Sindrome coronarica acuta : cause, sintomi,cure e diagnosi


Sindrome coronarica acuta è un termine usato per qualsiasi condizione causata da improvvisa, riduzione del flusso sanguigno al cuore. La sindrome coronarica acuta può descrivere il dolore toracico che si sente durante un attacco di cuore, o dolore al petto che si sente mentre si è a riposo o si pratica attività fisica leggera (angina instabile). La sindrome coronarica acuta è spesso diagnosticata in un pronto soccorso.

Link sponsorizzati

La sindrome coronarica acuta è curabile se diagnosticata in fretta. I trattamenti variano a seconda del segni, sintomi e condizioni di salute generale.

Sintomi

Molti sintomi di sindrome coronarica acuta sono gli stessi di quelli di un attacco di cuore. E se la sindrome coronarica acuta non viene trattata in modo rapido,può verificarsi un attacco di cuore. E’importante prendere i sintomi della sindrome coronarica acuta molto sul serio. Cercare immediatamente cure mediche se:

  • Si sente un dolore al petto (angina) simile ad un bruciore, pressione o senso di oppressione che dura diversi minuti o più a lungo
  • Si sente dolore in altre parti del corpo, come al braccio sinistro o alla mandibola (dolore riferito)
  • Si ha nausea e/ vomito oltre al dolore
  • Si ha mancanza di fiato (dispnea)
  • Si ha una improvvisa e forte sudorazione (diaforesi)

Se si ha un attacco di cuore, i segni ed i sintomi possono variare a seconda del sesso, dell’età e se si dispone di una condizione medica di base, come il diabete. Alcuni insoliti sintomi di attacco cardiaco sono:

  • Dolore addominale
  • Dolore simile a bruciore di stomaco
  • Pelle appiccicosa e sudata
  • Stordimento, vertigini o svenimenti
  • Stanchezza inusuale o inspiegabile
  • Sensazione di irrequietezza o apprensione

Se si hanno dolori al petto  o altri sintomi che possono ricnodurre ad una situazione di emergenza, consultare un medico immediatamente.

Se si dispone di ricorrenti dolori al petto, potrebbe essere una forma di angina, e il medico può aiutare a decidere la migliore linea di trattamento.

sindrome coronarica acuta1.jpg

Cause

La sindrome coronarica acuta può svilupparsi lentamente nel tempo con la costruzione di placche nelle arterie del cuore. Queste placche, costituite da depositi di grasso, causano un restringimento delle arterie, questo rende più difficile per il sangue scorrere all’interno di esse. Questo accumulo di placche è conosciuto come l’aterosclerosi.

Un altro termine medico strettamente legato alla sindrome coronarica acuta è la malattia coronarica. La malattia coronarica si riferisce al danno alle arterie del cuore dato dall’aterosclerosi.

Se una delle placche nelle arterie coronariche s rompe, può causare un attacco di cuore. In effetti, molti casi di sindrome coronarica si sviluppano dopo una rottura della placca. Un coagulo di sangue si forma sul sito della rottura, bloccando il flusso del sangue attraverso l’arteria.

Fattori di rischio

I fattori di rischio per la sindrome coronarica acuta sono simili a quelli per altri tipi di malattie cardiache. Questi fattori di rischio includono:

  • L’età avanzata (più di 45 anni per gli uomini e più di 55 anni per le donne)
  • Alta pressione sanguigna
  • Colesterolo alto
  • Fumo di sigaretta
  • Mancanza di attività fisica
  • Diabete di tipo 2
  • Storia familiare di dolore toracico, malattie cardiache o ictus

Diagnosi

Se si dispone di segni e sintomi di sindrome coronarica acuta, il medico può eseguire diversi test per vedere se i sintomi sono causati da un attacco di cuore o un’altra forma di dolore toracico. Se il medico sospetta un attacco di cuore, i primi due test sono:

  • Elettrocardiogramma (ECG). Questo è il primo test fatto per diagnosticare un attacco cardiaco. Questo test registra l’attività elettrica del cuore tramite elettrodi attaccati alla pelle.
  • Gli esami del sangue. enzimi cardiaci vengono rilasciati lentamente nel sangue se il cuore è stato danneggiato da un attacco di cuore.

Il medico esaminerà i risultati determinerà test e determinare la gravità della condizione. Se le analisi del sangue non mostrano i marcatori di un attacco di cuore e il vostro dolore toracico è andato via, è probabile che verrà eseguito u testo per verificare il flusso sanguigno attraverso il cuore. Se i risultati del test rivelano un attacco di cuore o che si può essere ad alto rischio di avere un attacco di cuore, è probabile che si richieda il ricovero.

Il medico può anche ordinare ulteriori test, per capire se il cuore è stato danneggiato da un attacco di cuore, o se i sintomi sono causati da altro:

  • Ecocardiogramma.  Questo test utilizza le onde sonore per produrre un’immagine del  cuore.
  • La radiografia del torace. Una radiografia del torace consente al medico di controllare la dimensione e la forma del cuore e dei vasi sanguigni.
  • Scansione nucleare. Questo test permette di identificare problemi di flusso di sangue al cuore.
  • Tomografia computerizzata (CT) angiogramma. Un angiogramma CT consente al medico di controllare le arterie per vedere se sono ridotte o bloccate.
  • Angiogramma coronarico (cateterismo cardiaco). Questo test può mostrare se le arterie coronarie sono bloccate o ridotte.

Trattamenti e cure

Il trattamento per la sindrome coronarica acuta varia, in base ai sintomi e a come le arterie sono bloccate.

Farmaci

È probabile che il medico consigli farmaci che possono alleviare il dolore al torace e migliorare il flusso attraverso il cuore. Questi potrebbero includere:

  • Aspirina. L’aspirina riduce la coagulazione del sangue, aiutando a far fluire il sangue attraverso le arterie del cuore ristrette. L’aspirina è uno dei primi farmaci che vengono somministrati al pronto soccorso per sospetta sindrome coronarica acuta.
  • Trombolitici. Questi farmaci, chiamati anche clotbusters, aiutano a sciogliere un grumo di sangue che sta bloccando il flusso di sangue al cuore.
  • Nitroglicerina. Questo farmaco per il trattamento del dolore toracico allarga i vasi sanguigni, migliorando il flusso di sangue al e dal cuore.
  • I beta-bloccanti. Questi farmaci aiutano a rilassare il muscolo cardiaco, rallentando la frequenza cardiaca e diminuendo la pressione sanguigna.
  • Inibitori dell’enzima di conversione dell’angiotensina (ACE) e bloccanti del recettore dell’angiotensina (ARB). Questi farmaci permettono al sangue di fluire dal cuore più facilmente.
  • Calcio-antagonisti. Questi farmaci rilassano il cuore e permettono di far fluire  più sangue da e verso il cuore.
  • Farmaci per abbassare il colesterolo. I farmaci comunemente usati conosciuti come statine possono abbassare i livelli di colesterolo. L’obiettivo della terapia con statine è quello di ridurre le lipoproteine ​​a bassa densità (LDL o “cattivo”) e i livelli di colesterolo al di sotto dei 100 milligrammi per decilitro (mg / dL).
  • Clopidogrel. Il farmaco clopidogrel (Plavix) può aiutare a prevenire la formazione di coaguli di sangue. Tuttavia, il clopidogrel aumenta il rischio di sanguinamento.

Chirurgia e altre procedure

Se i farmaci non sono sufficienti per ripristinare il flusso sanguigno attraverso il cuore, il medico può raccomandare una delle seguenti procedure:

  • Angioplastica e stenting. In questa procedura, il medico inserisce un tubo lungo e sottile (catetere) nella parte ostruita o ristretta della arteria. Un filo con un palloncino sgonfio viene fatto passare attraverso il catetere per l’area ristretta. Il palloncino viene poi gonfiato, comprimendo contro le pareti delle arterie. Un tubo di maglia (stent) è di solito lasciato nell’arteria per aiutare a mantenere aperta l’arteria. Angioplastica può essere fatta anche con la tecnologia laser.
  • Intervento di bypass coronarico. Questa procedura crea un percorso alternativo in presenza di una arteria coronarica bloccata.

Consigli e stile di vita

Si possono prendere provvedimenti per evitare la sindrome coronarica acuta o migliorarne i sintomi.

  • Non fumare. La cosa più importante per migliorare la salute del cuore.
  • Mangiare una dieta sana per il cuore. troppi grassi saturi e colesterolo nella dieta possono restringere le arterie del cuore.
  • Fare esercizio regolarmente. L’esercizio fisico regolare aiuta a migliorare la funzione muscolare cardiaca.
  • Controllare il colesterolo.
  • Controllare la pressione sanguigna.
  • Mantenere un peso sano.
  • Gestire lo stress. Per ridurre il rischio di un attacco cardiaco, ridurre lo stress.
  • Bere alcolici con moderazione.

Referenze »

Kumar A, et al. Sindromi coronariche acute: diagnosi e management, parte I. Mayo Clinic Proceedings. 2009; 84:917.
Sindromi coronariche acute. I Manuali Merck: Il Manuale Merck per gli Operatori Sanitari. http://www.merck.com/mmpe/print/sec07/ch073/ch073c.html. Letta 3 settembre 2010.
Che cosa è angina? National Heart, Lung, and Istituto di Sangue. http://www.nhlbi.nih.gov/health/dci/Diseases/Angina/Angina_All.html. Letta 3 settembre 2010.
Fattori di rischio e malattia coronarica. American Heart Association. http://www.americanheart.org/print_presenter.jhtml?identifier=4726. Letta 7 SETTEMBRE 2010.
Scirica BM. Sindrome coronarica acuta: strumenti emergenti per la diagnosi e la valutazione del rischio. Journal of the American College of Cardiology. 2010; 55:1403.
Stile di vita cambia. American Heart Association. Letta 7 SETTEMBRE 2010.

 

Link sponsorizzati