Cheratite : sintomi, cause, diagnosi e cure


La cheratite è un’infiammazione della cornea il tessuto sulla parte anteriore dell’occhio che ricopre la pupilla e iride. la cheratite può o non può comportare un’infezione. La cheratite non infettiva può essere causata da una lesione relativamente minore, come un graffio, o lenti a contatto tenute troppo a lungo. La cheratite infettiva possono anche essere causata da batteri, virus, funghi e parassiti.

Link sponsorizzati

Se non trattata, o se l’infezione è grave, la cheratite può portare a complicazioni gravi che potrebbero danneggiare irreparabilmente la vista.

Sintomi

Segni e sintomi di cheratite includono:

  • Arrossamento degli occhi
  • Dolore agli occhi
  • Lacrime in eccesso o secrezioni dall’occhio
  • Difficoltà ad aprire la palpebra a causa del dolore o irritazione
  • Offuscamento della vista
  • Sensibilità alla luce (fotofobia)
  • Una sensazione di prurito, bruciore
  • Gonfiore intorno all’occhio
  • Una sensazione che qualcosa è all’interno dell’occhio

Se si notano dei segni o sintomi di cheratite, prendere un appuntamento con il medico. Ritardi nella diagnosi e nel trattamento di cheratite possono portare a gravi complicazioni, compresa la cecità.

Cause

Le cause di cheratite sono:

  • Lesioni. Se un oggetto graffia sulla superficie della cornea, la cheratite può presentarsi senza alcuna infezione.
  • Lenti a contatto contaminate. Batteri, funghi o parassiti possono abitare la superficie di una lente a contatto e contaminare la cornea quando la lente è messa nell’occhio, con conseguente cheratite infettiva.
  • Virus. I virus come il virus dell’herpes e il virus che causa la clamidia possono causare cheratite.
  • Anche se si è esposti a questi batteri e funghi, una cornea sana è improbabile che si infetti a meno che non ci sia stato qualche problema fisico del tessuto della cornea (epitelio corneale).

Cheratite1.jpg

Fattori di rischio

I fattori che possono aumentare il rischio di cheratite sono:

  • Lenti a contatto. Indossare le lenti a contatto aumenta il rischio di cheratite infettiva e non infettiva. La cheratite è più comune nelle persone che fanno uso prolungato di lenti a contatto.
  • Ridotta immunità. Se il sistema immunitario è compromesso a causa di malattie o farmaci (il diabete è una malattia comune che riduce la resistenza del corpo alle infezioni), si è a più alto rischio di sviluppare la cheratite.
  • Clima caldo. In un clima caldo e umido, il rischio di cheratite è aumentato.
  • Corticosteroidi. L’uso di colliri corticosteroidi per curare un disturbo dell’occhio può aumentare il rischio di sviluppare o peggiorare la cheratite.
  • Lesioni agli occhi. Se le cornee sono state danneggiate da un infortunio, si può essere più vulnerabili alla cheratite.

Complicazioni

Le potenziali complicanze di cheratite sono:

  • Infiammazione cronica della cornea
  • Infezioni virali croniche o ricorrenti della cornea
  • Piaghe aperte sulla cornea (ulcere corneali)
  • Gonfiore
  • Riduzione temporanea o permanente della vista
  • Cecità

Diagnosi

La diagnosi di cheratite in genere comporta quanto segue:

  • Esame della vista. Il medico eseguirà un esame generale dell’occhio.
  • Lampada a fessura . Il medico esaminerà gli occhi con uno speciale strumento chiamato lampada a fessura, che fornisce una fonte di luce. La luce permette al medico di visualizzare queste strutture con alto ingrandimento per rilevare anomalie e le strutture dell’occhio.
  • Analisi di laboratorio. Il medico può prelevare un campione di lacrime o di alcune cellule dalla cornea per analisi di laboratorio per determinare la causa di cheratite e il modo migliore per trattarla.

Trattamenti e cure

Cheratite non infettiva

Il trattamento della cheratite infettiva varia a seconda della causa. Tuttavia, per casi non complicati, in cui, per esempio, quando la cheratite è causata da un graffio o un prolungato uso di lenti a contatto,  farmaci topici sono spesso tutto ciò che è necessario.

Cheratite infettiva

Il trattamento della cheratite infettiva varia, a seconda della causa dell’infezione.

  • Cheratite batterica. Per una mite cheratite batterica, il collirio antibatterico può essere tutto ciò che serve per trattare efficacemente l’infezione. Se l’infezione è da moderata a grave, potrebbe essere necessario assumere antibiotici per via orale per eliminare l’infezione.
  • Cheratite fungina. La cheratite causata da funghi in genere richiedono colliri antimicotici per via orale e farmaci antifungini.
  • Cheratite virale. Se un virus è la causa del contagio, colliri antivirali orali e farmaci antivirali possono essere efficaci. Ma questi farmaci possono non essere in grado di eliminare completamente il virus, e la cheratite virale può tornare in futuro.
  • Cheratite da Acanthamoeba. La cheratite che è causata dal piccolo parassita Acanthamoeba può essere difficile da trattare. Un collirio antibiotico può essere utile, ma alcune infezioni da Acanthamoeba sono resistenti ai farmaci. I casi gravi di cheratite da Acanthamoeba spesso richiedono un trapianto di cornea (cheratoplastica).
  • Se la cheratite non risponde ai farmaci, o se provoca danni permanenti alla cornea il medico può consigliare un trapianto di cornea.

Cheratite e lenti21.jpgPrevenzione

Cura delle lenti a contatto

Se si portano lenti a contatto, un uso corretto, la pulizia e la disinfezione possono aiutare a prevenire la cheratite.

  • Lavare, risciacquare ed asciugare accuratamente le mani prima di toccare le lenti a contatto.
  • Seguire i consigli dello specialista di fiducia per la cura delle  lenti.
  • Usare solo prodotti sterili che sono preparati appositamente per lenti a contatto.
  • Strofinare delicatamente le lenti durante la pulizia .
  • Sostituire le lenti a contatto quando richiesto.
  • Sostituire le lenti a contatto ogni tre o sei mesi.
  • Non indossare le lenti a contatto quando si va nuotare.

Referenze »

Fatti circa la cornea e la malattia della cornea. National Eye Institute. http://www.nei.nih.gov/health/cornealdisease/. Letta 17 Mag 2010.
Horton JC. Patologie dell’occhio. In: Fauci AS. Harrison Principi di Medicina Interna. 17 ed. New York, NY: McGraw-Hill, 2008. http://www.accessmedicine.com/content.aspx?aID=2888372. Letta 17 Mag 2010.
Cheratite. In: Nicoll D, et al. Guida tascabile ai test diagnostici. 5 ª ediz. New York, NY: McGraw-Hill, 2008. http://www.accessmedicine.com/pocketDiagnostic.aspx?type=5. Letta 17 Mag 2010.
Dart JKG, et al. Fattori di rischio per cheratite microbica con le lenti a contatto contemporaneo. Oftalmologia. 2008; 115:1647.
Contatta rischi lente. US Food and Drug Administration. Letta 17 Mag 2010.
Jacobs DS. Valutazione degli occhi rossi. http://www.uptodate.com/home/index.html. Letta 17 Mag 2010.
Reed SL. Amebiasi e infezione da amebe a vita libera. In: Fauci AS. Harrison Principi di Medicina Interna. 17 ed. New York, NY: McGraw-Hill, 2008. http://www.accessmedicine.com/content.aspx?aID=2892843. 17 maggio 2010.
Cheratite batterica. American Academy of Ophthalmology. http://www.aao.org/eyesmart/infections/bacterial_keratitis.cfm. Letta 17 Mag 2010.
Zucchero A. Herpes simplex cheratite. http://www.uptodate.com/home/index.html. Letta 17 Mag 2010.
Lenti a contatto infezioni correlate. American Academy of Ophthalmology. http://www.geteyesmart.org/eyesmart/infections/lens_related.cfm. Letta 17 Mag 2010.
Herpes cheratite. American Academy of Ophthalmology. http://www.geteyesmart.org/eyesmart/infections/herpes_keratitis.cfm. Letta 17 Mag 2010.
Acanthamoeba cheratite FAQ. Centers for Disease Control and Prevention. http://www.cdc.gov/acanthamoeba/gen_info/acanthamoeba_keratitis.html. Letta 25 maggio 2010.

 

Link sponsorizzati