Iniezioni di cortisone : utilizzo, rischi e benefici - Informazioni Mediche

Iniezioni di cortisone : utilizzo, rischi e benefici


Le iniezioni di cortisone possono aiutare ad alleviare il dolore e l'infiammazione in una zona specifica del corpo. Le iniezioni di cortisone sono più comunemente praticate in articolazioni come la caviglia, gomito, anca, ginocchio, spalla, colonna vertebrale e polso. Anche le piccole articolazioni di mani e piedi possono beneficiare dalle iniezioni di cortisone.

Le iniezioni di cortisone di solito includono un farmaco corticosteroide e un anestetico locale. In molti casi, l'iniezione di cortisone. può essere somministrata nello studio del medico. Tuttavia, il numero di iniezioni di cortisone. che si possono ricevere in un anno può essere limitato a causa di potenziali effetti collaterali del farmaco.

Perché viene usato il cortisone?

Le iniezioni di cortisone possono essere parte di un trattamento per un certo numero di malattie e condizioni, tra cui:

  • Cisti di Baker
  • Borsite
  • Sindrome del tunnel carpale
  • Condromalacia della rotula
  • Tenosinovite di De Quervain
  • Spalla congelata(capsulite adesiva)
  • Gotta
  • Artrite reumatoide giovanile
  • Lupus
  • Neuroma di Morton
  • La sindrome del dolore miofasciale
  • Artrosi
  • Fascite plantare
  • Pseudogotta
  • Artrite psoriasica
  • Artrite reattiva
  • Artrite reumatoide
  • Lesioni della cuffia dei rotatori
  • Sarcoidosi
  • Tendinite
  • Gomito del tennista

iniezioni di cortisone.jpg

Rischi

Le iniezioni di cortisone comportano un rischio di complicanze, quali:

  • La necrosi del tessuto osseo nelle vicinanze (osteonecrosi)
  • Infezioni
  • Danni ai nervi
  • Diradamento della pelle attorno al sito di iniezione
  • Riacutizzazione temporanea del dolore e dell'infiammazione nelle articolazioni
  • Indebolimento del tendine o rottura
  • Assottigliamento delle ossa (osteoporosi)
  • Sbiancamento o alleggerimento della pelle attorno al sito di iniezione

C'è una certa preoccupazione circa l'uso ripetuto di iniezioni di cortisone. Per questo motivo, i medici in genere limitano il numero delle iniezioni di cortisone. Il limite varia a seconda della ragione del trattamento. In generale, le persone con osteoartrite o altre condizioni non infiammatorie possono essere limitate a quattro iniezioni di cortisone totali per ogni distretto. Persone affette da artrite reumatoide possono essere limitate a tre o quattro iniezioni di cortisone all'anno.

Come ci si prepara

Se si prendono fluidificanti del sangue, potrebbe essere necessario rinunciare a questi farmaci per diversi giorni prima dell'iniezioni, per ridurre il rischio di sanguinamento o lividi. Alcuni integratori alimentari hanno anche un effetto simile. Il medico di famiglia può contribuire a fare chiarezza su questo punto.

Cosa ci si può aspettare

La zona intorno al sito di iniezione viene pulita prima della procedura. Il medico può anche applicare uno spray anestetico per intorpidire la zona dove l'ago verrà inserito.

L'ago viene poi inserito nel sito di iniezione. È probabile avvertire una certa pressione quando l'ago viene inserito. Comunicate sempre al medico quello che sentite.

Il farmaco viene poi rilasciato lentamente. In genere, le iniezioni di cortisone includono un farmaco corticosteroide per alleviare il dolore e l'infiammazione nel tempo, e un anestetico per fornire immediato sollievo dal dolore.

Dopo la procedura

Qualcuno percepisce arrossamento e una sensazione di calore del torace e del viso dopo aver ricevuto una iniezioni di cortisone.. Se si ha il diabete, una iniezioni di cortisone potrebbe temporaneamente elevare i livelli di zucchero nel sangue.

Dopo il cortisone, il medico può chiedere di:

  • Proteggere la zona dove è stata praticata l'iniezione per un giorno o due. Per esempio evitare sollevamento di carichi pesanti se è stata fatta nella spalla.
  • Applicare ghiaccio al sito di iniezione per alleviare il dolore.
  • Prestare attenzione ai segni di infezione, tra cui un aumento del dolore, arrossamento e gonfiore che durano più di 48 ore.

Risultati

I risultati delle iniezioni di cortisone tipicamente dipendono dal motivo per cui si inizia un trattamento. Le iniezioni di cortisone comunemente causano un lieve aumento temporaneo del dolore e dell'infiammazione per un massimo di 48 ore dopo l'iniezione. Dopo di che, si dovrebbe provare sollievo sia dal dolore che dall'infezione.

Referenze

Iniezioni intra-articolare e dei tessuti molli: Che agent (s) per l'iniezione e con quale frequenza? http://www.uptodate.com/home/index.html. Consultato il 9 set 2010.
CM Wise. Artrocentesi e l'iniezione delle articolazioni e dei tessuti molli. In: Firestein GS, et al. Kelley Textbook of Rheumatology. 8 ed. Philadelphia, Pa.: WB Saunders, 2008. http://www.mdconsult.com/das/book/body/217997889-3/1050729258/1807/345.html. Consultato il 9 set 2010.
Schumacher HR, et al. Iniezione congiunta / aspirazione. American College of Rheumatology. http://www.rheumatology.org/practice/clinical/patients/diseases_and_conditions/jointinjection.asp~~V. Consultato il 9 set 2010.
Roberts WN, et al. Aspirazione o iniezione comune negli adulti: complicazioni. http://www.uptodate.com/home/index.html. Consultato il 9 set 2010.
RM Baker. Iniezioni epidurali di steroidi. North American Spine Society. http://www.knowyourback.org/Pages/Treatments/InjectionTreatments/ES_Injections.aspx. Consultato il 9 set 2010.
DiMicco R. zigoapofisarie lombare (facce) iniezioni comuni. North American Spine Association. http://www.knowyourback.org/Pages/Treatments/InjectionTreatments/LZJ_Injections.aspx. Consultato il 9 set 2010.



Link sponsorizzati


comments powered by Disqus