Disturbo affettivo stagionale : sintomi, cause, diagnosi e cure


I disturbi affettivi stagionali sono un tipo di depressione che si verifica nello stesso momento ogni anno. I sintomi iniziano in autunno e continuano nei mesi invernali, minando l’energia e facendo sentire lunatici. Meno spesso, il disturbo affettivo stagionale causa la depressione in primavera o all’inizio dell’estate.

Link sponsorizzati

Il trattamento per il disordine affettivo stagionale comprende la terapia della luce (fototerapia), psicoterapia e farmaci. Non conviene affatto ignorare questo problema.

Sintomi

Nella maggior parte dei casi, i sintomi del disturbo affettivo stagionale compaiono durante il tardo autunno o in inverno per poi andare via durante i giorni più solari della primavera e dell’estate. Tuttavia, alcune persone con il modello opposto hanno sintomi che iniziano in primavera o in estate. In entrambi i casi, i sintomi possono iniziare miti e diventare più gravi con il procedere della stagione.

Autunno e inverno (depressione invernale)

L’insorgenza dei sintomi del disturbo affettivo stagionale includono:

  • Depressione
  • Disperazione
  • Ansia
  • Perdita di energia
  • Ritiro sociale
  • Dormire troppo
  • Perdita di interesse nelle attività che un tempo piacevano
  • Alterazioni dell’appetito, soprattutto una voglia di cibi ad alto contenuto di carboidrati
  • Aumento di peso
  • Difficoltà di concentrazione

Primavera ed estate (depressione estiva)

I sintomi comprendono :

  • Ansia
  • Disturbi del sonno (insonnia)
  • Irritabilità
  • Agitazione
  • Perdita di peso
  • Scarso appetito
  • Aumento del desiderio sessuale
  • Cambiamenti stagionali nel disturbo bipolare

In alcune persone con disturbo bipolare, la primavera e l’estate possono portare a sintomi di mania e ipomania. Segni e sintomi di inversione del disordine affettivo stagionale includono:

  • Umore persistentemente elevato
  • Iperattività
  • Agitazione
  • Entusiasmo sfrenato sproporzionato rispetto alla situazione

E ‘normale avere qualche giorno dove ci si sente giù. Ma se ci si sente giù tutti i giorni consultare il medico. Ciò è particolarmente importante se si nota che il sonno e l’appetito sono cambiati o se ci si sente senza speranza, o estreamente depressi.

SAD.jpg

Cause

La causa specifica del disturbo affettivo stagionale rimane sconosciuta. E’probabile, come con molte condizioni di salute mentale, che la genetica, l’età e forse la composizione chimica naturale del corpo svolgano tutti un ruolo nello sviluppo della malattia. Alcuni fattori specifici che possono entrare in gioco e questi sono:

  • L’orologio biologico (ritmo circadiano). Il ridotto livello di luce solare in autunno e inverno può disturbare l’orologio interno del corpo, che consente di sapere quando si dovrebbe dormire o essere sveglii. Questa interruzione del ritmo circadiano può portare a sentimenti di depressione.
  • I livelli di serotonina. La serotonina, una sostanza chimica cerebrale (neurotrasmettitori) che influenza l’umore, potrebbe giocare un ruolo nel disturbo affettivo stagionale. Luce solare ridotta può causare un calo di serotonina ed innescare la depressione.
  • Livelli di melatonina. Il cambio di stagione possono disturbare l’equilibrio della melatonina, ormone naturale, che svolge un ruolo nel ritmo del sonno e l’umore.

Fattori di rischio

I fattori che possono aumentare il rischio del disturbo affettivo stagionale includono:

  • Essere di sesso femminile. Il disturbo affettivo stagionale è diagnosticato più spesso nelle donne che negli uomini, ma gli uomini possono avere sintomi che sono più gravi.
  • Coloro che vivono lontano dall’equatore. Il disturbo affettivo stagionale sembra essere più comune tra le persone che vivono lontano dell’equatore. Ciò può essere dovuto alla luce solare diminuita durante l’inverno.
  • Storia di famiglia. Come per altri tipi di depressione, anche il disturbo affettivo stagionale pare si trasmetta bene all’interno delle famiglie
  • Avere la depressione clinica o disturbo bipolare. I sintomi della depressione possono peggiorare stagionalmente se si dispone di una di queste condizioni.

Complicazioni

Bisogna prendere segni e sintomi del disturbo affettivo stagionale sul serio. Come con altri tipi di depressione, il disturbo affettivo stagionale può peggiorare e portare a problemi, se non è trattato.

Questi possono includere:

  • Pensieri o comportamenti lesivi
  • Ritiro sociale
  • Problemi a scuola o al lavoro
  • Abuso di sostanze

Il trattamento può aiutare a prevenire le complicanze, soprattutto se il disturbo affettivo stagionale è diagnosticato e trattato prima che i sintomi peggiorino.

Diagnosi

Per facilitare la diagnosi del disturbo affettivo stagionale, il medico farà una valutazione approfondita, che comprende in genere:

  • Domande dettagliate. Il medico farà domande circa l’umore e i cambiamenti stagionali nei pensieri e comportamenti.
  • Esame fisico. Il medico fare una visita medica per verificare eventuali problemi fisici che potrebbero essere collegati alla depressione.
  • Test medici. Non c’è alcun test medico per il disturbo affettivo stagionale, ma se il medico sospetta che una condizione fisica potrebbe essere la causa o il peggioramento della depressione, potrebbe essere necessario eseguire altri test per escludere un problema di fondo.

Per essere diagnosticati con disturbo affettivo stagionale, è necessario soddisfare i criteri enunciati nel Manuale Diagnostico e Statistico dei Disturbi Mentali (DSM). Questo manuale è pubblicato dalla American Psychiatric Association ed è utilizzato da professionisti della salute mentale per diagnosticare disturbi mentali.

I seguenti criteri devono essere soddisfatti per una diagnosi di disturbo affettivo stagionale:

  • Avere sperimentato la depressione e altri sintomi per almeno due anni consecutivi, nel corso della stessa stagione ogni anno.
  • I periodi di depressione sono stati seguiti da periodi senza depressione.
  • Non ci sono altre spiegazioni per il mutamento di umore o comportamento.

Trattamenti e cure

Il trattamento per i disturbi affettivi stagionali può includere la terapia della luce, i farmaci e la psicoterapia. Se si dispone di disturbo bipolare, il medico deve stare attento quando  prescrive la terapia della luce o un antidepressivo. Entrambi i trattamenti possono potenzialmente determinare un episodio maniacale.

256.jpgTerapia della luce

Nella terapia della luce, detta anche la fototerapia, si sta seduti a pochi metri da una luce intensa. La terapia della luce imita la luce esterna e sembra causare un cambiamento nella chimica del cervello collegate all’umore.

La terapia della luce è uno dei trattamenti di prima linea per il disturbo affettivo stagionale. Si inizia in genere con un  lavoro in due-quattro giorni e causa pochi effetti collaterali. La ricerca sulla terapia della luce è limitata, ma sembra essere efficace per la maggior parte delle persone.

Farmaci

Alcune persone con disturbo affettivo stagionale beneficiano dal trattamento antidepressivo, soprattutto se i sintomi sono gravi.

Antidepressivi comunemente usati per trattare disturbi affettivi stagionali comprendono paroxetina (Paxil), Sertralina (Zoloft), fluoxetina (Prozac, Sarafem) e la Venlafaxina (Effexor).

Un rilascio prolungato come nel caso del bupropione (Wellbutrin XL) può aiutare a prevenire episodi depressivi nelle persone con una storia di disturbo affettivo stagionale.

Il medico può raccomandare di iniziare il trattamento con un antidepressivo prima che i sintomi inizino tipicamente ogni anno.

Psicoterapia

La psicoterapia è un’altra opzione per il trattamento di disturbo affettivo stagionale. La psicoterapia può aiutare a identificare e modificare i pensieri negativi e comportamenti che possono far sentire peggio. Si possono anche imparare modi sani per far fronte ai disturbi affettivi stagionali e gestire lo stress.

Rimedi casalinghi

Se i sintomi della depressione stagionale sono gravi, potrebbe essere necessario assumere farmaci, terapia della luce o altri trattamenti per la gestione disturbo affettivo stagionale. Tuttavia, ci sono alcune misure che possono aiutare.

Provare quanto segue:

  • Rendere il vostro ambiente più solare e più luminoso. Sedersi più vicino a finestre luminose, in casa o in ufficio.
  • Uscire. Anche nelle giornate fredde o nuvolose, luce esterna può aiutare.
  • Allenarsi. L’esercizio fisico può aiuta ad alleviare lo stress e l’ansia.

Medicina alternativa

Diversi rimedi erboristici, integratori e tecniche mente-corpo sono comunemente utilizzati per alleviare i sintomi della depressione. Non è chiaro come questi trattamenti siano efficaci per il disturbo affettivo stagionale. Alcuni trattamenti alternativi non possono essere sicuri se si dispone di altre condizioni di salute.

Supplementi usati per trattare la depressione includono:

  • Erba di San Giovanni. Questa erba è stata tradizionalmente usata per trattare una varietà di problemi, tra cui la depressione. Può essere utile se si dispone di depressione lieve o moderata.
  • SAMe. Si tratta di una forma sintetica di una sostanza chimica che si verifica naturalmente nel corpo.
  • Melatonina. Questo ormone naturale aiuta a regolare l’umore. Un cambiamento nella stagione può cambiare il livello di melatonina nel corpo.
  • Omega-3 acidi grassi. integratori di Omega-3 acidi grassi possono aiutare ad alleviare i sintomi della depressione e avere benefici per la salute.

Mente-corpo terapie che possono aiutare ad alleviare i sintomi della depressione includono:

  • Agopuntura
  • Yoga
  • Meditazione
  • L’immaginazione guidata
  • Massoterapia

Prevenzione

Non esiste un modo conosciuto per prevenire lo sviluppo del disturbo affettivo stagionale. Alcune persone trovano utile iniziare il trattamento prima che i sintomi normalmente inizino in autunno o in inverno, per poi continuare il trattamento fino a che i sintomi scompaiono. Se si riesce a ottenere il controllo dei sintomi prima che peggiorino, potrebbe essere possibile annientare questo disturbo.

Referenze »

Saeed SA, et al. Disturbo affettivo stagionale. http://www.uptodate.com/home/index.html. Letta 8 luglio, 2011.
Modello specificatore stagionale. In: Manuale Diagnostico e Statistico dei Disturbi Mentali DSM-IV-TR. 4 ° ed. Arlington, Virginia: American Psychiatric Association, 2000. http://www.psychiatryonline.com. Letta 8 luglio, 2011.
Ravindran AV, et al. Medicina complementare e alternativa trattamenti. Network Canadese per trattamenti Mood e angoscia (CANMAT) linee guida cliniche per la gestione del disturbo depressivo maggiore negli adulti. Journal of Affective Disorders. 2009, 117: S54.
Sarris J, et al. Kava e erba di San Giovanni: la prova di corrente per uso nei disturbi dell’umore e ansia. Journal of Medicine Alternative e Complementari. 2009; 15:827.
Iovino N, et al. Antidepressivi naturali di secondo livello: Recensione e critica. Journal of Affective Disorders. 2011; 3:343.

 

Link sponsorizzati