Colposcopia : procedura, biopsia cervicale e consigli


La colposcopia è una procedura per esaminare da vicino cervice, vagina e vulva alla ricerca di segni patologici . Durante la colposcopia, il medico utilizza uno speciale strumento chiamato colposcopio.

Link sponsorizzati

Il medico può raccomandare la colposcopia se il Pap test ha mostrato risultati anormali. Se il medico trova una zona insolita di cellule durante la colposcopia, un campione di tessuto possono essere raccolto e mandato in un laboratorio d’analisi (biopsia).

Molte donne sperimentano ansia prima di una colposcopia. Sapere cosa aspettarsi durante la colposcopia può aiutare a sentirsi a proprio agio.

Perché viene fatta?

Il medico può raccomandare una colposcopia se un Pap test o un esame pelvico ha rivelato anomalie. La colposcopia può essere utilizzata per diagnosticare:

  • Il cancro della cervice
  • Le verruche genitali
  • Infiammazione della cervice (cervicite)
  • Cambiamenti precancerosi al tessuto della cervice
  • Cambiamenti precancerosi al tessuto della vagina
  • Alterazioni precancerose della vulva
  • Cancro vaginale
  • Cancro vulvare

Rischi

La colposcopia è una procedura sicura che comporta pochi rischi. Raramente, possono verificarsi complicazioni, tra cui:

  • Sanguinamento
  • Infezione
  • Dolore pelvico

Segni e sintomi che possono indicare complicazioni includono:

  • Sanguinamento imponente
  • Brividi
  • Febbre
  • Grave dolore addominale

Chiamare il medico se si verificano questi segni e sintomi dopo la colposcopia.

colposcopia.jpg

Come ci si prepara

Per prepararsi alla colposcopia, il medico può raccomandare di:

  • Evitare di programmare la colposcopia durante il ciclo mestruale
  • Non avere rapporti vaginali un giorno o due prima della colposcopia.
  • Non usare assorbenti interni un giorno o due prima della colposcopia.
  • Prendere un antidolorifico, come l’ibuprofene (Advil, Motrin, altri) o acetaminofene (Tylenol, altri) prima della colposcopia.

Affrontare l’ansia prima della colposcopia
 
Molti sperimentano ansia in attesa di sottoporsi alla colposcopia.

Le donne che sono molto preoccupate per la colposcopia possono riscontrare più dolore durante la procedura. Le donne con alti livelli di ansia sono anche più propense a saltare gli appuntamenti per la colposcopia.

Esistono tuttavia dei modi per diminuire l’ansia per questo esame diagnosico. Ad esempio:

  • Chiedere al medico opuscoli o libretti sulla colposcopia, per capire bene di cosa si tratta.
  • Annotare qualsiasi domanda o dubbio in merito alla procedura.
  • Trovare attività che aiutano a rilassarsi, come l’esercizio fisico, la meditazione, e lo stare con amici e familiari.
  • Portare un dispositivo come ad esempio un lettore MP3, per l’appuntamento della colposcopia. Chiedete al vostro medico se è possibile ascoltare la musica durante l’esame.

Durante la colposcopia
 
La colposcopia di solito è fatta in un ambulatorio medico e la procedura richiede in genere dai 10 ai 20 minuti. La posizione da assumere durante la colposcopia è la medesima di un esame pelvico o di un Pap-test.

Il medico inserisce uno speculum di metallo nella vagina, che serve al medico per vedere il collo dell’utero.

Il medico posiziona il colposcopio, a pochi centimetri dalla vulva. IL colposcopio permette al medico di guardare perfettamente il collo dell’utero attraverso una lente.

Il medico può applicare una soluzione di aceto o un altro tipo di soluzione. Ciò può causare una sensazione di bruciore o formicolio. La soluzione consente di evidenziare eventuali aree di cellule sospette.

Durante la biopsia

Se il medico trova un’area sospetta, un piccolo campione di tessuto può essere prelevato per le analisi di laboratorio. Se ci sono più aree sospette, il medico può richiedere diverse biopsie.

Cosa si sente durante una biopsia dipende dal tipo di tessuto che viene rimosso:

  • Biopsia cervicale. Una biopsia della cervice dell’utero non fa male, ma si può sentire una certa pressione o lievi crampi.
  • Biopsia vaginale. Nella maggior parte dei casid non si sente dolore durante la biopsia vaginale. Ma una biopsia della parte inferiore della vagina o della vulva può causare dolore, per cui il medico può somministrare un anestetico locale per intorpidire la zona.
  • Il medico può applicare una sostanza emostatica nella della zona biopsia per limitare il sanguinamento.

Dopo la colposcopia

Se il medico non ha effettuato una biopsia durante la colposcopia, si potrà tornare alla normali attività una volta che l’esame è completato. Si può verificare lieve sanguinamento per un giorno o due.

Se una biopsia è stata effettuata durante la colposcopia, si può verificare:

  • Dolore vulvare o vaginale che dura uno o due giorni
  • Leggero sanguinamento dalla vagina che dura pochi giorni
  • Perdite di colore scuro
  • Evitare tamponi, lavande vaginali e rapporti per una settimana dopo la biopsia.

Risultati

I risultati della colposcopia determineranno se saranno necessari ulteriori esami o trattamenti.

Referenze

Colposcopia. L’American College of Obstetricians and Gynecologists. http://www.acog.org/publications/patient_education/bp135.cfm. Consultato il 11 mar 2011.
Colposcopia. American Society for Colposcopia e patologia cervicale. http://www.asccp.org/Portals/9/docs/pdfs/Patient_Education/Colposcopy.pdf. Consultato il 11 mar 2011.
Gagne HM. Colposcopia della vagina e della vulva. Ostetricia e Ginecologia Cliniche del Nord America. 2008; 35:659.
Noller KL. Neoplasia intraepiteliale del tratto genitale inferiore (cervice, vulva): eziologia, lo screening tecniche diagnostiche, la gestione. In: Katz VL, et al. Ginecologia completa. 5 ed. Philadelphia, Pa.: Mosby Elsevier, 2007. http://www.mdconsult.com/das/book/body/208746819-4/0/1524/0.html. Consultato il 11 mar 2011.
Galaal K, et al. Interventi per ridurre l’ansia nelle donne sottoposte a colposcopia (review). Cochrane Database of Systematic Reviews. 2007: CD006013. http://www2.cochrane.org/reviews. Consultato il 11 mar 2011.

Link sponsorizzati