Carcinoma a cellule basali : sintomi, segni, cause e cure


Il carcinoma a cellule basali è un tipo di cancro della pelle. Un carcinoma basocellulare inizia nelle cellule basali un tipo di cellula all’interno della pelle che produce nuove cellule cutanee.

Link sponsorizzati

Il carcinoma a cellule basali si verifica più spesso sulle aree della pelle che sono spesso esposte al sole, come il viso e il collo.

La maggior parte dei carcinomi a cellule basali si pensa siano causati da una prolungata esposizione ai raggi ultravioletti (UV) della luce solare. Evitare il sole e utilizzare creme solari può aiutare a proteggere contro il carcinoma a cellule basali.

Sintomi

Anche se un segnale di avvertimento generale di cancro della pelle è una piaga che non guarisce o che ripetutamente sanguina, il cancro delle cellule basali può apparire come:

  • Una zona bianca perlata o cerosa, spesso con i vasi sanguigni visibili sul viso, orecchie e collo. Può sanguinare, sviluppare una crosta o formare una depressione al centro. In persone dalla pelle scura, questo tipo di cancro è di solito marrone o nero.
  • Una zona squamosa, marrone o color carne sulla schiena o sul petto.
  • Più raramente, una bianca, cicatrice. Questo tipo di carcinoma basocellulare è facile da trascurare, ma può essere un segno di un cancro particolarmente invasivo e deturpante chiamato carcinoma a cellule basali.

Alcuni carcinomi a cellule basali possono essere difficili da distinguere da piaghe ordinarie. Andare dal dermatologo se:

  • Una ferita della pelle sanguina facilmente o non guarisce in circa due settimane
  • Una ferita trasuda
  • Sono visibili vasi sanguigni nei pressi di una piaga
  • Si crea una cicatrice in una zona dove non ci si è mai feriti

Cause

Il carcinoma a cellule basali si verifica quando una delle cellule basali della pelle sviluppa una mutazione nel suo DNA. le cellule basali si trovano alla base dell’epidermide lo strato più esterno della pelle. Le cellule basali producono nuove cellule cutanee.

Il processo di creazione di nuove cellule cutanee è controllato dal DNA di una cellula basale. Una mutazione nel DNA provoca una eccessiva moltiplicazione e crescita. Alla fine le cellule si accumulano e creano un tumore canceroso.

carcinoma a cellule basali1.jpg

Luce ultravioletta e altre cause

Gran parte dei danni al DNA nelle cellule basali è pensato essere a carico dei raggi ultravioletti (UV) che si trovano nella luce del sole o lettini abbronzanti e lampade abbronzanti. Ma l’esposizione al sole non spiega i tumori della pelle che si sviluppano in zone non esposte alla luce solare. Ciò indica che altri fattori possono contribuire al rischio di cancro della pelle, come l’essere esposti a sostanze tossiche o avere una condizione che indebolisce il sistema immunitario.

Fattori di rischio

Fattori che aumentano il rischio di carcinoma a cellule basali comprendono:

  • L’esposizione al sole cronica. Un sacco di tempo trascorso sotto il sole è la causa più comune di carcinoma basocellulare.
  • L’esposizione alle radiazioni. Psoralene e raggi ultravioletti A (PUVA) per la psoriasi può aumentare il rischio di carcinoma a cellule basali e di altre forme di cancro della pelle.
  • La pelle chiara. La pelle molto chiara è più a rischio di sviluppare il cancro della pelle.
  • Il sesso. Gli uomini hanno più probabilità di sviluppare carcinoma a cellule basali.
  • L’età. La maggior parte dei carcinomi a cellule basali si verifica in persone di 50 anni o più.
  • Una storia personale o familiare di cancro della pelle.
  • Farmaci immunosoppressori. Farmaci che sopprimono il sistema immunitario, soprattutto dopo un intervento chirurgico di trapianto, aumentano significativamente il rischio di cancro della pelle.
  • L’esposizione ad arsenico. L’arsenico, un metallo tossico aumenta il rischio di carcinoma a cellule basali e di altri tumori.
  • Sindromi ereditarie che causano il cancro della pelle. Talune malattie rare genetiche aumentano il rischio di carcinoma basocellulare.

Complicazioni

Complicazioni del carcinoma a cellule basali possono includere:

  • Un rischio di recidiva. I carcinomi a cellule basali comunemente ritornano. Anche dopo il successo del trattamento, possono recidivare.
  • Un aumentato rischio di altri tipi di cancro della pelle. Una storia di carcinoma basocellulare può anche aumentare la probabilità di sviluppare altri tipi di cancro della pelle.
  • Cancro che si diffonde al di là della pelle. Rari forme aggressive di carcinoma a cellule basali possono invadere e distruggere i muscoli vicini, nervi e ossa.

Diagnosi

Per la diagnosi di carcinoma a cellule basali, il medico può:

Esaminare la pelle. Il medico esaminerà la zona sospetta sulla pelle, e cercherà anche sul resto del corpo altre zone sospette.
Rimuovere un campione di pelle per il test. Il medico può eseguire una biopsia cutanea, che consiste nel rimuovere un piccolo campione di pelle insolito per i test in un laboratorio.

carcinoma a cellule basali 21.jpgTrattamenti e cure

Un certo numero di trattamenti sono disponibili per il carcinoma basocellulare. Alcuni trattamenti comunemente utilizzati per il carcinoma a cellule basali comprendono:

  • Electrodesiccation e curettage (ED e C). Questo trattamento comporta la rimozione della superficie del cancro della pelle con uno strumento che raschiatura (curette) e poi brucia la base del tumore con un ago elettrico. Questo trattamento è spesso usato per i tumori sulle vostre gambe o sulle orecchie.
  • L’escissione chirurgica. In questa procedura, il medico taglia il tessuto canceroso e un margine di pelle sana circostante.
  • Congelamento. Si tratta di eliminare le cellule cancerose con azoto liquido (criochirurgia). E ‘utile per i tumori che sono molto sottili e non si estendono in profondità nella pelle.
  • Chirurgia di Mohs. Durante la procedura, il medico rimuove lo strato di cellule tumorali strato dopo strato, esaminando ogni strato al microscopio.
  • Trattamenti topici. Il carcinoma a cellule basali che è superficiale e non si estende molto lontano nella pelle può essere trattato con creme o unguenti.

Prevenzione

Si può ridurre il rischio di carcinoma basocellulare se:

  • Si evita il sole di mezzogiorno. Evitare il sole quando i suoi raggi sono più forti.
  • Si utilizza la protezione solare.
  • Si indossano indumenti protettivi.
  • Si evitano i lettini abbronzanti.

Referenze »

Lesioni precancerose e tumori maligni della pelle non-melanoma. In: Habif TP. Clinica Dermatologia: Una Guida colori per diagnosi e terapia. 5 ª ediz. Edimburgo, Regno Unito, New York, NY: Mosby Elsevier, 2010. Letta 14 GENNAIO 2011.
GS legno, et al. Tumori della pelle non-melanoma: a cellule basali e carcinomi a cellule squamose. In: Abeloff MD, et al. Clinical Oncology Abeloff è. 4 ° ed. Philadelphia, Pa.: Churchill Livingstone Elsevier; 2008:1253.
Cellule basali e squamose tumori delle cellule della pelle. Fort Washington, Pennsylvania: National Comprehensive Cancer Network. http://www.nccn.org/professionals/physician_gls/pdf/nmsc.pdf. Letta 14 GENNAIO 2011.
Quello che c’è da sapere sul melanoma e altri tumori della pelle. National Cancer Institute. http://www.cancer.gov/cancertopics/wyntk/skin. Letta 14 GENNAIO 2011.
Carcinoma a cellule basali. American Academy of Dermatology. http://www.aad.org/public/publications/pamphlets/sun_basal.html. Letta 19 gennaio 2011.
Cancro della pelle prevenzione (PDQ). National Cancer Institute. http://www.cancer.gov/cancertopics/pdq/prevention/skin/Patient/. Letta 14 GENNAIO 2011.
Quali sono basali e cellule squamose tumori della pelle? American Cancer Society. Letta 19 gennaio 2011.
ToxFAQx per l’arsenico. Agenzia per le sostanze tossiche e registro delle malattie. http://www.atsdr.cdc.gov/toxfaqs/tf.asp?id=19&tid=3. Letta 19 gennaio 2011.

Link sponsorizzati