’interno di ogni stile. Alcuni possono concentrarsi sul mantenimento della salute, mentre altri si concentrano sull’aspetto delle arti marziali legate al Tai Chi.

Il risultato di tutte queste variazioni, sono più di 100 movimenti e posizioni, molte dei quali vengono chiamate con nomi di animali. Indipendentemente dalla variazione, tutte le forme di tai chi sono modelli ritmici di movimento che sono coordinati con la respirazione per aiutare a raggiungere un senso di calma interiore. La concentrazione necessaria per il tai chi  costringe a vivere nel momento presente, mettendo da parte i pensieri angoscianti.

Chi può fare tai chi

L’intensità del tai chi varia a seconda della forma o dello stile praticato. Alcune forme di tai chi sono più veloci rispetto ad altre. Tuttavia, la maggior parte delle forme sono adatte a tutti. Ovvero, si può praticare il tai chi, indipendentemente dall’età o abilità fisiche. Infatti, poiché il tai chi è a basso impatto, può essere particolarmente adatto negli anziani.

È inoltre da sottolineare che il tai chi attraente è poco costoso, non richiede attrezzature speciali e può essere fatto al chiuso o all’aperto, da soli o in gruppo.

Sebbene il tai chi sia generalmente sicuro, è sempre bene parlare con il proprio medico prima di iniziare un nuovo programma di allenamento. Ciò è particolarmente importante se si hanno problemi con le articolazioni, colonna vertebrale, cuore, se si è incinta, o si ha l’osteoporosi grave.

taichi immagine e pratica.jpg

Perché praticare il tai chi

Come altre pratiche complementari ed alternative che portano mente e corpo ad unirsi, il tai chi può seriamente aiutare a ridurre lo stress. Durante il tai chi, ci si concentra sul movimento e la respirazione. Questa combinazione crea uno stato di relax e tranquillità. Stress, ansia e tensione dovrebbero sciogliersi come ci si concentra sul presente, e gli effetti possono durare anche dopo aver smesso la sessione di tai chi. Il Tai Chi potrebbe aiutare anche la salute generale, anche se ovviamente non deve essere un sostituto per le tradizionali cure mediche.

Nonostante la sua lunga storia, il tai chi è stato studiato scientificamente solo negli ultimi anni. E anche se sono necessarie ulteriori ricerche, evidenze preliminari suggeriscono che il Tai Chi possa offrire numerosi vantaggi, oltre alla riduzione dello stress, tra cui:

  • Migliorare l’equilibrio, la flessibilità e la forza muscolare
  • Ridurre le cadute negli anziani
  • Migliorare la qualità del sonno
  • Migliorare la salute cardiovascolare in età adulta
  • Alleviare il dolore cronico
  • Aumentare l’energia, la resistenza e l’agilità
  • Migliorare i sentimenti generali di benessere

Iniziare il tai chi

Iniziare a paraticare il tai chi non è affatto una cosa difficile. Anche se è possibile noleggiare o acquistare video o libri sul tai chi, è sempre meglio prendere in considerazione la guida di un istruttore qualificato,per ottenere tutti i benefici ed imparare le tecniche corrette. Un istruttore di Tai Chi potrebbe anche essere in grado di insegnare la filosofia alla base di questa tecnica di rilassamento.

Un istruttore di tai chi può insegnare posizioni specifiche e come regolare la respirazione. Ma sopratutto, un istruttore può insegnare come praticare il tai chi in modo sicuro, specialmente se si hanno ferite, condizioni croniche, o problemi di equilibrio e coordinamento. Sebbene il tai chi sia lento e dolce, quasi senza effetti collaterali negativi, è possibile farsi male se fatto nel modo sbagliato.

È possibile trovare corsi di tai chi oggi in molti posti, ma generalmente ci si rivolge a:

  • Centri per anziani
  • Palestre e centri benessere
  • Comunità e centri di educazione
  • Associazioni culturali

Mantenere i benefici del Tai Chi

Per sfruttare la riduzione dello stress ed i benefici sulla salute, si deve praticarlo regolarmente. Anche se si può ottenere qualche beneficio da un corso ad esempio di 12 settimane, il massimo si ottiene praticandolo sempre. Dovrebbe diventare parte integrante della vita.

Il tai chi come lo yoga e la meditazione, offrono un valido aiuto contro lo stress, ed alcune condizioni di salute.

Referenze »

Seaward BL. Gestione dello stress. 6a ed. Sudbury, Mass.: Publishers Jones e Bartlett. 2009:445.
Tai chi: introduzione. Centro Nazionale per la medicina complementare e alternativa. http://nccam.nih.gov/health/taichi. Consultato il 1 ottobre 2009.
Wang C. L’effetto di tai chi sulla salute dei pazienti affetti da patologie croniche: una revisione sistematica. Archives of Internal Medicine. 2004; 164:493.
Imparare a conoscere tai chi chuan. Nursing. 2002; 32:86.
PA Adler, et al. L’uso del Tai Chi per migliorare la salute negli anziani. Orthopaedic Nursing. 2006; 25:122.
Wayne PM, et al. Sfide inerenti alla ricerca sul tai chi: Parte I – Tai chi, come intervento complesso multicomponente. Il Journal of Medicine alternative e complementari. 2008; 14:95.
Wayne PM, et al. Sfide inerenti al tai chi: Part II – Definizione dell’intervento e disegno dello studio ottimale. Il Journal of Medicine alternative e complementari. 2008; 14:191.

 

Link sponsorizzati