Ingrossamento del fegato : sintomi, cause, diagnosi, cure e prevenzione


L’ingrossamento del fegato descrive un fegato che è più grande delle sue dimensioni normali. Il fegato è un grande,organo che si trovano nella parte superiore destra dell’addome. L’ingrossamento del fegato è anche conosciuto come epatomegalia.

Link sponsorizzati

L’ingrossamento del fegato non è una malattia. L’ingrossamento del fegato è un segno di un problema di fondo, come le malattie del fegato, insufficienza cardiaca congestizia o il cancro.

Il trattamento per l’ingrossamento del fegato comporta l’identificazione e il controllo della causa di fondo che causa la condizione.

Sintomi

Quando l’ingrossamento del fegato si verifica a causa di malattie del fegato, può essere accompagnato da:

  • Dolore addominale
  • Fatica
  • Ingiallimento della pelle e del bianco degli occhi (ittero)

Fissare un appuntamento con il medico in presenza di sintomi o segni che preoccupano o insospettiscono.

Cause

Molte malattie e condizioni possono causare un ingrossamento del fegato, tra cui:

Malattie del fegato

  • Cirrosi
  • Epatite causata da un virus – tra cui l’epatite A, B e C – o causata da mononucleosi infettiva
  • Steatosi epatica non alcolica
  • Steatosi epatica alcolica
  • Un disturbo che provoca l’accumulo di proteine ​​anomale nel fegato (amiloidosi)
  • Un disturbo che provoca l’accumulo di rame nel fegato (malattia di Wilson)
  • Un disturbo che provoca l’accumulo di sostanze grasse nel fegato (malattia di Gaucher)
  • Cisti
  • Tumori del fegato emangioma e adenoma
  • Ostruzione delle vie biliari o della colecisti
  • Epatite tossica

fegatoingrossato1.jpeg

Tumori

  • Il cancro che inizia in un’altra parte del corpo e si diffonde al fegato
  • Leucemia
  • Cancro del fegato
  • Linfoma

Problemi correlati al cuore o ai vasi sanguigni

  • Ostruzione delle vene che drenano il fegato (sindrome di Budd-Chiari)
  • Insufficienza cardiaca
  • Infiammazione del tessuto che circonda il cuore (pericardite)
  • Problemi con valvola tricuspide del cuore (rigurgito della tricuspide)

Fattori di rischio

Si può avere più probabilità di sviluppare l’ingrossamento del fegato se si ha una malattia al fegato. I fattori che possono aumentare il rischio di problemi al fegato includono:

  • Uso eccessivo di alcol. bere grandi quantità di alcol può essere dannoso per il fegato.
  • Grandi dosi di farmaci. Prendere alte dosi di alcuni farmaci come ad esempio acetaminofene (Tylenol, altri), può aumentare il rischio di danni al fegato.
  • Alcuni integratori a base di erbe. Alcuni integratori possono aumentare il rischio di danni al fegato.
  • Alcune infezioni. Alcune malattie infettive che possono aumentare il rischio di danni al fegato ad esempio la malaria e la febbre Q.
  • Virus dell’epatite. L’epatite A, B e C può causare danni al fegato.

Diagnosi

Un esame fisico per rilevare l’ingrossamento del fegato

Il medico può determinare se il fegato è ingrossato semplicemente palpando l’addome durante un esame fisico. Il medico può valutare le dimensioni del fegato sentendo quanto si estende sotto la gabbia toracica. A seconda della causa sottostante, un ingrossamento del fegato può presentarsi al morbido, rigido o irregolare. A volte sono presenti grumi.

Ulteriori procedure

Una volta che il medico determina che si ha un ingrossamento del fegato, altre prove e procedure possono aiutare a determinarne la causa. Ulteriori test e procedure possono includere:

  • Gli esami del sangue. Un campione di sangue per determinare i livelli degli enzimi epatici. Questo può dare indizi circa la salute del  fegato.
  • Imaging test. esami di imaging consentono al medico di esaminare il fegato e questi sono TAC o  ultrasuoni.
  • Rimozione di un campione di tessuto epatico per i test (biopsia epatica). Una biopsia del fegato è spesso fatao con un lungo ago sottile che è inserito attraverso la pelle fino al fegato. L’ago tira fuori un nucleo di tessuto che viene poi inviato ad un laboratorio.

fegato ingrossato21.jpgTrattamenti e cure

Il trattamento per ingrossamento del fegato comporta la diagnosi e il trattamento della condizione di base che la causa.

Prevenzione

Per ridurre il rischio di malattie del fegato, è possibile:

  • Scegliere una dieta sana. Scegliete una dieta ricca di frutta, verdura e cereali integrali.
  • Bere alcolici con moderazione, o evitarli totalmente
  • Seguire le indicazioni durante l’assunzione di farmaci. Limitarsi alle dosi raccomandate .
  • Limitare il contatto con sostanze chimiche. Utilizzare detergenti spray, insetticidi e altre sostanze chimiche tossiche solo in ambienti ben ventilati.
  • Mantenere un peso sano.
  • Smettere di fumare.
  • Prestare attenzione agli integratori. Parlate con il medico circa i rischi e i benefici degli integratori prima di iniziare a prenderli.

Referenze »

Bergasa NV. Approccio al paziente con malattie epatiche. In: Goldman L, et al. Cecil Medicine. 23 ed. Philadelphia, Pa.: Saunders Elsevier, 2007. http://www.mdconsult.com/das/book/body/178983847-2/0/1492/0.html. Letta 19 gennaio 2010.
Epatomegalia. In: Ferri FF. Advisor Clinica Ferri 2010. Philadelphia, Pa.: Mosby, 2010. http://www.mdconsult.com/das/book/body/1785151917/0/2088/0.html. Letta 15 Gennaio 2010.
Seeff LB. Epatotossicità a base di erbe. Cliniche nella malattia di Vivere. 2007; 11:577.
Fegato benessere. Americano Fegato della Fondazione. http://www.liverfoundation.org/downloads/alf_download_29.pdf. Letta 19 gennaio 2010.
Lupo AD, et al. Epatomegalia nei neonati e nei bambini. Pediatrics in Review. 2000; 21:303.

 

Link sponsorizzati