Artrite settica : sintomi, cause, diagnosi e cure


L’artrite settica è un’infezione intensamente dolorosa delle articolazioni. Batteri, o meno comunemente funghi, possono diffondersi da aree infette nel corpo fini alle articolazioni. A volte i batteri infettano solo l’articolazione, lasciando altre zone del corpo illese.

Link sponsorizzati

Nella artrite settica, i germi si infiltrano in una articolazione danneggiandola, causando forti dolori, calore e gonfiore. I batteri più comunemente colpiscono il ginocchio, anche se altre articolazioni possono essere colpite, come ad esempio la caviglia, l’anca, il polso, il gomito e la spalla.

I bambini e gli adulti più anziani hanno più probabilità di sviluppare l’artrite settica. Se trattati entro una settimana dopo la comparsa dei sintomi, la maggior parte delle persone recupera completamente.

Sintomi

L’artrite settica causa tipicamente estremo disagio e difficoltà nell’articolazione colpita. Segni e sintomi possono includere:

  • Febbre
  • Forte dolore dell’articolazione colpita
  • Gonfiore dell’articolazione colpita
  • Calore nella zona dell’articolazione colpita

Nei bambini, ulteriori sintomi possono includere:

  • Scarso appetito
  • Malessere
  • Accelerazione del battito cardiaco (tachicardia)
  • Irritabilità

Se si stanno assumendo farmaci per altri tipi di artrite, il dolore può essere lieve o non esserci del tutto, perché questi farmaci possono mascherare il dolore e la febbre.

Negli adulti, le articolazioni delle braccia e delle gambe, in particolare le ginocchia sono più frequentemente colpite da artrite settica.

Nei bambini, l’anca è l’articolazione più colpita. I bambini con artrite settica dell’anca spesso detengono l’anca in una posizione fissa per cercare di evitare qualsiasi movimento.

In casi rari altre articolazioni, possono essere influenzate.

Consultare il medico se si hanno segni e sintomi che possono indicare l’artrite settica, come la comparsa improvvisa di dolore in una articolazione. Se si è alto rischio di infezioni e si notano segni e sintomi di infezione, come febbre e brividi, consultare immediatamente il medico. Un tempestivo trattamento può prevenire la diffusione dell’infezione e ridurre al minimo i danni.

artrite settica.jpg

Cause

L’artrite settica, si sviluppa tramite un’infezione diffusa altrove nel corpo, come un’infezione delle vie respiratorie superiori o una infezione delle vie urinarie. Si diffonde attraverso il flusso sanguigno fino ad arrivare ad una articolazione. Meno comunemente, una puntura, o interventi chirurgici in prossimità di una articolazione possono permettere ai batteri di penetrare nella cavità articolare.

Il rivestimento delle articolazioni (sinovia) ha una scarsa protezione contro le infezioni. Una volta che i batteri raggiungono la sinovia, entrano facilmente e possono iniziare la distruzione della cartilagine. La reazione del corpo ai batteri è creare infiammazione intorno all’articolazione, aumentare della pressione e ridurre il flusso sanguigno. Tutto questo contribuisce a creare danni all’articolazione colpita.

Tipi di batteri

Un certo numero di ceppi batterici possono causare artrite settica. Il tipo più comune coinvolto nella artrite settica è lo Staphylococcus aureus (stafilococco), un tipo di batteri che si trovano comunemente sulla pelle e nel naso.

In passato, l’artrite settica è stata più frequentemente causata dal batterio che causa la gonorrea, una malattia sessualmente trasmessa. Ma l’uso di pratiche sessuali più sicure ha portato ad un calo della gonorrea e delle sue complicanze. Eppure, nelle persone più giovani sessualmente attive, la gonorrea è ancora una potenziale causa di artrite settica.

Altre cause infettive di artrite

Ibatteri sono solo una delle cause di infezioni articolari. Anche i virus possono attaccare le articolazioni (artrite virale), anche se questa condizione di solito si risolve da sola e fa poco danno articolare. In casi rari, infezioni articolari possono essere causate da un fungo (artrite fungina). Un altro tipo di artrite infettiva è l’artrite reattiva, che provoca dolore articolare in risposta ad un’infezione in un’altra parte del corpo, anche se l’articolazione non  è infetta.

Fattori di rischio

I fattori di rischio per l’artrite settica comprendono:

  • Problemi articolari. Malattie e condizioni che riguardano le articolazioni, tra cui altri tipi di artrite, gotta, pseudogotta e lupus, possono aumentare il rischio di artrite settica.
  • Assunzione di farmaci per l’artrite reumatoide. Persone con artrite reumatoide hanno un ulteriore aumento del rischio a causa dei farmaci che assumono. Farmaci per l’artrite reumatoide possono sopprimere il sistema immunitario, rendendo più probabili le infezioni.
  • Fragilità cutanea. Se la pelle si rompe facilmente e guarisce poco, i batteri possono avere accesso costante al corpo. Malattie della pelle come la psoriasi e l’eczema possono aumentare il rischio di artrite settica. Le persone che regolarmente si iniettano droghe hanno un elevato rischio di infezione nel sito di iniezione.
  • Debolezza del sistema immunitario. Un sistema immunitario debole può dare un più alto rischio di artrite settica perché il corpo non può difendersi contro le infezioni.

Complicazioni

Il trattamento rapido con gli antibiotici in combinazione con il drenaggio di liquido dalla articolazione di solito risolve l’infezione. Se il trattamento viene ritardato tuttavia, l’infezione può condurre rapidamente a degenerazione articolare e danni permanenti.

Complicazioni di artrite settica spesso includono:

  • Artrosi
  • Deformità articolari
  • Nei casi più gravi, l’articolazione potrebbe essere necessario ricostruirla chirurgicamente. Se l’infezione colpisce una protesi articolare, l’articolazione protesica deve essere sostituita.

Diagnosi

I seguenti test di solito aiutano a diagnosticare l’artrite settica:

  • Analisi del liquido. Per scoprire esattamente quale batterio sta causando l’infezione, il medico di solito prende un campione del fluido dalla articolazione (liquido sinoviale) attraverso un ago. Il liquido sinoviale appare normalmente chiaro e di spessore. Le infezioni batteriche possono alterare il colore, consistenza, volume e composizione del liquido sinoviale. Analisi di laboratorio del liquido sinoviale possono determinare quale organismo sta causando l’infezione.
  • Gli esami del sangue. Il medico può prescrivere degli esami del sangue per vedere se i batteri sono presenti nel sangue.
  • Esami di imaging. Radiografie e altri esami di imaging possono essere essenziali per valutare eventuali danni alla articolazione colpita.

Trattamenti e cure

I medici si affidano a farmaci antibiotici e drenaggio per trattare l’artrite settica.

Farmaci antibiotici

Il medico deve identificare il batterio che sta causando l’infezione, e quindi selezionare l’antibiotico più efficace. Gli antibiotici sono solitamente somministrati attraverso una vena del braccio (per via endovenosa) in un primo momento. Più tardi, in alcuni casi, si può passare agli antibiotici orali. La durta del trattamento dipende dalla salute, dal tipo di batterio e dal grado di infezione. In genere, il trattamento varia da due a sei settimane.

Gli antibiotici hanno un rischio di effetti collaterali, tra cui nausea, vomito e diarrea.

Drenaggio

Lo svuotamento del liquido sinoviale infetto ha tre scopi: Rimuove i batteri, ridurre la pressione, e dà al medico un campione per verificare batteri e altri organismi. Il metodo più comune di rimozione di liquido articolare è attraverso l’artroscopia. In artroscopia, un tubo flessibile con una telecamera alla sua estremità è collocato all’interno dell’articolazione attraverso una piccola incisione. Tubi di aspirazione e scarico vengono poi inseriti attraverso piccole incisioni per drenare il liquido sinoviale.

Il medico può anche essere in grado di rimuovere il liquido con un ago (artrocentesi). L’artrocentesi può essere ripetuta fino a quando non si trovano più batteri nel fluido estratto. Articolazioni delle anche, che sono di difficile accesso, possono richiedere un intervento chirurgico aperto per il drenaggio del liquido.

Recupero

Una volta che l’infezione è sotto controllo, il medico può raccomandare di fare movimento per mantenere la funzione articolare. Il movimento favorisce il flusso sanguigno e la circolazione, che aiutano il processo di guarigione del corpo.

Consigli

Questi consigli possono aiutare a sentirsi meglio durante il trattamento. Ecco alcuni suggerimenti:

  • Seguire le istruzioni del medico riguardo il movimento da fare con l’articolazione colpita
  • Con il permesso del medico, impegnarsi in attività fisiche a basso impatto.
  • Usare farmaci anti-infiammatori non steroidei (FANS), come l’ibuprofene (Advil, Motrin, altri) o l’aspirina, per alleviare il dolore articolare. Tenere a riposo l’articolazione colpita e praticare impacchi caldi che possono contribuire ad alleviare il dolore e l’infiammazione.

Referenze »

George HO, et al. Artrite batterica. In: Firestein GS, et al. Kelley Textbook of Rheumatology. 8 ed. Philadelphia, Pa.: WB Saunders Elsevier, 2008. Accesso effettuato nel maggio 30, 2010.
Garcia-De Latorre I, et al. Gonococcica e l’artrite gonococcica. Cliniche malattia reumatica del Nord America. 2009; 35:63.
Zinco BJ, et al. Ossa e infezioni articolari. In: Marx JA, et al, eds.. Emergency Medicine Rosen: Concetti e pratica clinica. 6a ed. St. Louis, Mo: Mosby, 2006. Accesso effettuato nel maggio 30, 2010.
OHL CA. Artrite infettiva delle articolazioni locali. In: Mandell GL, et al. Mandell, Bennett, e Dolin: Principi e Pratica di Malattie Infettive. 6a ed. Philadelphia, Pa.: Churchill Livingstone Elsevier, 2005. Accesso effettuato nel maggio 30, 2010.
Goldenberg DL. Artrite settica negli adulti. http://www.uptodate.com/home/index.html. Accesso effettuato nel maggio 30, 2010.
Krogstad artrite P. batterica: caratteristiche cliniche e la diagnosi nei neonati e nei bambini. http://www.uptodate.com/home/index.html. Accesso effettuato nel maggio 30, 201

Link sponsorizzati