Depressione negli adolescenti : sintomi, cause, diagnosi e terapie


La depressione negli adolescenti una condizione grave che colpisce le emozioni, pensieri e comportamenti. Anche se la depressione negli adolescenti non è medicalmente diversa da quella negli adulti, gli adolescenti hanno spesso sintomi unici. Questioni come lo studio, le aspettative e la competizione tra coetanei possono portare un sacco di alti e bassi per gli adolescenti.

Link sponsorizzati

Chiamata anche depressione maggiore o disturbo depressivo maggiore, la depressione negli adolescenti non è una debolezza o qualcosa che si può superare con la forza di volontà. Come la depressione negli adulti, la depressione negli adolescenti è una condizione medica che può avere gravi conseguenze. Tuttavia, per la maggior parte delle persone può alleviare i sintomi della depressione con trattamento  e consulenza psicologica.

Sintomi

I Sintomi della depressione negli adolescenti sono:

  • Sentimenti di tristezza
  • Perdita di interesse o piacere nelle attività normali
  • Irritabilità, frustrazione o sentimenti di rabbia, anche su piccole cose
  • Insonnia o sonno eccessivo
  • Variazioni dell’appetito. La depressione è spesso causa di diminuzione dell’appetito e perdita di peso, ma in alcune persone provoca un aumento per il desiderio di cibo e aumento di peso
  • Agitazione o irrequietezza – per esempio, l’incapacità a stare fermo
  • Stanchezza
  • Sentimenti di autosvalutazione o di colpa,
  • Difficoltà nel pensare, concentrarsi, prendere decisioni e ricordare le cose
  • Frequenti pensieri di suicidio
  • Crisi di pianto senza motivo apparente
  • Inspiegabili problemi fisici, come mal di schiena o mal di testa
  • Dirompenti problemi comportamentali, in particolare per i ragazzi
  • Ansia, preoccupazione per l’immagine del corpo e problemi di prestazione, in particolare nelle ragazze

Questo tipo di depressione si presenta spesso con problemi di comportamento e le altre condizioni di salute mentali, come ansia o disturbo dell’attenzione (ADHD).

Che cosa è normale e cosa non lo è

Può essere difficile capire la differenza tra gli alti e bassi che sono parte dell’essere un adolescente e la depressione adolescenziale.
I segnali di pericolo che potrebbero significare che siamo di fronte ad i sintomi della depressione sono:

  • Tristezza, irritabilità o rabbia che va avanti per due settimane o più
  • Rendimento scolastico scadente o frequenti assenze dalla scuola
  • Parlare di scappare via dalla casa o tentare di farlo
  • Perdita di interesse per la famiglia e gli amici
  • Conflitto con gli amici dei familiari
  • Estrema sensibilità al rifiuto o il fallimento
  • Un senso che la vita e il futuro sono tristi e deprimenti
  • Aspetto trascurato
  • L’uso di alcol o droghe

I pensieri autolesivi

Se un adolescente o il proprio figlio ha pensieri  e comportamenti autolesivi ecco cosa si può fare:

  • Contattare un familiare o un amico per il supporto.
  • Chiedere l’aiuto di un medico, o di uno psicologo
  • Chiamare il 118 in caso di situazioni gravi o potenzialmente gravi

esame raggi-X cervello depresso.jpg

Cause

Non si sa esattamente che cosa causi la depressione. Come per molte malattie mentali, sembra che una varietà di fattori posssano essere coinvolti. Questi includono:

  • Differenze biologiche. Persone con depressione sembrano avere differenze fisiche nel cervello. Il significato di questi cambiamenti è ancora incerto, ma può eventualmente aiutare a individuare le cause della depressione.
  • Neurotrasmettitori. Queste sostanze chimiche del cervello naturalmente legate allo stato d’animo si pensa possano svolgere un ruolo diretto nella depressione.
  • Ormoni. Modifiche nell’equilibrio ormonale possono essere coinvolte nel causare o scatenare la depressione.
  • Famiglia. La depressione è più comune nelle persone i cui familiari hanno avuto o hanno la depressione.
  • Eventi della vita. Eventi traumatici che causano uno stress elevato sono in grado di innescare la depressione in alcune persone.
  • Traumi della prima infanzia. eventi traumatici durante l’infanzia, come l’abuso o la perdita di un genitore, possono causare cambiamenti nel cervello che rendono una persona più suscettibile alla depressione.

Fattori di rischio

Anche se la causa precisa della depressione non è nota, i fattori che sembrano aumentare il rischio di sviluppare o di innescare la depressione negli adolescenti includono:

  • Avere un genitore, o un altro parente biologico con la depressione
  • Essere donne. La depressione è più frequente nelle femmine rispetto ai maschi
  • Avere esperienze di vita stressanti
  • Avere i genitori severi
  • Il divorzio dei genitori
  • Avere un disturbo d’ansia
  • Avere una malattia medica cronica come il diabete o l’asma
  • Avere parenti biologici con una storia di alcolismo
  • Avere pochi amici o altre relazioni personali
  • Avere alcuni tratti della personalità, quali una bassa autostima
  • Abuso di alcol, nicotina o altre droghe
  • Essere attratti da membri dello stesso sesso, che può causare la depressione legata ai risultati negativi delle pressioni sociali e conflitti emotivi interni
  • L’obesità, che può portare a giudizio dagli altri e bassa autostima

Complicazioni

Una depressione non curata può portare a problemi emotivi, comportamentali e di salute che influenzano ogni aspetto della vita. Le complicanze associate con la depressione negli adolescenti possono includere:

  • Alcol e droga
  • Ansia
  • Problemi scolastici
  • Conflitti familiari
  • Difficoltà di relazione
  • L’isolamento sociale

Diagnosi

Quando un medico sospetta che un adolescente ha la depressione, richiede spesso dei test medici e psicologici. Questi possono contribuire a escludere altri problemi che potrebbero causare i sintomi. Questi esami e test generalmente includono:

  • Un esame fisico. Si tratta in genere di misurare l’altezza e il peso; controllare i segni vitali, quali la frequenza cardiaca, pressione arteriosa e la temperatura, ascoltando il cuore e ai polmoni.
  • Valutazione psicologica. per verificare eventuali segni di depressione, il medico  può chiedere di compilare un questionario, o in alternativa porrà alcune domande.

I criteri diagnostici per la depressione negli adolescenti

Per eseguire una diagnosi di depressione, gli adolescenti affetti devono soddisfare i criteri enunciati nel Manuale Diagnostico e Statistico dei Disturbi Mentali (DSM). Questo manuale è pubblicato dalla American Psychiatric Association e viene utilizzato per diagnosticare le condizioni mentali.

Per una diagnosi di depressione maggiore, gli adolescenti devono avere cinque o più dei seguenti sintomi nel corso di un periodo di due settimane. Almeno uno dei sintomi deve essere umore depresso o perdita di interesse. I sintomi possono essere basati sui sentimenti del ragazzo o sulle osservazioni di qualcun altro.

Essi comprendono:

  • Umore depresso la maggior parte del giorno, quasi ogni giorno
  • Diminuzione di interesse verso tutte le attività quasi ogni giorno
  • Significativa perdita di peso o aumento di peso
  • Insonnia o desiderio maggiore di dormire quasi ogni giorno
  • Irrequietezza o un comportamento rallentato che può essere osservato dagli altri
  • Affaticamento o perdita di energia quasi ogni giorno
  • Sentimenti di inutilità o di colpa eccessivi o inappropriati
  • Difficoltà a prendere decisioni, o difficoltà nel pensare e concentrarsi
  • Ricorrenti pensieri autolesivi

Nella depressione maggiore:

  • I sintomi non sono dovuti a un episodio misto (manie, disturbo bipolare).
  • I sintomi devono essere abbastanza gravi da provocare evidenti problemi nelle attività, come la scuola o relazioni sociali
  • I sintomi non sono dovuti agli effetti diretti di qualcos’altro, come l’abuso di droga, o l’ipotiroidismo
  • I sintomi non sono causati da lutto, come la tristezza temporanea dopo la perdita di una persona cara

Altre condizioni che causano i sintomi della depressione

Esistono altre condizioni con sintomi che possono includere la depressione. E’ importante ottenere una diagnosi accurata in modo che si possa ricevere il trattamento appropriato. Il medico ha la capacità di aiutare a determinare se i sintomi della depressione sono causati da una delle seguenti condizioni:

  • Disturbo dell’Adattamento. un disturbo di adattamento è una grave reazione emotiva ad un evento difficile della vita.
  • Il disturbo bipolare. Il disturbo bipolare è caratterizzato da sbalzi di umore che vanno dai picchi di mania alla depressione. ma è importante per ottenere una diagnosi accurata perché il trattamento per il disturbo bipolare è diverso da quello per altri tipi di depressione.
  • Ciclotimia.  E’ una forma più lieve di disturbo bipolare.
  • Distimia. La distimia è una forma meno grave ma cronica di depressione.
  • La depressione post-partum. Questo è un tipo comune di depressione che si verifica nelle madri. Spesso inizia da quattro a otto settimane dopo il parto e può durare per mesi.
  • Depressione psicotica. Si tratta di una grave depressione accompagnata da sintomi psicotici come deliri o allucinazioni.
  • Disturbo schizoaffettivo.
  • Disturbo affettivo stagionale.

Trattamenti e cure

Numerosi trattamenti sono disponibili. Farmaci e consulenza psicologica (psicoterapia) sono molto efficaci per la maggior parte degli adolescenti con depressione.

In alcuni casi, un medico di assistenza primaria può prescrivere farmaci che alleviano i sintomi della depressione. Tuttavia, molti ragazzi hanno bisogno di vedere un medico specializzato nella diagnosi e nel trattamento di condizioni di salute mentale (psichiatra o psicologo).

Ecco uno sguardo più da vicino alle opzioni di trattamento della depressione.

Farmaci

Un certo numero di farmaci antidepressivi sono disponibili per il trattamento della depressione. Ci sono diversi tipi, suddivisi per il modo in cui influenzano le sostanze chimiche presenti naturalmente nel cervello legate all’umore.

I tipi di antidepressivi sono:

  • Inibitori selettivi della ricaptazione della serotonina (SSRI). Molti medici iniziano il trattamento della depressione negli adolescenti, prescrivendo uno di questi farmaci. Gli SSRI sono più sicuri e generalmente causano meno effetti collaterali fastidiosi di quanto non facciano altri tipi di antidepressivi. Gli SSRI comprendono: fluoxetina (Prozac), Paroxetina (Paxil), Sertralina (Zoloft), Citalopram(Celexa) e escitalopram (Lexapro). Questi farmaci possono causare effetti indesiderati. Questi possono andare via come il corpo regola il farmaco. Gli effetti collaterali possono includere i problemi digestivi, nervosismo, irrequietezza, mal di testa e insonnia.
  • SNRI. Questi farmaci comprendono duloxetina (Cymbalta), Venlafaxina (Effexor) e desvenlafaxine (Pristiq).
  • Noradrenalina e dopamina (inibitori del reuptake della NDRIs). ILl bupropione (Wellbutrin) rientra in questa categoria. Ad alte dosi, il bupropione può aumentare il rischio di convulsioni.
  • Antidepressivi atipici. Questi farmaci sono chiamati atipici, perché non rientrano esattamente in un’altra categoria di antidepressivi. Essi comprendono trazodone e mirtazapina (Remeron). Entrambi questiantidepressivi sono sedativi e di solito sono assunti la sera.
  • Gli antidepressivi triciclici. Questi antidepressivi sono stati utilizzati per anni e sono in genere efficaci quanto i farmaci più recenti. Gli esempi includono amitriptilina, imipramina (Tofranil) edoxepin.
  •  Inibitori delle monoaminossidasi (MAO). I MAO come la tranilcipromina (Parnate), isocarboxazid (Marplan) e fenelzina (Nardil), sono generalmente prescritti come ultima risorsa, quando altri farmaci non hannofunzionato. Questo perché i IMAO possono avere gravi effetti collaterali.
  •  Altri farmaci. Il medico può raccomandare l’aggiunta di altri antidepressivi o un altro tipo di farmaco per un migliore effetto in caso altri trattamenti non stiano funzionando.

 

depressione adolescenti-grafico ragazzi e ragazze.jpg

Gestione dei farmaci

E’ importante monitorare attentamente l’uso dei farmaci. Per poter funzionare correttamente, gli antidepressivi devono essere presi in modo coerente alla dose prescritta. Poiché l’overdose può essere un rischio per gli adolescenti che soffrono di depressione, il medico può prescrivere solo poche quantità alla volta, in modo da evitare che vi siano troppe pillole a portata di mano. Prestare particolare attenzione se l’assunzione riguarda un antidepressivo triciclico o un IMAO.

Trovare il giusto farmaco

Ognuno è diverso, e spesso trovare il farmaco giusto o la giusta dose può richiedere alcuni tentativi ed errori. Questo richiede pazienza, inoltre, alcuni farmaci necessitano di otto settimane o più per la piena efficacia. Alcuni antidepressivi possono causare sintomi di astinenza in caso di interruzione. Smettere di colpo può causare un improvviso peggioramento della depressione.

Se il trattamento antidepressivo non sembra funzionare, il medico può raccomandare un esame del sangue per verificare la presenza di specifici geni che influenzano come il  corpo metabolizza gli antidepressivi. Il citocromo P450 (CYP450) è un test di genotipizzazione , i test genetici di questo tipo possono aiutare a predire quanto bene il corpo può o non può elaborare (metabolizzare) un farmaco. Questo può aiutare a identificare quali antidepressivi utilizzare.

Antidepressivi e gravidanza

In gravidanza o allattamento, alcuni antidepressivi possono rappresentare un rischio per la salute del feto. Se l’adolescente affetto da depressione rimane incinta, è fondamentalediscutere con il medico su eventuali farmaci da utilizzare.

Psicoterapia

La consulenza psicologica (psicoterapia) è un altro trattamento della depressione. La psicoterapia è un termine generico per un modo di trattare la depressione parlando di depressione e problemi correlati con un medico. La psicoterapia è anche conosciuta come terapia della parola, counseling o terapia psicosociale.  La psicoterapia può aiutare i ragazzi a ritrovare un senso di felicità e di controllo e di contribuire ad alleviare i sintomi della depressione come la disperazione e la rabbia.

La terapia cognitivo comportamentale è una delle terapie più comunemente usate per la depressione negli adolescenti. Questa aiuta una persona a identificare i comportamenti negativi e li sostituisce con quelli sani e positivi.

Programmi di trattamento con ricovero

In alcuni adolescenti, la depressione è così grave che un ricovero in ospedale è necessario. Il ricovero ospedaliero può essere necessario se vi è un elevato pericolo di autolesionismo. Il trattamento psichiatrico in un ospedale può aiutare a mantenere la calma e a migliorare i sintomi.

Medicina alternativa

Le strategie di medicina alternativa per la depressione includono supplementi e tecniche mente-corpo. Qui ci sono alcuni comuni trattamenti alternativi per la depressione.

Rimedi erboristici e integratori

Una serie di rimedi erboristici e integratori sono stati usati per la depressione. Gli esempi includono:

  • Erba di San Giovanni. Conosciuta scientificamente come Hypericum perforatum, questa è un’erba che è stata usata per secoli per trattare una varietà di malattie, tra cui la depressione. Non è approvata dallaFood and Drug Administration per curare la depressione negli Stati Uniti. Tuttavia, si tratta di un trattamento della depressione popolare in Europa.
  • SAMe. E’ una forma sintetica di una sostanza chimica che si trova naturalmente nel corpo. Il nome è l’abbreviazione di S-adenosilmetionina.
  • Omega-3. Una dieta ricca di omega-3 pare  contribuisca ad alleviare la depressione e sembra anche avere un certo numero di benefici per la salute.

Mente-corpo

La connessione tra mente e corpo è stata studiata per secoli. I Medici di medicina complementare e alternativa credono che la mente e il corpo debbano essere in armonia per rimanere in buona salute.

Le tecniche utilizzate per migliorare i sintomi della depressione includono:

  • Agopuntura
  • Yoga
  • Meditazione
  • Immaginazione guidata
  • Massoterapia

Come nel caso degli integratori alimentari, serve molta cautela nell’utilizzo di queste tecniche.

Accertarsi di comprendere i rischi nel miglior modo possibile ed i benefici prima di proseguire qualsiasi terapia. Per essere sicuri, rivolgersi sempre al medico. E’ importante ricordare, che i trattamenti alternativi non sono un sostituto per il trattamento medico convenzionale o la psicoterapia.

Referenze »

Disturbi depressivi. In: Manuale Diagnostico e Statistico dei Disturbi Mentali DSM-IV-TR. 4a ed. Arlington, Virginia: American Psychiatric Association, 2000. http://www.psychiatryonline.com. Consultato il 7giugno, 2010.
Depressione. National Institute of Mental Health. http://www.nimh.nih.gov/health/publications/depression/index.shtml. Consultato il 7 giugno, 2010.
Allentare PT, et al. I disturbi dell’umore. In: MH Ebert, et al. Diagnosi e trattamento attuale: Psichiatria. 2nd ed. New York, NY: McGraw Hill, 2008. http://www.accessmedicine.com/content.aspx?aid=3285019.Consultato il 7 giugno, 2010.
Calles JL. La depressione in bambini e adolescenti. Primary Care: Clinics in Practice Office. 2007; 34:243.
Il tuo adolescente – disturbi depressivi. Accademia Americana di Psichiatria Infantile e dell’Adolescenza. http://www.aacap.org/cs/root/publication_store/your_adolescent_depressive_disorders. Consultato il giugno 2010.
Agerter DC, et al. Depressione. In: RE Rakel. Textbook of Family Medicine. 7 ed. Philadelphia, Pa.: Saunders Elsevier, 2007. Consultato il 7 giugno, 2010.
Lyness JM. Depressione: epidemiologia e patogenesi. http://www.uptodate.com/home/index.html. Consultato il 7 giugno, 2010.
Hatzenbuehler ML, et al. Emotion regolamentazione e sintomi di internalizzazione in uno studio longitudinale di minoranza sessuale e adolescenti eterosessuali. Journal of Child Psychology and Psychiatry.2008; 49:1270.
Bennetto L, et al. Disturbi psichiatrici nell’infanzia e nell’adolescenza. In: Jacobson JL, et al. Segreti psichiatrici. 2nd ed. Philadelphia, Pa.: Hanley & Belfus, Inc., 2001. Consultato il 7 giugno, 2010.
Katon W, et al. Il trattamento iniziale della depressione negli adulti. http://www.uptodate.com/home/index.html. Consultato il 7 giugno, 2010.
Martinez M, et al. Psychopharmacology. In: RE Hales. Textbook of Psychiatry. Arlington, Virginia: American Psychiatric Publishing, 2008. http://www.psychiatryonline.com/content.aspx?aID=320111. Consultato i 17 giugno, 2010.
McVoy M. del bambino e dell’adolescente psicofarmacologia aggiornamento. Cliniche psichiatriche del Nord America. 2009; 32:111.
Crawford GC, et al. Il trattamento di bambini e adolescenti. In: RE Hales. Textbook of Psychiatry. Arlington, Virginia: American Psychiatric Publishing, 2008. http://www.psychiatryonline.com/popup.aspx?aID=314547&print=yes_chapter.Consultato il 7 giugno, 2010.
Factsheet: La depressione negli anni dell’adolescenza. Mental Health America. http://www.mentalhealthamerica.net/go/information/get-info/depression/depression-in-teens. Consultato il 7 giugno, 2010.
van der Watt G, et al. Complementare e medicina alternativa nel trattamento di ansia e depressione. Current Opinion in Psychiatry. 2008; 02:37.
Mischoulon D. aggiornamento e la critica di rimedi naturali come i trattamenti antidepressivi. Obstetrics & Gynecology Cliniche del Nord America. 2009; 36:789.

 

 

Link sponsorizzati