Scoliosi: segni, cause, fattori di rischio e rimedi - Informazioni Mediche

Scoliosi: segni, cause, fattori di rischio e rimedi


La scoliosi è una curvatura laterale della colonna vertebrale che si verifica più spesso durante il picco di crescita appena prima della pubertà. Anche se la scoliosi può essere causata da condizioni come la paralisi cerebrale e la distrofia muscolare, la causa della maggior parte delle scoliosi è sconosciuta.

La maggior parte dei casi di scoliosi sono lievi, ma una scoliosi grave può essere invalidante. Una curva particolarmente grave spinale può ridurre la quantità di spazio all'interno del torace, rendendo difficile per i polmoni funzionare correttamente.

I bambini che hanno scoliosi lievi sono monitorati strettamente, di solito con i raggi X, per vedere se la curvatura sta peggiorando. In molti casi, nessun trattamento è necessario. Alcuni bambini avranno solo bisogno di indossare un tutore per fermare il peggioramento della curvatura. Altri hanno bisogno di un intervento chirurgico.

Sintomi

Segni e sintomi di scoliosi possono includere:

  • Spalle irregolari
  • Una scapola che appare più evidente rispetto all'altra
  • Giro vita irregolare
  • Un'anca più alta dell'altra

Se una  scoliosi peggiora, la spina dorsale può anche ruotare o torcersi. La scoliosi grave può causare dolore alla schiena e difficoltà respiratorie.

Rivolgersi sempre al proprio medico se si notano segni o sintomi di scoliosi nel bambino.

scoliosi1.jpg

Cause

I medici non sanno la causa esatta della scoliosi anche se sembrano esserci fattori ereditari, perché il disturbo tende a tramandarsi nelle famiglie.

Tipi meno comuni di scoliosi possono essere causati da:

  • Condizioni neuromuscolari, come la paralisi cerebrale o la distrofia muscolare
  • Difetti di nascita che riguardano lo sviluppo della colonna vertebrale
  • Usura e lacerazione della colonna vertebrale
  • Avere una gamba più lunga dell'altra

Fattori di rischio

I fattori di rischio per lo sviluppo del tipo più comune di scoliosi includono:

  • Età. Segni e sintomi di solito iniziano appena prima della pubertà.
  • Sesso. Sebbene sia maschi che femmine sviluppino scoliosi lievi, le ragazze hanno un rischio molto più alto di peggioramento e che richiedono un trattamento.
  • Storia di famiglia. La scoliosi tende a tramandarsi all'interno delle famiglie.

Complicazioni

Mentre la maggior parte persone con scoliosi hanno una forma lieve della malattia, la scoliosi può talvolta causare complicazioni, tra cui:

Danni ai polmoni e cuore. Nella scoliosi grave, la gabbia toracica può premere contro i polmoni e il cuore, rendendo più difficile respirare e più difficile per il cuore  pompare. In casi molto gravi, possono verificarsi danni a cuore e polmoni.
Problemi alla schiena. Le persone con scoliosi hanno maggiori probabilità di avere dolore cronico alla schiena. Inoltre, le persone con scoliosi non trattate possono sviluppare artrite della spina dorsale.

Diagnosi

Un esame a raggi X può confermare la diagnosi di scoliosi e rivelare la gravità della curvatura della spina dorsale. Se il medico sospetta che una condizione di base, come ad esempio un tumore staa causando la scoliosi, uò raccomandare ulteriori test  tra cui:

  • Risonanza magnetica (MRI).
  • Tomografia computerizzata (TAC).
  • Scintigrafia ossea.

Trattamenti

La maggior parte dei bambini affetti da scoliosi non necessita trattamento. I bambini che hanno scoliosi lievi possono effettuare controlli ogni 4-6 mesi per vedere se ci sono stati cambiamenti nella curvatura.

Anche se ci sono linee guida scoliosi lievi, moderate e gravi, la decisione di iniziare il trattamento è sempre fatta su base individuale. Fattori da considerare comprendono:

  • Essere donne. Le ragazze hanno un rischio molto più elevato di progressione rispetto ai ragazzi.
  • La gravità della curvatura. Le curavure grandi sono più propense a peggiorare con il tempo.
  • Tipo di curvatura. Le curvature doppie, note anche come forma a S, tendono a peggiorare più spesso di quanto non facciano le curvature a C.
  • Posizione . Una curvatura della spina dorsale situata nel centro (toracica) della colonna vertebrale può peggiorare più spesso di quanto non facciano quelle in sezioni superiore o inferiore della colonna vertebrale.
  • Maturità ossea. Se le ossa di un bambino hanno smesso di crescere, il rischio di progressione è basso.

Tutore

Se le ossa del  bambino sono ancora in crescita e  ha una scoliosi moderata, il medico può raccomandare una tutore. Indossare un tutore non cura la scoliosi, ma ne impedisce di solito una ulteriore progressione.

I tutori non vengono più utilizzatiquando le ossa smettono di crescere. Questo si verifica in genere:

  • Circa due anni dopo che le ragazze iniziano le mestruazioni
  • Quando i ragazzi devono radersi ogni giorno


I tutori sono di due tipi principali:

  • Di basso profilo. Questo tipo di coppia è fatta di materiali plastici moderni ed è sagomato per conformarsi al corpo. Chiamato anche ortesi toracolombosacrale (TLSO), questo tutore è quasi invisibile sotto i vestiti.
  • Corsetto Milwaukee. Questo busto coppia ha un collare  per il mento e per la parte posteriore della testa. Poiché è più ingombranei, di solito viene utilizzato solo in situazioni ove altre situazioni non aiutano.

scoliosi21.jpg

Chirurgia

La scoliosi grave progredisce in genere con il tempo, per cui il medico potrebbe suggerire la chirurgia della scoliosi chiamata fusione spinale, per ridurre la gravità della curvatura della colonna vertebrale.

Nell'intervento di fusione spinale si connettono due o più delle ossa della colonna vertebrale (vertebre) insieme con nuovo tessuto osseo. I chirurghi possono utilizzare aste in metallo, ganci, viti o fili per tenere quella parte della spina dorsale dritta  mentre l'osso guarisce. Il processo è simile a quello che si verifica quando un osso rotto guarisce.

Le complicazioni possono includere sanguinamento, infezioni, dolore, danni ai nervi o la mancata guarigione delle ossa. Raramente, un altro intervento chirurgico è necessario se il primo non riesce a risolvere il problema.

referenze

Scoliosi. Istituto Nazionale di artrite e malattie muscolo-scheletriche. http://www.niams.nih.gov/Health_Info/Scoliosis/default.asp # curve.  29 Settembre 2009.
Spiegel DA, et al. La colonna vertebrale. In: RM Kliegman, et al. Nelson Textbook of Pediatrics. 18 ed. Philadelphia, Pennsylvania: Saunders Elsevier, 2007.  29 Settembre 2009.
Scheri SA. Caratteristiche cliniche, la valutazione e la diagnosi di scoliosi idiopatica. http://www.uptodate.com/home/index.html.  29 Settembre 2009.
Thomas MA, et al. Scoliosi e cifosi. In: Frontera WR, et al. Fondamenti di Medicina Fisica e Riabilitazione. 2nd ed. Philadelphia, Pennsylvania: Saunders Elsevier, 2008.  29 Settembre 2009.
Scoliosi. Ferri FF. In: Ferri Clinical Advisor 2010. Philadelphia, Pennsylvania: Mosby Elsevier, 2010.  30 settembre, 2009.
Scherl SA. Trattamento e la prognosi della scoliosi idiopatica. http://www.uptodate.com/home/index.html.  30 settembre, 2009.
Neurologici test e procedure diagnostiche. Istituto nazionale dei disordini neurologici e colpo. http://www.ninds.nih.gov/disorders/misc/diagnostic_tests.htm.  1 ottobre, 2009.
Generale, medicina nucleare. American College of Radiology. http://www.radiologyinfo.org/en/info.cfm?PG=gennuclear. 1 ottobre, 2009.



Link sponsorizzati


comments powered by Disqus