Anidrosi : sintomi, cause, rischi e cure


L’anidrosi è l’incapacità di sudore. Anche se questo potrebbe non sembrare una grave condizione, l’anidrosi può essere pericolosa per la vita. Quando non si suda, il corpo non può rinfrescarsi, e questo può portare a surriscaldamento e talvolta, a colpi di calore, che sono una condizione potenzialmente fatale.

Link sponsorizzati

L’anidrosi a volte chiamata ipoidrosi, può essere difficile da diagnosticare. L’anidrosi lieve spesso non viene riconosciuta.

Il trattamento di anidrosi comporta l’affrontare la causa di fondo.

Sintomi

Segni e sintomi di anidrosi includono:

  • Sudorazione lieve o assente
  • Vertigini
  • Crampi muscolari o debolezza
  • Sensazione di caldo intenso

La mancanza di sudorazione può avvenire:

  • Su gran parte del  corpo
  • In una singola area
  • In zone sparse

Le aree non colpite potrebbero cercare di compensare con la maggiore produzione di sudore, quindi è possibile  sudare copiosamente su una parte del corpo e molto poco o per niente in un’altra. L’anidrosi che colpisce una gran parte del corpo impedisce un adeguato raffreddamento, l’esercizio fisico vigoroso, duro lavoro fisico e il caldo possono causare crampi da calore  o il colpo di calore.

L’anidrosi può svilupparsi da sola o con un altro disturbo, come il diabete, la neuropatia o la psoriasi.

Poiché l’anidrosi aumenta il rischio di colpo di calore, rivolgersi a un medico se si sviluppano segni o sintomi di malattie legate al caldo, come ad esempio:

  • Debolezza
  • Nausea
  • Vertigini
  • Battito cardiaco accelerato
  • Pelle d’oca sulla pelle, nonostante le temperature calde

anidrosi1.jpg

Cause

L’anidrosi si verifica quando le ghiandole sudoripare smettono di lavorare, e questo può avvenire per vari motivi, tra cui:

  • Danni ai nervi. Il sistema nervoso autonomo regola le azioni involontarie come la digestione, battito cardiaco, pressione sanguigna e la temperatura corporea. Lesioni ai nervi che controllano questo sistema può compromettere il funzionamento delle ghiandole sudoripare.
  • Molte malattie possono danneggiare il sistema nervoso autonomo, tra cui il diabete, l’alcolismo, morbo di Parkinson, l’amiloidosi, una grave malattia che si verifica quando le sostanze chiamate proteine ​​amiloidi si accumulano negli organi,la sindrome di Sjogren che provoca secchezza degli occhi e della bocca, e il carcinoma polmonare a piccole cellule. L’anidrosi è il segno distintivo della sindrome di Ross una malattia dei nervi periferici.
  • Malattie metaboliche rare, come la malattia di Fabry, sono anche associate con l’anidrosi. La sindrome di Horner, che danneggia i nervi del viso e degli occhi, di solito provoca anidrosi sul lato colpito del volto.
  • Danni alla pelle. lesioni fisiche alla pelle, soprattutto da gravi ustioni, possono provocare danni permanenti alle ghiandole sudoripare.
  • Alcuni farmaci. molti farmaci – tra cui alcuni farmaci per il cuore e la pressione arteriosa, possono ridurre la sudorazione. La traspirazione di solito ritorna alla normalità quando i farmaci vengono interrotti.
  • I fattori genetici. Alcuni bambini hanno malattie genetiche che causano il malfunzionamento di ghiandole sudoripare.
  • Disidratazione. Ciò si verifica quando il corpo non ha abbastanza liquidi per svolgere le sue normali funzioni. Nei casi più gravi, la disidratazione può interferire con la capacità di sudare.

La disidratazione può verificarsi anche quando si ha un aumento della minzione, spesso a causa di diabete mellito non diagnosticato/curato o un diabete insipido.

Fattori di rischio

Alcuni fattori rendono l’anidrosi più probabile, tra cui:

  • Età. Come si invecchia, la  capacità di sudare normalmente può diminuire, di solito perché il corpo ha più difficoltà a regolare la sua temperatura.
  • Determinati problemi di salute. Ogni condizione medica che danneggia i nervi autonomici può creare problemi. Il diabete ad esempio è una condizione comune che può causare danni al sistema nervoso.
  • Disturbi della pelle. Molte malattie che irritano o infiammano la pelle possono colpire anche le ghiandole sudoripare.
  • Anomalie genetiche. mutazioni in alcuni geni possono portare a disturbi che colpiscono le ghiandole sudoripare.

Complicazioni

Le malattie legate al caldo sono le complicanze più gravi di anidrosi. I bambini sono particolarmente vulnerabili perché la loro temperatura interna aumenta più rapidamente. Tutti i bambini dovrebbero essere attentamente monitorati per il surriscaldamento, ma ulteriori precauzioni devono essere prese quando un bambino ha l’anidrosi.

Problemi legati al calore sono:

  • Crampi da calore. Questi spasmi muscolari, sono generalmente più dolorosi.
  • Esaurimento da calore. sintomi quali debolezza, nausea e battito cardiaco accelerato di solito iniziano dopo un intenso esercizio fisico.
  • Colpo di calore. Questa condizione pericolosa per la vita si verifica quando la temperatura corporea raggiunge i 40 C o superiore. Se non trattato immediatamente, il colpo di calore può causare allucinazioni, perdita di coscienza, coma e perfino il decesso.

Diagnosi

Potrebbero essere necessari alcuni test per confermare la diagnosi. Questi includono:

  • Test dei riflessi. In un test chiamato QSART, una piccola scossa di corrente elettrica viene fatta passare in quattro elettrodi immessi sull’avambraccio, piede e gamba per attivare i nervi delle ghiandole sudoripare. La quantità di sudore prodotta da questa stimolazione viene misurata.
  • Silastic. Questo test misura la distribuzione del sudore prendendo un’impronta delle gocce di sudore con un materiale gommoso (Silastic).
  • Test della termoregolazione. Durante questa prova, si è ricoperti con una polvere che cambia colore quando si suda. Foto digitali poi documentano i risultati.
  • A volte la causa di anidrosi non si trova.

F1.small.gifTrattamenti e cure

Il trattamento non è sempre necessario

L’anidrosi che colpisce una piccola parte del corpo di solito non è un problema e non necessita di trattamento. Ma, ampie zone di traspirazione ridotta possono essere pericolose per la vita.

Trattamento termico

Chiunque sia surriscaldato deve avere un trattamento immediato.

Crampi da calore

Per alleviare crampi:

  • Riposare e raffreddare.
  • Bere succhi di frutta fresca o una bevanda per sportivi che contiene elettroliti.
  • Contattare un medico se i crampi peggiorano o non scompaiono in circa un’ora.
  • Attendere almeno alcune ore prima di tornare ad attività faticose.

Esaurimento da calore

Quando qualcuno manifesta sintomi di esaurimento da calore, come nausea, vertigini e un battito cardiaco accelerato, agire in fretta:

  • Portare la persona in uno spazio ombreggiato o aria condizionata, ed elevare le gambe leggermente.
  • Allentare indumenti della persona, e rimuovere eventuali  indumenti pesanti.
  • Somministrare una bevanda per sportivi che contiene elettroliti.
  • Se i sintomi non migliorano in fretta, chiamare il 118.

Colpo di calore

Il colpo di calore richiede cure mediche immediate. Questa condizione può essere fatale se non trattata.

Fino all’arrivo dei soccorsi ecco cosa fare:

  • Portare la persona all’ombra o dove c’è l’aria condizionata
  • Cercare di rinfrescala, se possibile applicare impacchi freddi

Prevenzione

  • Indossate indumenti leggeri quando fa caldo.
  • Rimanere in casa nelle giornate più calde.
  • Non esagerare con l’attività fisica

Referenze »

Fealey RD, et al. Disturbi delle ghiandole sudoripare eccrine e sudorazione. In: Wolff K, et al. Fitzpatrick Dermatologia in Medicina Generale. 7a ed. New York, NY: McGraw-Hill Companies, 2008. http://www.accessmedicine.com/content.aspx?aID=2985825. Letta 8 Ottobre 2009.
Nessun sudore? Non è sempre un sogno diventato realtà. Società Internazionale di iperidrosi. http://www.sweatsolutions.org/SweatSolutions/Article.asp?ArticleCode=26497017&EditionCode=87373635. Letta 9 Ottobre, 2009.
Più III JG. Disturbi delle ghiandole sudoripare. In: RM Kliegman, et al. Nelson Textbook of Pediatrics. 18 ed. Philadelphia, Pa.: Saunders Elsevier, 2007. http://www.mdconsult.com/das/book/body/164330502-2/899438951/1608/1544.html. Letta 8 ottobre 2009.
Estreme di calore: Una guida di prevenzione per promuovere la tua salute e sicurezza personali. Centers for Disease Control and Prevention. http://www.bt.cdc.gov/disasters/extremeheat/heat_guide.asp. Letta 15 settembre, 2009.
Saper CB. Disturbi del sistema nervoso autonomo e la loro gestione. In: Goldman L, et al. Cecil Medicine. 23 ed. Philadelphia, Pa.: Saunders Elsevier: 2007. http://www.mdconsult.com/das/book/body/164330686-2/0/1492/1482.html?tocnode=5463. Letta 8 ottobre 2009.
Droghe / farmaci noti per causare anidrosi. Società Internazionale di iperidrosi. http://www.sweatsolutions.org/pdf/Anhidrosis.pdf. Letta 9 Ottobre, 2009.
Consigli per gli anziani a rimanere sicuro quando fa caldo. National Institute on Aging. http://www.nia.nih.gov/NewsAndEvents/PressReleases/PR20080731hyperthermia.htm. Letta 9 Ottobre, 2009.
Zimmerman JL, et al. Ipertermia. In: Hall JB, et al. Principi di terapia intensiva. 3rd ed. New York, NY: McGraw-Hill Professional; 2005. http://www.accessmedicine.com/content.aspx?aID=2282701. Letta 7 luglio 2009.

 

Link sponsorizzati