Ectasia del dotto mammario : sintomi, cause, complicazioni e cure


L’ectasia del dotto mammario si verifica quando un dotto galattoforo sotto il capezzolo si dilata, si ispessisce e  si riempie di liquido. Il condotto galattoforo può quindi bloccarsi o intasarsi. Anche se è normale preoccuparsi di eventuali cambiamenti al seno, l’ectasia del dotto mammario non è un segno ne un fattore di rischio per il cancro al seno.

Link sponsorizzati

L’ectasia del dotto mammario si verifica più spesso nelle donne tra i 40 ei 50 anni. La condizione  spesso non causa alcun sintomo, ma alcune donne possono avere secrezione dal capezzolo, tensione mammaria o infiammazione nella zona in prossimità del capezzolo (mastite periduttale).

L’ectasia del dotto mammario solitamente migliora senza trattamento. Tuttavia, se i sintomi persistono, potrebbe essere necessario ricorrere ad antibiotici o eventualmente, ad un intervento chirurgico per rimuovere il condotto galattoforo colpito.

Sintomi

Anche se l’ectasia del dotto mammario spesso non provoca segni e sintomi, è possibile riscontrare:

  • Secrezioni del capezzolo
  • Scarico da uno o entrambi i capezzoli
  • Tenerezza del capezzolo o del tessuto mammario circostante
  • Rossore
  • Un nodulo o un ispessimento

Mastite

Un’infezione batterica chiamata mastite può svilupparsi  e causare infiammazione nella zona intorno al capezzolo (areola) e febbre. Segni e sintomi di ectasia del dotto mammario generalmente migliorano da soli.

Sebbene l’ectasia del dotto mammario non sia un segno di cancro della mammella, è importante per il medico valuti la situazione.

ectasia21.jpg

Cause

I seni sono costituiti da tessuti connettivi che includono un sistema di dotti lattiferi, che sono minuscoli canali che portano il latte ai capezzoli. L’ectasia del dotto mammario si verifica quando un dotto galattoforo sotto il capezzolo si dilata e infiamma.

Gli esperti non sanno esattamente che cosa causi l’ectasia del dotto mammario. Alcuni ipotizzano che la causa sia associata a:

  • Cambiamenti dovuti all’invecchiamento. Con l’età, la composizione del tessuto ghiandolare muta. Questi cambiamenti a volte può possono portare al blocco di un dotto e alla infiammazione associata con l’ectasia del dotto mammario.
  • Fumo. Il fumo di sigaretta può essere associato con la dilatazione dei dotti lattiferi, che possono portare a infiammazioni e, possibilmente, ectasia del dotto mammario. L’effetto del fumo di sigaretta sul tessuto mammario sembra essere maggiore nelle donne più giovani.
  • Inversione del capezzolo. Un capezzolo  invertito può ostruire i dotti lattiferi, causando infiammazione e infezione.

Complicazioni

Le complicazioni dell’ectasia del dotto mammario sono di solito lievi e spesso più fastidiose che gravi. Queste possono includere:

  • Secrezioni. La secrezione dal capezzolo causata da ectasia del dotto mammario può essere frustrante.
  • Fastidio al seno. L’ectasia del dotto mammario può causare arrossamento, gonfiore e tensione attorno ai capezzoli.
  • Infezione. Un’infezione batterica come la mastite può svilupparsi nel condotto colpito, a volte causando  dolore e febbre. Una Infezione non trattata potrebbe portare ad un ascesso che potrebbe richiedere drenaggio chirurgico.
  • Preoccupazione per il cancro al seno. E ‘importante ricordare che  l’ectasia del dotto mammario non è associata ad un aumentato rischio di cancro al seno.

ectasia del dotto mammario1.jpg

Diagnosi

Sulla base delle informazioni fornite al medico ed i risultati di un esame fisico, potrebbe comunque essere necessario avere prove supplementari, che possono comprendere:

  • Ecografia diagnostica del capezzolo e dell’areola.
  • Mammografia diagnostica. La mammografia fornisce immagini a raggi X del seno e può aiutare il medico a valutare il tessuto mammario.

Trattamenti e cure

L’ectasia del dotto mammario spesso migliora senza trattamento. Se i sintomi sono fastidiosi, tuttavia, le opzioni di trattamento possono includere:

  • Antibiotici. Il medico può prescrivere 10 – 14 giorni di antibiotici per curare eventuali infezioni causate dall’ectasia del dotto mammario. Anche se i sintomi migliorano notevolmente o scompaiono del tutto, è importante completare la terapia. In attesa che gli antibiotici facciano effetto, è possibile prendere un farmaco per il dolore, come ad esempio acetaminofene (Tylenol, altri) o ibuprofene (Advil, Motrin, altri).
  • Chirurgia. Se gli antibiotici non funzionano, il dotto galattoforo interessato può essere rimosso chirurgicamente. Questa procedura viene fatta attraverso una piccola incisione sul bordo del tessuto colorato attorno al capezzolo (areola). Tuttavia, la chirurgia è raramente necessaria per l’ectasia del dotto mammario.

Referenze »

Condizioni del seno non cancerose. American Cancer Society. 14 maggio 2010.
Hari S, et al. Dotto mammario bilaterale grave ectasia. Acta Radiologica. 2007; 48:398.
La comprensione dei cambiamenti del seno: una guida di salute per le donne. National Cancer Institute. http://www.cancer.gov/cancertopics/understanding-breast-changes. 14 maggio 2010.
Rosen PP. Tumori infiammatori e reattivi. In: Rosen PP. Rosen Patologia Mammaria. 3rd ed. Philadelphia, Pa.: Lippincott Williams & Wilkins, 2009:33.
Guray M, et al. Malattie benigne del seno: classificazione, diagnosi e gestione. L’Oncologo. 2006; 11:435.
Santen RJ, et al. Benigna della mammella. New England Journal of Medicine. 2005; 353:275.
Miltenberg DM, et al. Patologie mammarie benigne. Ostetricia e Ginecologia Clinics of North America. 2008; 35:285.

 

Link sponsorizzati
  • Cynthia Baiguini

    A me per un infiammazione cosi hanno detto che devo fare la mastectomia. Adesso mi chiedo come mai qua’ dove vivo (WA) dicono che non e’ possibile rimuovere il il dotto galattoforo ma devo esportare tutto.

    • Informazionimediche

      Difficile da una risposta univoca. Il motivo, è che le cose variano molto a seconda del singolo caso. Se chi l’ha visitata le ha suggerito questa opzione, significa che l’avrà valutata come migliore.Ne discuta con lui e se è il caso chieda altri pareri.