Disartria : sintomi, cause, complicazioni e terapie


La disartria è una condizione che provoca un linguaggio distorto. La causa è la difficoltà di controllo e cooridnazione dei muscoli che si utilizzano quando si parla, o la debolezza di questi ultimi.

Link sponsorizzati

Le cause comuni di disartria includono ictus, trauma cranico, tumore cerebrale, condizioni che causano paralisi facciale o debolezza, e disturbi degenerativi. La disartria può essere causata anche da alcuni farmaci, come sedativi o narcotici.

Il trattamento della disartria è diretto verso la causa sottostante. La logopedia spesso aiuta le persone con disartria a migliorare il linguaggio. Se la disartria è causata da farmaci, la modifica o la sospensione dei farmaci può aiutare.

Sintomi

Segni e sintomi di disartria variano, a seconda della causa sottostante. Essi possono includere:

  • Biascicamento
  • Ritmo lento nel parlare
  • Incapacità a parlare più forte di un sussurro
  • Voce nasale, rauca
  • Ritmo irregolare o anormale del discorso
  • Difficoltà a spostare la lingua o i muscoli facciali
  • Perdita di bava

Poiché la disartria può essere segno di un grave problema di fondo, consultare il medico se si verificano cambiamenti improvvisi o inspiegabili nella capacità di parlare chiaramente.

Cause

La disartria è causata da difficoltà o incapacità nel muovere i muscoli della bocca, del viso o del sistema respiratorio superiore che controlla la fonazione.

Le condizioni che possono portare a disartria sono:

  • La sclerosi laterale amiotrofica (SLA, o morbo di Lou Gehrig)
  • Lesioni cerebrali
  • Tumore al cervello
  • La paralisi cerebrale
  • La sindrome di Guillain-Barre
  • Lesioni alla testa
  • Malattia di Huntington
  • La malattia di Lyme
  • La sclerosi multipla
  • Miastenia gravis
  • Morbo di Parkinson
  • Ictus
  • Malattia di Wilson
  • Alcuni farmaci, quali narcotici o sedativi, può anche causare disartria.

disartria schema.jpg

Complicazioni

La disartria può portare a una serie di complicazioni, tra cui:

  • Problemi di comunicazione. La disartria può rendere difficile per gli altri capire quando si parla, diminuendo la capacità di comunicare in modo efficace.
  • Difficoltà sociale. I problemi di comunicazione causati dalla disartria possono influenzare i rapporti con la famiglia e gli amici e possono rendere le situazioni sociali difficili.
  • Depressione. In alcune persone, può portare all’isolamento sociale e alla depressione.

Diagnosi

La difficoltà di linguaggio  può essere valutata da un logopedista per diagnosticare il tipo di disartria. Questo può essere utile per il neurologo che sarà responsabile nel trovare la causa sottostante.

Insieme ad un riesame della propria storia clinica e un esame fisico completo, le prove e le procedure utilizzate per indagare le possibili cause sono:

  • Esami di imaging. test di imaging, come la tomografia computerizzata (TAC) o la risonanza magnetica scansione (RM), possono essere utilizzati per creare immagini del cervello, testa e collo che possono aiutare a identificare la causa di un problema di linguaggio.
  • Gli studi del cervello e dei nervi. Un elettroencefalogramma (EEG) può essere usato per misurare l’attività elettrica nel cervello. L’elettromiografia (EMG) è  in grado di valutare l’attività elettrica nei  nervi che trasmettono messaggi ai muscoli. Gli studi di conduzione nervosa sono in grado di misurare la forza e la velocità dei segnali elettrici che viaggiano attraverso i nervi e muscoli. Questi test possono contribuire a individuare la fonte dei sintomi e  aiutare a diagnosticare la causa sottostante.
  • Gli esami del sangue e delle urine . Analisi del sangue e delle urine possono aiutare a determinare se una malattia infettiva o infiammatoria potrebbe essere la causa dei sintomi.
  • La puntura lombare . In questa procedura, un medico o un infermiere rimuove un piccolo campione di liquido cerebrospinale dall’interno del canale spinale per analisi di laboratorio. Una puntura lombare può aiutare a diagnosticare le infezioni gravi, i disturbi del sistema nervoso centrale come ad esempio la sindrome di Guillain-Barre, la sclerosi multipla ed i tumori del cervello o del midollo spinale.
  • Biopsia cerebrale. Se si sospetta un tumore al cervello, il medico può prelevare un piccolo campione del tessuto cerebrale da analizzare in laboratorio.
  • Test neuropsicologici. Questo gruppo di test misura la funzione cognitiva e valuta la parte intellettuale, le competenze linguistiche e spaziali, così come la memoria, il ragionamento e il giudizio. In molti casi, queste abilità cognitive non sono affette da disartria.

Trattamenti e cure

Il trattamento della disartria è diretto alla causa sottostante. Se la disartria è causata da farmaci verranno modificate le dosi o cambiati i farmaci.

un caso di disartria.jpg
Logopedia

La logopedia può essere necessaria per aiutare a recuperare un tono normale. Un logopedista può determinare la gravità delle difficoltà di linguaggio, e sviluppare un piano di trattamento per migliorare la parola.

Se non è possibile migliorare ad un livello che permette una comunicazione efficace, il logopedista può raccomandare altri metodi di comunicazione (comunicazione alternativa) – come segnali visivi, i gesti, le apparecchiature elettroniche,etc.

Sostegno

Se si dispone di disartria significativa i seguenti suggerimenti possono aiutare a comunicare più efficacemente con gli altri:

  • Introdurre l’argomento con una sola parola o una breve frase prima di parlare in frasi più lunghe.
  • Verificare che chi ascolta stia capendo
  • La stanchezza può rendere il discorso più difficile da capire, limitare le conversazioni, se ci si sente stanchi.
  • Una matita e un blocco di carta sempre dietro per scrivere se necessario
  • Utilizzare i collegamenti. creare disegni e schemi o utilizzare le foto durante le conversazioni.

Famiglia e amici

Se si ha un familiare o un amico con disartria, i seguenti suggerimenti possono aiutare a comunicare meglio con quella persona:

  • Lasciare che la persona abbia il tempo di parlare.
  • Non finire frasi o correggere gli errori.
  • Guardate la persona che sta parlando.
  • Ridurre il rumore nell’ambiente.
  • Tenere carta e matite o penne prontamente disponibili.
  • Coinvolgere la persona con disartria nelle conversazioni, per quanto possibile.
  • Parlare come si farebbe normalmente. Molte persone con disartria capiscono gli altri senza difficoltà.

Referenze »

Disartria. American Speech-Language-Hearing Association. http://www.asha.org/public/speech/disorders/dysarthria/. Consultato il 26 gennaio 2010.
Swanberg MM, et al. Parola e del linguaggio. In: Goetz CG. Textbook of Clinical Neurology. 3rd ed. Philadelphia, Pa: Saunders Elsevier, 2007.
Disartria: Cause e numerici. American Speech-Language-Hearing Association. http://www.asha.org/public/speech/disorders/DysarthriaCauses.htm. Consultato il 27 gennaio 2010.
Trattamento sintesi efficacia, disartria. American Speech-Language-Hearing Association. http://www.asha.org/uploadedFiles/public/TESDysarthria.pdf. Consultato il 26 gennaio 2010.
Cohen SM, et al. Trattamento palliativo di disfonia e disartria. Cliniche Otolaryngologic del Nord America. 2009; 42:107.
AH Ropper, et al. Disturbi della parola e del linguaggio. In: AH Ropper, et al. Adams e Neurologia di Victor. 9a ed. New York, NY: McGraw-Hill, 2009.
Coehlo C, et al. L’evidenza di efficacia del trattamento di intensità, frequenza, o prosodia in disartria: Una revisione sistematica. Medical Journal of Speech-Language Pathology. 2007; 15: xi.
Duffy JR. Gestione dei dysarthrias. In: Duffy JR. Disturbi del linguaggio motore: substrati, la diagnosi differenziale e la gestione. 2nd ed. Philadelphia, Pa.: Saunders Elsevier; 2005:465.

 

Link sponsorizzati