Peeling chimico : procedure, vantaggi e risultati


Un pelling chimico è una  procedura in cui viene applicata una soluzione chimica che permette alla pelle di rimuovere i suoi strati superiori. La pelle che ricresce dopo un peeling chimico è più liscia e più giovane.

Link sponsorizzati

Il Peeling chimico è usato per trattare le rughe, le cicatrici ed i cambi di colore che di solito sul viso. Questo trattamento può essere fatto in combinazione con altri trattamenti o da solo.

Peeling chimici possono essere fatti a diverse profondità che variano da leggero, medio e profondo a seconda dei risultati desiderati. Ogni tipo di peeling chimico utilizza una soluzione chimica diversa. Peeling chimici profondi producono risultati più forti ma richiedono tempi di recupero più lunghi.

Perché viene fatto?

Un peeling chimico può essere usato per trattare vari problemi della pelle. A seconda dei problemi che sta affrontando la procedura, potrai scegliere un peeling chimico in uno dei tre profondità:

  • Peeling chimico leggero. Una peeling chimico leggero rimuove lo strato esterno della pelle (epidermide). Può essere utilizzato per il trattamento di rughe, acne, tono e secchezza della pelle irregolare. Si può ripetere il peeling chimico per un massimo di sei settimane a seconda dei risultati desiderati.
  • Peeling chimico medio. Questo tipo di peeling chimico rimuove le cellule dall’epidermide e dal derma. Un peeling chimico medio è in grado di trattare le rughe, cicatrici da acne e il tono della pelle. irregolare. Si potrebbe ripetere un peeling chimico media ogni sei a 12 mesi per mantenere i risultati.
  • Peeling chimico profondo. Un peeling chimico profondo rimuove le cellule dell’epidermide e del derma. Il medico potrebbe raccomandare un peeling chimico profondo se si dispone di profonde rughe, cicatrici o escrescenze precancerose.
  • Nessun peeling chimo può eliminare cicatrici profonde o ridurre la dimensione dei pori.

peeling chimico foto .jpg

Rischi

Un peeling chimico può causare effetti collaterali, tra cui:

  • Arrossamento. Un peeling chimico può provocare arrossamento della pelle. Dopo un peeling chimico medio o profondo, l’arrossamento potrebbe durare per diversi mesi.
  • Cicatrici. Anche se raramente, un peeling chimico può causare cicatrici di solito nella parte inferiore del viso. Antibiotici e farmaci steroidei possono essere usati per ammorbidire l’aspetto di queste cicatrici.
  • Cambiamenti nel colore della pelle. un peeling chimico può causare una iperpigmentazione o una ipopigmentazione. L’iperpigmentazione è più comune dopo peeling superficiali, mentre ipopigmentazione è più comune dopo un peeling profondo. I cambiamenti nel colore della pelle sono più comuni nelle persone che hanno la pelle scura e possono essere permanenti.
  • Acne. piccole protuberanze bianche (Milia) sulla pelle sono possibili dopo un peeling chimico.
  • Infezioni. Un peeling chimico può causare una riacutizzazione del virus herpes il virus che causa l’herpes labiale. Raramente, un peeling chimico può portare ad una infezione batterica o fungina.
  • Danni al cuore, reni o al fegato. Un peeling chimico profondo usa l’acido fenico (fenolo), che può danneggiare il muscolo cardiaco e causare aritmnie. Il fenolo può anche danneggiare i reni e il fegato. Per limitare l’esposizione al fenolo, un peeling chimico profondo avviene in porzioni a intervalli di 10-20 minuti.

Un peeling chimico non è per tutti. Il medico potrebbe sconsigliarlo se:

  • Si assume il farmaco isotretinoina (Amnesteem, altri) o lo si è assunto negli ultimi sei mesi
  • Si ha una carnagione scura
  • Si hanno i capelli rossi e carnagione lentigginosa
  • Si ha una storia clinica di cheloidi
  • Si ha una pigmentazione anomala della pelle
  • Si hanno verruche facciali
  • Si è in stato di gravidanza o allattamento

Come ci si prepara

Prima di un peeling chimico, il medico probabilmente:

Riesaminerà la storia medica. Assicuratevi di dire al vostro medico se avete usato una crema con retinoidi (tretinoina), che può aumentare la penetrazione di alcuni peeling chimici.
Farà un esame fisico. Il medico verificherà la pelle e la zona da trattare. Questo lo aiuterà a determinare quale tipo di peeling chimico utilizzare
Discutere le aspettative. Parlare con il vostro medico circa le motivazioni e le aspettative, così come i rischi potenziali. E’ fondamentale che il paziente sia ben conscio dei risultati e dei limiti del trattamento.

Se si decide di procedere con il peeling chimico, in alcuni casi potrebbe anche essere necessario:

  • Prendere farmaci antivirali. In caso di infezioni da herpes intorno alla bocca, il medico prescriverà probabilmente un farmaco antivirale, prima e dopo il trattamento per aiutare a prevenire una infezione virale.
  • Usare l’acido glicolico. Il medico potrebbe consigliare di utilizzare una lozione di acido glicolico per due settimane prima del trattamento per assicurare un risultato più uniforme. Utilizzare la lozione prima del trattamento aiuta anche a scoprire se si è sensibili all’acido glicolico.
  • Utilizzare una crema retinoide. Il medico potrebbe consigliare di utilizzare una crema con retinoidi (tretinoina) per abbreviare il tempo di trattamento e velocizzare il processo di guarigione.
  • Usare un agente sbiancante. Il medico potrebbe consigliare di utilizzare un agente sbiancante (idrochinone) e una crema con retinoidi (tretinoina) prima o dopo la procedura per evitare iperpigmentazione.

  • Evitare l’esposizione non protetta al sole fino a due mesi prima che della procedura per evitare danni permanenti della pigmentazione nelle aree trattate.
  • Evitare il trucco ed i prodotti per i capelli. Il medico potrebbe consigliare di evitare i cosmetici, idratanti e prodotti per capelli per 24 ore prima di un peeling chimico medio o profondo.

Cosa ci si può aspettare

Il peeling chimico è in genere fatto in un ambulatorio chirurgico o sala operatoria. Prima della procedura, il medico pulirà il viso e potrebbe coprire.

Anestetici non sono in genere necessaro per un peeling chimico lieve

in casi di peeling medio potrebbe essere necessario prendere un sedativo e un antidolorifico.

Nel peeling chimico profondo, il medico probabilmente intorpidirà la pelle con un anestetico locale e somministrerà un sedativo che addormenta una certa parte del corpo.

Durante la procedura

Durante un peeling chimico leggero:

  • Il medico userà un pennello, batuffolo di cotone, garza o una spugna per applicare una soluzione chimica tipicamente contenente acido glicolico o acido salicilico. La pelle trattata inizierà a sbiancarsi.
  • Si potrebbe sentire lieve bruciore mentre la soluzione chimica è sulla pelle, il tutto comunque dura circa 10 minuti.
  • Il medico applicherà una soluzione neutralizzante per lavare la pelle trattata e rimuovere la soluzione chimica.

Durante un pelling chimico medio:

  • Il medico utilizza una punta di cotone o garza con una soluzione chimica contenente acido tricloroacetico, talvolta in combinazione con acido glicolico. La pelle trattata inizierà a sbiancarsi
  • Dopo pochi minuti, il medico applica impacchi freddi per lenire la pelle trattata. Nessuna soluzione neutralizzante è necessaria.
  • Si potrebbe sentire bruciore, il trattamento dura al massimo 20 minuti.

Durante un peeling chimico profondo:

  • Verrà data per via endovenosa (IV) una soluzione  salina (flebo) e la frequenza cardiaca sarà attentamente monitorata.
  • Il medico userà un applicatore per applicare l’acido fenico (fenolo) alla pelle. Pelle trattata comincerà a diventare bianca o grigia.
  • Per limitare l’esposizione al fenolo, il medico effettuerà la procedura in intervalli che variano da 10 a 20 minuti. Una procedimento completo può durare da 60 a 90 minuti.

Dopo la procedura

Dopo un peeling chimico di qualsiasi profondità, seguire le indicazioni del medico per la detersione, l’idratazione e l’applicazione di pomate protettive per la pelle.

Dopo un peeling chimico lieve, la pelle trattata sarà rossa, asciutta e leggermente irritata anche se questi effetti potrebbero essere meno evidenti con ogni ripetizione del trattamento. Il medico può applicare una pomata protettiva, come ad esempio vaselina, per calmare la zona. In alcuni casi, potrebbe formarsi una crosta sulla pelle trattata.

La nuova pelle che si forma a seguito del trattamento potrebbe essere temporaneamente chiara o più scura del normale.

Dopo un peeling chimico medio, la pelle trattata sarà rossa, e gonfia. Il medico può applicare una pomata protettiva, come ad esempio vaselina. In aggiunta impacchi di ghiaccio e il riposo in una posizione semi-reclinata per ridurre il gonfiore (ovvero quando si dorme).

È probabile che verrà richiesto un controllo 24 ore dopo il trattamento e un altro controllo due o tre giorni dopo il trattamento in modo che il medico possa monitorare la guarigione.

Le aree trattate sviluppano nuova pelle da cinque a sette giorni dopo un peeling chimico, ma il rossore potrebbe durare per mesi.

Dopo un peeling chimico profondo, si potrebbe sperimentare arrossamento e tumefazione. Il medico applica una medicazione a tenuta stagna contenente ossido di zinco sulla pelle trattata. Potrebbe anche prescrivere degli antidolorifici e la raccomandazione di d ormire in una posizione semi-reclinata per ridurre il gonfiore.

Anche in questo caso una visita di controllo 24 o 48 ore dopo il trattamento in modo che il medico possa rimuovere la medicazione.

La pelle trattata potrebbe diventare più scura o più chiara del normale o perdere la capacità di abbronzarsi.

Risultati

Un peeling chimico lieve può migliorare la texture della pelle e il tono, così come può diminuire la comparsa delle rughe. I risultati saranno blandi in un primo momento, ma aumenteranno con trattamenti ripetuti. Dopo un peeling chimico leggero, evitare l’esposizione al sole fino a completa guarigione (ovvero ricrescita della pelle).

Nel caso di un peeling chimico medio, la pelle trattata sarà notevolmente più agevole dopo la procedura. Il medico potrebbe consigliare di evitare l’esposizione al sole per diversi mesi.

Dopo un peeling chimico profondo, si vedrà un notevole miglioramento nel look delle zone trattate. Si dovrà però proteggere la pelle dal sole in modo permanente per evitare modifiche nel colore della pelle.

Tenete a mente che i risultati del peeling chimico potrebbero non essere permanenti. Scegliere solo professionisti esperti nel settore ed altamente qualificati

Referenze »

Bernstein EF. Peeling chimici. Seminari di Medicina e Chirurgia cutanea. 2002; 21:27.
Friedman S, et al. Peeling chimici e dermoabrasione e laser terapia. 2009; 55:223.
Landau M. chimiche bucce. Cliniche in dermatologia. 2008; 26:200.
Wolff K, et al. Fitzpatrick di Dermatologia in Medicina Generale. 7 ed. New York, NY: The McGraw-Hill Companies, 2008. http://www.accessmedicine.com/content.aspx?aID=3007358. Consultato il 27 marzo 2012.
Peeling chimico. American Society of Plastic Surgeons. http://www.plasticsurgery.org/cosmetic-procedures/chemical-peel.html. Consultato il 27 marzo 2012.
Peeling chimico informazioni. American Society for Dermatologic Surgery. % 20peel http://www.asds.net/_ConsumerPage.aspx?id=508&terms=chemical #. Consultato il 27 marzo 2012.
Peeling viso e chirurgia laser. L’American Academy of Facial Plastic e Chirurgia Ricostruttiva. http://www.aafprs.org/patient/procedures/resurfacing.html. Consultato il 27 marzo 2012.

 

Link sponsorizzati