Prurito anale : sintomi, cause, cure e prevenzione - Informazioni Mediche

Prurito anale : sintomi, cause, cure e prevenzione


Il prurito, situato nell'ano o sulla pelle proprio dietro l'ano, è spesso intenso e può essere accompagnato da un forte impulso a grattarsi. Il prurito anale può essere imbarazzante e scomodo. Questo tipo di prurito ha molte cause. Numerosi fattori possono causarlo o intensificarlo.

Un corretto trattamento e misure conservative possono dare un completo sollievo.

Sintomi

Il prurito anale è associato ad altri sintomi, tra cui:

  • Bruciore
  • Indolenzimento o dolore

Il prurito e l'irritazione dentro e intorno all'ano possono essere una condizione temporanea, oppure essere  persistenti e fastidiosi. Per alcune persone, l'irritazione è così intensa che la voglia di grattarsi è irresistibile.

La maggior parte dei casi non necessita di cure mediche. Tuttavia, consultare il medico se:

  • Il prurito anale è grave o dura più di un paio di settimane
  • C'è sanguinamento dal retto
  • Non si riesce a capire cosa stia causando il prurito

Un persistente prurito anale può essere correlato ad una condizione della pelle o un altro problema di salute che richiede un trattamento medico.

 

prurito da candida1.jpg

Cause

La maggior parte dei casi di prurito anale sono causati da un problema innocuo. Occasionalmente, tuttavia, il prurito anale può essere un segno di problemi più seri. Possibili cause di prurito anale comprendono:

  • La pelle secca. La pelle secca può causare persistente ed intenso prurito anale.
  • Troppa umidità. Una eccessiva sudorazione può causare prurito
  • L'incontinenza fecale. Il prurito anale può essere causato anche da diarrea frequente o da incontinenza fecale.
  • Lavaggio eccessivo. Lavarsi con saponi troppo aggressivi o strofinare troppo può causare prurito e lacerazione della pelle
  • L'abuso di lassativi. Un uso eccessivo o improprio di lassativi può portare a diarrea cronica e il rischio di irritazione
  • Disturbi della pelle. I problemi di pelle comuni, come la psoriasi, seborrea e l'eczema possono coinvolgere e irritare la zona  intorno all'ano.
  • Infezioni da lieviti. Questa infezione comune, che di solito colpisce le donne, può irritare la zona genitale e perianale.
  • Emorroidi.
  • Abrasioni.Ragadi e fistole.
  • Cibo. Il prurito può essere il risultato di sostanze chimiche irritanti in alcuni alimenti, come quelle presenti nelle spezie e salse piccanti.
  • Farmaci. Il prurito  può essere un effetto collaterale di alcuni farmaci, tra cui alcuni antibiotici, che possono causare diarrea frequente.
  • Infezioni. Nei bambini, il parassita che causa ossiuri può causare persistente prurito anale.
  • Tumori anali. Raramente, i tumori benigni o cancerosi  possono essere una causa di prurito.
  • Altre cause. Il prurito  può essere correlato ad ansia o stress. A volte, la causa non è definita.

Contribuire ad amentare il problema

Anche se il prurito anale non è quasi mai un problema di pulizia, alcune azioni possono contribuire al problema.

  • Graffi. Qualunque sia la causa del prurito, la vostra reazione naturale è quella di grattare la superficie. Ma grattando si peggiora il problema.
  • Lavaggi eccessivi. La tendenza naturale in risposta a una irritazione è quello di lavare la zona di frequente con sapone e un asciugamano. Tuttavia, un lavaggio eccessivo può aggravare la condizione.

Diagnosi

Il medico può essere in grado di diagnosticare la causa del prurito semplicemente ponendo alcune domande circa i sintomi.

Se la causa del prurito non è evidente, il medico può fare riferimento ad uno specialista della pelle (dermatologo) o un medico specializzato nel trattamento di problemi rettali (proctologo) per un'ulteriore valutazione. Un esame rettale può essere tutto ciò che è necessario.

Altri test, come ad esempio proctoscopia o la colonscopia, sono a volte necessari per identificare una causa di fondo del prurito. Tuttavia, la causa precisa del prurito non può mai essere identificata.

Trattamenti e cure

Trattamento del prurito anale dipende dalla causa del problema. Si possono includere le misure di auto-cura, modifiche alla dieta, il trattamento di infezioni o, raramente, un intervento chirurgico per correggere un problema di fondo.

 

prurito021.jpg

Farmaci

I farmaci che possono aiutare sono:

  • Creme o pomate contenente idrocortisone (Cortaid, Preparazione H crema Anti-prurito). Vanno applicate con parsimonia per ridurre l'infiammazione e il prurito.
  • Un unguento protettivo che contiene ossido di zinco (Desitin, Balmex). Applicato alla zona interessata, può aiutare.
  • Antistaminici. Se i sintomi sono peggiori di notte, il medico può anche prescrivere un antistaminico per ridurre il prurito.
  • Con un corretto trattamento, la maggior parte delle persone sperimenta sollievo dal prurito anale in meno di una settimana. Un prurito che continua per più di un paio di settimane deve essere valutato dal medico.

Rimedi casalinghi

La prevenzione principalmente prevede il lavaggio e l'evitare certe sostanze irritanti.

  • Pulire delicatamente. Lavare l'area di mattina, di notte e subito dopo i movimenti intestinali.
  • Asciugare bene. Dopo la pulizia, asciugare senza strofinare.
  • Utilizzare farmaci da banco correttamente. Applicare creme con parsimonia. Non utilizzare questi trattamenti se non indicato dal medico.
  • Non grattare. Graffiare ulteriormente irrita la pelle e porta ad infiammazione persistente.
  • Indossare biancheria intima di cotone e abiti larghi.
  • Evitare gli irritanti. Evitare bagni schiuma e deodoranti genitali. Ridurre o evitare bevande o cibi irritanti. Evitare l'uso eccessivo di lassativi che aumentano la diarrea e il rischio di irritazione.

referenze

Breen E, et al. Approccio al paziente con prurito anale. http://www.uptodate.com/home/index.html.  24 marzo 2010.
Prurito anale. Società Americana di Chirurgia del colon e del retto. http://www.fascrs.org/patients/conditions/pruritus_ani/.  30 marzo, 2010.
Pfenninger J, et al. Condizioni comuni anorettale: Parte I sintomi e lamentele. Medico di famiglia americano. 2001; 63:2391. http://www.aafp.org/afp/20010615/2391.html.  30 marzo, 2010.
Prurito anale. I Manuali Merck: Il Manuale Merck per gli Operatori Sanitari. http://www.merck.com/mmpe/sec02/ch020/ch020j.html?qt=Pruritus% 20Ani & alt = sec02 # sh-ch020-ch020h-1370.  30 marzo, 2010.



Link sponsorizzati


comments powered by Disqus