Dolore al seno : cause, diagnosi, cure e rimedi


Il dolore al seno (mastalgia) è un disturbo comune tra le donne. Si potrebbe descrivere il dolore al seno, come un bruciore acuto o una tensione al tessuto mammario. Il dolore può essere costante o può verificarsi solo occasionalmente.

Link sponsorizzati

Alcune donne hanno un forte dolore al seno, che sperimentano più di cinque giorni al mese. Le donne in postmenopausa a volte hanno dolore al seno, ma il sintomo è più comune nelle giovani, le donne in pre-menopausa e donne in perimenopausa.

La maggior parte delle volte, il dolore al seno  è sintomo di un qualcosa di grave. Eppure, il dolore al seno inspiegabile che non va via dopo il ciclo mestruale o che persiste dopo la menopausa deve essere valutato dal medico.

Sintomi

La maggior parte dei casi di dolore al seno sono classificati come ciclico o non ciclico. Ogni tipo di dolore al seno ha caratteristiche distinte.

Dolore al seno e sue caratteristiche:

Dolore al seno ciclico

  • Legato al ciclo mestruale
  • Descritto come pesante e fastidioso
  • Spesso accompagnato da noduli  o gonfiore al seno
  • Di solito colpisce entrambi i seni
  • Si intensifica durante le settimane precedenti il ciclo
  • Colpisce le donne tra i 20 e i 30 anni o in perimenopausa

Dolore al seno non ciclico

  • Non correlato al ciclo mestruale
  • Descritto come bruciante o trafittivo
  • Costante o intermittente
  • Di solito colpisce un seno in una zona localizzata ma può diffondersi
  • Di solito colpisce le donne in post menopausa

Il dolore al seno extrammamrio

Questo dolore si percepisce come se originasse nel seno, ma la sua fonte in realtà è da qualche altra parte.

Fissare immediatamente un appuntamento con il medico se:

  • Si ha dolore al seno che persiste per più di un paio di settimane
  • Il dolore al seno è localizzato ad una determinata area
  • Il dolore al seno sembra peggiorare nel corso del tempo
  • Il dolore al seno interferisce con le attività quotidiane
  • Anche se non è un sintomo comune di cancro al seno, il dolore al seno può associato con il cancro in una piccola percentuale di donne.

dolore al seno1.gif

Cause

Il più delle volte, non è possibile identificare la causa esatta del dolore al seno.  Provabili cause sono:

  • Ormoni riproduttivi. Il dolore al seno ciclico sembra avere un forte legame con gli ormoni e il ciclo mestruale.
  • Fattori anatomici. La causa del dolore al seno non ciclico è probabile che sinoa anatomiche, piuttosto che ormonali.
  • Squilibrio degli acidi grassi. Uno squilibrio di acidi grassi all’interno delle cellule può influenzare la sensibilità del tessuto mammario agli ormoni circolanti.
  • Uso di farmaci. Alcuni farmaci ormonali, tra cui alcuni trattamenti dell’infertilità e contraccettivi orali, possono essere associati al dolore al seno.
  • Dimensione del seno. Le donne con seni grandi possono avere dolore al seno legato principalmente alle dimensioni. Questo tipo di disagio  è di solito accompagnato da dolore al collo, spalle e schiena.

Diagnosi

Test per valutare la situazione potrebbero includere:

  • Esame clinico del seno ed esame fisico. Durante questo esame, il medico controlla le modifiche, visivamente e manualmente esaminando il seno ei linfonodi situati nel collo inferiore e la zona ascellare.
  • Mammografia. Se il medico rileva un nodulo al seno, è necessario sottoporsi a mammografia – un esame  a raggi-x del tessuto mammario. Anche se l’esame del seno è normale, il medico può raccomandare la mammografia come controllo dopo i 30 anni.
  • Ultrasuoni. Un esame ecografico utilizza onde sonore per produrre immagini del seno e viene spesso eseguita in collaborazione con la mammografia.
  • Biopsia mammaria. Noduli al seno sospetti, aree di ispessimento o aree insolite visto durante gli esami di imaging possono richiedere una biopsia.

Trattamenti e cure

Spesso, dolore al seno si risolve da solo entro pochi mesi. Pochissime donne richiedono un trattamento specifico.

Per trattare il dolore al seno, il medico potrebbe raccomandare di:

  • Eliminare una causa o fattore aggravante. Ciò può comportare una semplice regolazione, come indossare un reggiseno con supporto extra.
  • Utilizzare farmaci anti-infiammatori.
  • Assumere un contraccettivo orale. Se già assume un contraccettivo orale, potrebbe essere necessario un aggiustamento della dose.
  • Ridurre la dose della terapia ormonale in menopausa.
  • Danazolo. Il danazolo è l’unico farmaco da prescrizione approvato dalla Food and Drug Administration per il trattamento del dolore al seno, comporta però il rischio di potenziali e gravi effetti collaterali androgeni, come acne, aumento di peso e cambiamenti della voce, che limitano il suo utilizzo. Il tamoxifene, un farmaco per il trattamento del cancro al seno, può essere raccomandato per alcune donne, ma questo farmaco comporta anche il rischio di effetti collaterali che possono essere più fastidiosi che il dolore al seno stesso.

analgesico21.gif

Consigli e rimedi casalinghi

Anche se la ricerca formale non mostra l’efficacia di questi rimedi, questi consigli possono aiutare molte donne  a gestire il dolore al seno.

  • Usare impacchi caldi o freddi sul seno.
  • Indossare un reggiseno adatto alle proprie esigenze, se possibile su misura.
  • Indossare un reggiseno sportivo durante l’esercizio fisico o quando si dorme.
  • Praticare esercizi di rilassamento, che possono aiutare a controllare i livelli elevati di ansia associata al dolore al seno.
  • Limitare o eliminare la caffeina.
  • Diminuire il grasso nella dieta a meno del 20 per cento delle calorie totali, per migliorare il dolore al seno, alterando l’equilibrio degli acidi grassi.
  • Utilizzare un antidolorifico (analgesico), come ad esempio acetaminofene (Tylenol, altri) o ibuprofene (Advil, Motrin, altri), per alleviare il dolore al seno.
  • Tenere un diario e notare quando si verifica il dolore al seno, per determinare se il dolore è ciclico o meno.

Referenze »

Miltenburg DM, et al. Patologie mammarie benigne. Ostetricia e Ginecologia Clinics of North America. 2008; 35:285.
Seno J. Richardson segni e sintomi: dolore al seno. In: Adams Hillard PJ. Il 5-Minute Ostetricia e Ginecologia Consult. Philadelphia, Pa.: Lippincott Williams & Wilkins, 2008:22.
Golshan M, et al. Dolore al seno. http://www.uptodate.com/home/index.html. 1 giugno 2010.
Millet AV, et al. Gestione clinica del dolore al seno: Una rassegna. Indagine ostetrica e ginecologica. 2002; 57:451.
Pruthi S, et al. Vitamina E e olio di enotera per la gestione di mastalgia ciclica: uno studio pilota randomizzato. Alternative Medicine Review. 2010; 15:59.
Rodden AM. Preoccupazioni comuni del seno. Primary Care: Clinics in pratica di Office. 2009; 36:103.
Parsay S, et al. Effetti terapeutici della vitamina E sulla mastalgia ciclica. La Breast Journal. 2009; 15:510.

 

Link sponsorizzati