Infezione da norovirus : sintomi, cause, rischi e cure


L’infezione da norovirus può causare diarrea grave e vomito. I Norovirus sono una delle principali cause di malattie gastrointestinali in ambienti chiusi e affollati, come ospedali, case di cura e navi da crociera.

Link sponsorizzati

Tipicamente, le persone con infezione da norovirus presentano diarrea e dolore addominale entro 24 – 48 ore dall’esposizione. Nel norovirus i sintomi possono durare pochi giorni, e la maggior parte delle persone guarisce completamente senza trattamento. Tuttavia, in alcune persone, soprattutto bambini, anziani e persone con malattie di base, vomito e diarrea possono causare la disidratazione e richiedono attenzione medica.

L’infezione da norovirus è altamente contagiosa. Il norovirus è comunemente diffuso attraverso cibo o acqua contaminati da materiale fecale durante la preparazione. È anche possibile acquisire l’infezione da norovirus attraverso lo stretto contatto con una persona infetta ad esempio, se si vive in una casa di riposo.

Sintomi

Segni e sintomi di infezione da norovirus sono:

  • Nausea
  • Vomito
  • Dolore addominale
  • Crampi addominali
  • Diarrea acquosa
  • Perdita di peso
  • Malessere
  • Febbricola

Il periodo di incubazione per l’infezione da norovirus è di solito di 24 o 48 ore dopo la prima esposizione al virus, e segni e sintomi di solito durano da uno a tre giorni.Alcune persone con infezione da norovirus non mostrano segni o sintomi. Tuttavia, sono ancora contagiosi e possono inconsapevolmente diffondere il virus ad altri.

Consultare un medico se si sviluppano diarrea che non va via in pochi giorni. Inoltre chiamare il medico se si verificano vomito, feci sanguinolente, dolore addominale o disidratazione.

norovirus biopsia duodenale1.jpg

Cause

I Norovirus sono altamente contagiosi e sono sparsi nelle feci degli esseri umani e animali infetti. Ostriche, insalate e lamponi sono tra gli alimenti che sono stati più responsabili di epidemie.

Modalità di trasmissione sono:

  • Mangiare cibo contaminato
  • Bere acqua contaminata
  • Toccarsi la bocca dopo che la  mano è stata in contatto con una superficie o un oggetto contaminato
  • I norovirus sono difficili da sradicare, perché possono resistere a temperature calde e fredde, così come alla maggior parte dei disinfettanti.

Fattori di rischio

Fattori di rischio per contrarre l’infezione da norovirus sono:

  • Avere un sistema immunitario compromesso, come ad esempio persone affette da AIDS e pazienti sottoposti a trapianti
  • Vivere in una famiglia con improprie condizioni igieniche
  • Vivere con un bambino che frequenta la scuola materna
  • Stare in soggiorno in hotel, villaggi vacanze, navi da crociera o altre destinazioni con molte persone
  • Vivere in case di cura e centri di ritiro

Complicazioni

Per la maggior parte delle persone, l’infezione da norovirus si risolve in pochi giorni e non è pericolosa per la vita. In alcuni casi, tuttavia, la grave disidratazione può portare al decesso. Anche la malnutrizione  può derivare da una infezione da norovirus, soprattutto tra i bambini e tra gli adulti più anziani e immunodepressi in ospedali o case di cura.

norovirus21.jpg

Diagnosi

Il norovirus può essere identificato effettuando un test su un campione di feci, ma la diagnosi è basata solitamente sui sintomi.

Trattamenti e cure

Non c’è un trattamento specifico per l’infezione da norovirus, e il recupero dipende generalmente dalla salute del sistema immunitario. Nella maggior parte delle persone sane, la malattia di solito si risolve in pochi giorni.

Il fattore chiave è quello di sostituire i liquidi persi. Se si riesce a bere liquidi a sufficienza per prevenire la disidratazione, potrebbe essere necessario  ricevere fluidi per via endovenosa.

Rimedi casalinghi

Nel caso l’infezione colpisca i bambini piccoli, è una buona idea avere una soluzione orale pronta come  la Pedialyte, a portata di mano. Bere liquidi che contengono molto zucchero, come le bevande analcoliche e molte bevande sportive, può far peggiorare la diarrea.

Referenze »

Norovirus: scheda tecnica. Centers for Disease Control and Prevention. http://www.cdc.gov/ncidod/dvrd/revb/gastro/norovirus-factsheet.htm. 21 Febbraio 2011.
Kapikian AZ. Rotavirus, norovirus e altri virus gastrointestinale. In: Goldman L, et al. Cecil Medicine. 23 ed. Philadelphia, Pa.: Saunders Elsevier, 2008. http://www.mdconsult.com/das/book/body/191371208-2/0/1492/0.html #. Feb 21, 2011.
Treanor JJ. Epidemiologia, le manifestazioni cliniche e diagnosi di norovirus, astrovirus e sapoviruses. http://www.uptodate.com/home/index.html. 21 Febbraio 2011.
Centers for Disease Control and Prevention, et al. Gestione gastroenterite acuta tra i bambini: la reidratazione orale, la manutenzione e la terapia nutrizionale. MMWR. 2003; 52:1. http://www.cdc.gov/mmwr/preview/mmwrhtml/rr5216a1.htm.  23 febbraio 2011.
Norovirus malattia: i fatti principali. Centers for Disease Control and Prevention. http://www.cdc.gov/ncidod/dvrd/revb/gastro/norovirus-keyfacts.htm. 22 Febbraio 2011.
Canavan A, et al. Diagnosi e la gestione della disidratazione nei bambini. 2009; 80:692.

 

Link sponsorizzati