Diarrea : rimedi, cause, cure e prevenzione


Il termine diarrea descrive l’evacuazione di feci acquose che si verificano più frequentemente del solito. La diarrea prima o poi capita a tutti almeno una volta nella vita.

Link sponsorizzati

Nella maggior parte dei casi, i segni e sintomi di diarrea, di solito durano massimo un paio di giorni. Ma a volte la diarrea può durare per settimane. In queste situazioni, la diarrea può essere un segno di un grave disturbo, come la malattia infiammatoria intestinale, o di una condizione meno grave, come la sindrome dell’intestino irritabile.

La diarrea può causare una perdita di notevoli quantità di acqua e sali. La maggior parte dei casi di diarrea migliora senza trattamento. Ma se la diarrea persiste, si diventa disidratati o si verifica la presenza di sangu nelle feci, è necessaria una valutazione medica.

Sintomi

Segni e sintomi associati alla diarrea possono includere:

  • Frequenti, scariche di feci acquose
  • Crampi addominali
  • Dolore addominale
  • Febbre
  • Sangue nelle feci
  • Gonfiore

Negli adulti, consultare il medico se:

  • La diarrea persiste oltre i tre giorni
  • Si presentano i segni della disidratazione, come sete eccessiva, secchezza della bocca o della pelle, minzione diminuita o assente, grave debolezza, vertigini o stordimento, urine di colore scuro
  • Forti dolori addominali o rettali
  • Sangue nelle feci di colore nero
  • Una temperatura superiore a 39 C

Nei bambini,la diarrea può portare rapidamente alla disidratazione. Chiamare il vostro medico se la diarrea del bambino non migliora entro 24 ore o se il bambino:

  • Non ha avuto un pannolino bagnato in tre o più ore
  • Ha una febbre di oltre 39 C
  • Ha feci sanguinolente o nere
  • Ha una bocca secca o piange senza lacrime
  • È insolitamente irritabile, ha sonno o sonnolenza
  • Ha la pelle che non si appiattisce se schiacciata e rilasciata

 

tavola informativa sulle cause della diarrea.jpg

Cause

La diarrea si verifica quando il cibo e  liquidi che si ingeriscono passa troppo velocemente o in quantità troppo grandi,attraverso il colon. Normalmente, il colon assorbe i liquidi e il cibo cibo, creando feci semisolide. Ma se i liquidi e cibi non vengono assorbiti, il risultato è un movimento intestinale acquoso.

Un certo numero di malattie e condizioni possono provocare diarrea. Le cause più comuni di diarrea sono:

  • Virus. Il virus che può causare diarrea è il Norwalk virus, il citomegalovirus e l’epatite virale. Il rotavirus è una comune causa di diarrea acuta infantile.
  • Batteri e parassiti. Cibo o acqua contaminati possono trasmettere i batteri e parassiti al corpo. I parassiti come Giardia lamblia e Cryptosporidium possono causare diarrea. Comuni cause batteriche di diarrea includono Campylobacter, Salmonella, Shigella ed Escherichia coli. La diarrea causata da batteri e parassiti può essere comune quando si viaggia nei paesi in via di sviluppo, ed è spesso chiamata diarrea del viaggiatore.
  • Farmaci. Molti farmaci possono causare diarrea. I più comuni sono gli antibiotici. Gli antibiotici distruggono i batteri buoni e cattivi, che possono disturbare l’equilibrio naturale dell’intestino. Questo disturbo a volte porta ad una infezione a causa di un batterio chiamato Clostridium difficile, che può anche causare diarrea.
  • L’intolleranza al lattosio. Il lattosio è uno zucchero che si trova nel latte e altri prodotti caseari. Molte persone hanno difficoltà a digerire il lattosio. Il corpo produce un enzima che aiuta a digerire il lattosio, ma per la maggior parte delle persone i livelli di questo enzima scendono rapidamente dopo l’infanzia. Questo provoca un aumento del rischio di intolleranza al lattosio.
  • Fruttosio. IL fruttosio, uno zucchero che si trova naturalmente nella frutta e nel miele può causare diarrea in persone che hanno difficoltà a digerirlo.
  • I dolcificanti artificiali. Sorbitolo e mannitolo, dolcificanti artificiali che si trovano in gomme da masticare e altri prodotti senza zucchero, possono causare diarrea in alcuni individui altrimenti sani.
  • Chirurgia. Alcune persone possono sperimentare la diarrea dopo un intervento chirurgico addominale o un intervento chirurgico di rimozione della colecisti.

Diagnosi

I test e le procedure utilizzate per determinare ciò che sta causando la diarrea possono includere:

  • Esame fisico. Il medico può esaminare l’addome per determinare la posizione di un dolore addominale. Il medico può anche ascoltare l’addome con uno stetoscopio.
  • Farmaci. Il medico può chiedere informazioni sugli eventuali farmaci che si stanno assumendo
  • Esame del sangue. Un completo esame emocromocitometrico può aiutare a determinare che cosa sta causando la diarrea.
  • Esame delle feci. Il medico può consigliare un esame delle feci per determinare se un batterio o un parassita è la causa di diarrea.

Trattamenti e cure

La maggior parte dei casi di diarrea migliorano da soli entro un paio di giorni senza trattamento. Se però i cambiamenti dello stile di vita ed i rimedi casalinghi non hanno successo, il medico può consigliare farmaci o altri trattamenti.

Antibiotici

Gli antibiotici possono contribuire a trattare la diarrea causata da batteri o parassiti. Se un virus sta causando la diarrea, gli antibiotici non danno alcun beneficio.

Trattamento per reintegrare i liquidi

Il medico probabilmente consiglierà di prendere misure cautelative per sostituire i liquidi e sali persi durante la diarrea. Per la maggior parte delle persone, è consigliabile: l’acqua potabile, succo di frutta o brodo. Se i liquidi provocano mal di stomaco o diarrea, il medico può decidere di reintegrare i liquidi per via endovenosa.

L’acqua è un buon modo per sostituire i liquidi, ma non contiene i sali e gli elettroliti necessari per mantenere in salute il cuore. L’interruzione dei fluidi e minerali crea uno squilibrio elettrolitico che può essere grave.

Regolazione dei farmaci

Se il medico determina che un farmaco antibiotico ha causato la diarrea, il medico può modificare il piano di trattamento riducendo la dose o cambiando il farmaco.

Trattare le condizioni di base

Se la diarrea è causata da una malattia o condizione, come la malattia infiammatoria intestinale, il medico si adopererà per controllare questa condizione. Si può fare riferimento ad uno specialista, come un gastroenterologo, per elaborare un piano di trattamento.

Consigli

La maggior parte delle volte la diarrea si risolve da sola in pochi giorni. Per aiutare a far fronte al disagio dei sintomi, provare quanto segue:

  • Bere molti liquidi chiari, tra cui acqua, brodi e succhi di frutta ogni giorno. Ma, evitare succhi di mela e pera perché peggiorare la diarrea.
  • Evitare la caffeina e alcool.
  • Mangiare alimenti semisolidi e poveri di fibre man mano che si guarisce. Provare cracker, toast, uova, riso o pollo.
  • Evitare i latticini, cibi grassi, cibi ricchi di fibre o cibi molto conditi.
  • Utilizzare farmaci anti-diarroici. I farmaci antidiarroici farmaci, ad esempio loperamide (Imodium AD) e subsalicilato bismuto (Pepto-Bismol), possono contribuire a ridurre il numero di scariche diarroiche. Alcune infezioni batteriche e parassitarie, tuttavia possono essere aggravate da questi farmaci, perché impediscono al corpo di sbarazzarsi di ciò che sta causando la diarrea. Inoltre, questi farmaci non sono sempre sicuri per i bambini. Verificare con il proprio medico prima di assumere questi farmaci.

Medicina alternativa

Alcune ricerche suggeriscono che i probiotici contenuti in alimenti e integratori può aiutare a trattare la diarrea virale nei bambini. I batteri utili vivono nel tratto digestivo, dove aiutano digerire il cibo e proteggere  dai batteri nocivi. I probiotici contengono ceppi di batteri vivi che sono simili a quelli normalmente presenti nel sistema digestivo.

Alimenti contenenti probiotici sono, yogurt, formaggio, miso e sono generalmente sicuri da mangiare. Gli effetti collaterali dei probiotici possono includere gas e gonfiore.

Prevenzione della diarrea virale

Lavarsi spesso le mani per prevenire la diffusione della diarrea virale.

  • Lavare le mani frequentemente. Lavarsi le mani dopo aver preparato il cibo, dopo essere andati andare in bagno, dopo aver cambiato i pannolini, dopo aver starnutito.
  • Lasciare agire il sapone per almeno 20 secondi. Dopo aver messo il sapone sulle mani, strofinare le mani insieme per almeno 20 secondi.
  • Usare un disinfettante per le mani. Utilizzare un disinfettante per le mani quando non ci si puòlavare le mani.

Prevenire la diarrea da alimenti contaminati

  • Servire il cibo appena cotto o refrigerare dopo che è stato cotto o riscaldato. Lasciare gli alimenti a temperatura ambiente può incoraggiare la crescita di batteri.
  • Lavare frequentemente le superfici di lavoro per evitare la diffusione dei germi da un prodotto alimentare ad un altro. Lavare le mani e le superfici di lavoro diverse volte durante la preparazione dei cibi.
  • Utilizzare il frigorifero per scongelare i prodotti surgelati.

Prevenire la diarrea del viaggiatore

Questo tipo di diarrea colpisce generalmente le persone che si recano nei paesi in via di sviluppo.

  • Controllare ciò che si mangia. Mangiare cibi caldi e ben cotti cibi. Evitare frutta e verdura cruda a meno che non si possa sbucciare personalmente. Evitare inoltre di carni crude o poco cotte e latticini.
  • Bevande. Bere acqua in bottiglia, soda, birra o vino servito nel suo contenitore originale. Evitare l’acqua del rubinetto ed i cubetti di ghiaccio. Usare l’acqua in bottiglia anche per lavarsi i denti. Tenere la bocca chiusa, mentre si fa la doccia.

Referenze »

Schiller LR, et al. Diarrea. In: Feldman M, et al. Sleisinger e Fordtran del gastrointestinali e malattie del fegato. 9a ed. Philadelphia, Pa.: Saunders, 2010. Accesso effettuato nel maggio 12, 2010.
Diarrea. Istituto Nazionale del Diabete e Malattie Digestive and Kidney. http://digestive.niddk.nih.gov/ddiseases/pubs/diarrhea. Accesso effettuato nel maggio 13, 2010.
Capire allergie e intolleranze alimentari. American Gastroenterological Association. http://www.gastro.org/wmspage.cfm?parml=5679. Accesso effettuato nel maggio 14, 2010.
Surawicz CM, et al. Malattie diarroiche. American College of Gastroenterology. http://www.acg.gi.org/patients/gihealth/diarrheal.asp~~V. Accesso effettuato nel maggio 13, 2010.
Terapia nutrizionale per la diarrea. ADA Nutrizione Manual Care. http://nutritioncaremanual.org/index.cfm. Accesso effettuato nel maggio 13, 2010.
Guarino A, et al. I probiotici come la prevenzione e il trattamento per la diarrea. Current Opinion in Gastroenterology. 2008; 25:18.
Un’introduzione alla probiotici. Centro Nazionale per la medicina complementare e alternativa. http://nccam.nih.gov/health/probiotics. Accesso effettuato nel maggio 14, 2010.
Lavarsi le mani. Centers for Disease Control and Prevention. http://www.cdc.gov/Features/HandWashing~~V. Accesso effettuato nel maggio 14, 2010.
Nozioni di base per la manipolazione degli alimenti in modo sicuro. US Department of Agriculture. http://www.fsis.usda.gov/Fact_Sheets/Basics_for_Handling_Food_Safely/index.asp~~V. Accesso effettuato nel maggio 14, 2010.

 

Link sponsorizzati