Cisti al seno : sintomi, cause, diagnosi e cure - Informazioni Mediche

Cisti al seno : sintomi, cause, diagnosi e cure


Le cisti al seno sono solo sacche piene di liquido all'interno del seno. Si possono anche avere cisti al seno multiple. Sono spesso descritte come grumi rotondi o ovali con bordi distinti. Nella struttura, una cisti al seno di solito si sente come un chicco d'uva morbida o un palloncino pieno d'acqua, ma a volte una cisti al seno ha consistenza rigida ed è immobile.

Le cisti del seno sono comuni nelle donne tra i 30 e i 40 anni. Se si dispone di cisti al seno, di solito spariscono dopo la menopausa, a meno che non si assuma la terapia ormonale.

Le cisti al seno non richiedono un trattamento a meno che una cisti non sia grande o dolorosa. In tal caso, il drenaggio del liquido da una cisti al seno può alleviare i sintomi.

Sintomi

Segni e sintomi di cisti al seno sono:

  • Un morbido, rotondo facilmente spostabile nodulo al seno ovale con bordi distinti
  • Dolore al seno o  nella zona del nodulo al seno
  • Aumento delle dimensioni del nodulo al seno appena prima del ciclo
  • Diminuzione del nodulo al seno dopo il periodo mestruale
  • Avere una o più cisti al seno non aumenta il rischio di cancro al seno.

Nel normale tessuto mammario nelle donne sane si sente spesso una zona grumosa o nodulare. Se si rileva la presenza di eventuali noduli al seno, o se un nodulo al seno precedentemente valutato sembra essere cresciuto, fissare un appuntamento con il medico.

cisti multiple al seno1.jpg

Cause

Ognuno dei seni contiene 15-20 lobi di tessuto ghiandolare, disposti come i petali di una margherita. I lobi sono ulteriormente divisi in piccoli lobuli che producono il latte durante la gravidanza e l'allattamento. Piccoli dotti conducono il latte di un serbatoio appena sotto il capezzolo. A supporto di questa rete vi è uno strato più profondo del tessuto connettivo chiamato stroma.

Le cisti al seno si sviluppano quando avviene una crescita eccessiva delle ghiandole e del tessuto connettivo (modifiche fibrocistica) che causano un blocco dei dotti lattiferi.

  • Le microcisti sono troppo piccole per essere sentite, ma possono essere viste durante i test come la mammografia o l'ecografia.
  • Le macrocisti sono grandi abbastanza per essere sentite e possono crescere fino a circa 2,5 a 5 centimetri di diametro. le cisti al seno di grandi dimensioni e possono mettere pressione sul tessuto mammario, causando dolore al seno o disagio.
  • La causa di cisti al seno rimane sconosciuta. Alcune evidenze suggeriscono che l'eccesso di estrogeni nel corpo possano giocare un ruolo nello sviluppo delle cisti.

Diagnosi

Lo screening e la diagnosi di una ciste al seno inizia di solito dopo che la persona o il medico ha individuato un nodulo al seno. Il processo può richiedere le seguenti prove o esami:

  • Esame clinico del seno. Il medico esamina fisicamente il nodulo al seno e controlla altre aree.
  • Ecografia al seno. L'ecografia al seno può aiutare il medico a determinare se un nodulo al seno è pieno di liquido o solido.
  • Se il medico può facilmente sentire un nodulo al seno, può saltare ecografia al seno ed eseguire l'agoaspirato.

Agoaspirato. Durante questa procedura, il medico inserisce un ago sottile nel nodulo al seno e tenta di aspirare del fluido. Se il liquido esce e il nodulo al seno va via, il medico può fare una diagnosi di cisti al seno immediata.

A meno che non ci sia sangue nel liquido, questa procedura non richiede ulteriori test o trattamenti dopo il drenaggio. Se il fluido è sanguinoso, potrebbe essere necessario analizzarlo. La mancanza di liquido o un nodulo al seno che non scompare dopo l'aspirazione suggerisce che il nodulo al seno, o almeno una parte è solida, un campione di cellule possono essere raccolte e inviate per le analisi e la verifica del cancro (biopsia).

cisti del seno21.jpgTrattamenti e cure

Nessun trattamento è necessario per semplici cisti al seno. Il medico può raccomandare niente di più che una visita.

Agoaspirato

La procedura utilizzata per diagnosticare una cisti al seno, può anche servire come terapia, se il chirurgo rimuove tutto il liquido dalla cisti al momento della diagnosi, il nodulo al seno scompare.

Utilizzare oromoni

L'uso di contraccettivi orali per regolare il ciclo mestruale può contribuire a ridurre la recidiva di cisti al seno. Sospendere la terapia ormonale sostitutiva in post-menopausa nel corso degli anni può ridurre la formazione di cisti.

Chirurgia

La rimozione chirurgica di una cisti al seno è necessaria solo in alcune circostanze insolite. Se una cisti al seno crea disagio e si ripete mese dopo mese, oppure se una cisti al seno contiene sangue e mostra altri segni preoccupanti, la chirurgia può essere considerata.

Consigli utili

Per ridurre al minimo il disagio associato alle  cisti al seno, si potrebbero seguire questi brevi consigli:

  • Indossare un reggiseno di supporto. Un buon supporto al tessuto mammario circostante può aiutare ad alleviare qualche disagio.
  • Evitare la caffeina. Non c'è alcuna prova scientifica che il consumo di caffeina sia legato alla cisti al seno. Tuttavia, molte donne trovano sollievo dai loro sintomi dopo aver eliminato la caffeina dalla loro dieta.
  • Ridurre il sale nella dieta. Sebbene gli studi sulla restrizione di sale e la formazione di cisti non siano conclusivi, alcuni esperti suggeriscono che la riduzione del sale nella dieta possa aiutare. Consumare meno sodio riduce la quantità di liquidi in eccesso trattenuti dal corpo, che a sua volta può aiutare ad alleviare i sintomi associati con cisti piene di liquido al seno.

Medicina alternativa

L'olio di enotera è un acido grasso (acido linoleico) che è disponibile come integratore. Alcune evidenze suggeriscono che l'olio di enotera, preso da solo o in combinazione con la vitamina E, possa aiutare a minimizzare il dolore ciclico al seno associato con le cisti al seno. Sebbene l'esatto meccanismo non sia chiaro, gli esperti credono che le donne carenti di acido linoleico siano più sensibili alle fluttuazioni ormonali durante il ciclo mestruale, con conseguente dolore al seno associato a cisti della mammella.

referenze

Condizioni al seno Non cancerose. American Cancer Society. http://www.cancer.org/docroot/CRI/content/CRI_2_6X_Non_Cancerous_Breast_Conditions_59.asp?sitearea. Letta 7 Aprile 2010.
Lucas JH, et al. Cisti al seno aspirazione. Famiglia Medico americano. 2003; 68:1983.
Sabel SM. Panoramica delle patologie mammarie benigne. http://www.uptodate.com/home/index.html. Letta 9 aprile 2010.
Courtillot C, et al. Malattie benigne del seno. Journal of Biology ghiandola mammaria e neoplasie. 2005; 10:325.
La comprensione dei cambiamenti del seno: una guida di salute per le donne. National Cancer Institute. http://www.cancer.gov/cancertopics/understanding-breast-changes. Letta 9 aprile 2010.
Laronga C, et al. Cisti al seno: diagnosi e gestione. http://www.uptodate.com/home/index.html. Letta 9 aprile 2010.
Miltenberg DM, et al. Patologie mammarie benigne. Ostetricia e Ginecologia Clinics of North America. 2008; 35:285.
Pruthi S, et al. Vitamina E e olio di enotera per la gestione di mastalgia ciclica: uno studio pilota randomizzato. Recensioni Medicina alternativa. 2010; 15:59.



Link sponsorizzati


comments powered by Disqus