Perdita dell’udito : sintomi, segni, cause, complicazioni e cure


La perdita dell’ udito che si verifica gradualmente con l’età (presbiacusia) ed è comune. Si stima che un terzo delle persone in europa di età compresa tra 65 e 75 anni ha un certo grado di perdita dell’udito.

Link sponsorizzati

I medici ritengono che l’ereditarietà e l’esposizione cronica a rumori forti sono i principali fattori che contribuiscono alla perdita dell’udito nel corso del tempo. Altri fattori, come il blocco di cerume, possono impedire alle orecchie di sentire i suoni così come dovrebbero.

Non si può invertire la perdita dell’udito. Tuttavia, non c’è bisogno di vivere in un mondo in sordina. Il medico  può adottare misure per aiutare a migliorare l’udito.

Sintomi

Segni e sintomi di perdita dell’udito possono includere:

  • Attenuazione del parlato e di altri suoni
  • Difficoltà a capire le parole, specialmente contro il rumore di fondo
  • Frequentemente chiedere ad altri di parlare più lentamente, e chiaramente ad alta voce
  • Il bisogno di alzare il volume della televisione o della radio
  • Ritiro dalle conversazioni
  • Evitare  alcuni ambienti sociali

Andare dal medico se si hanno difficoltà uditive stanno interferendo con la vita quotidiana. L’udito può peggiorare se non si prendono i giusti provvedimenti.

Cause

Alcune cause di perdita dell’udito includono danni all’orecchio interno, un accumulo di cerume, infezioni e un timpano rotto. Per capire come la perdita dell’udito si verifica, può essere utile capire come si sente.

orecchio anatomia1.jpg

Come si sente attraverso l’orecchio

L’udito si verifica quando le onde sonore raggiungono le strutture all’interno dell’ orecchio, dove le vibrazioni delle onde sonore vengono convertite in segnali nervosi che il cervello riconosce come suoni.

L’orecchio è composto da tre aree principali: orecchio esterno, orecchio medio e orecchio interno. Le onde sonore passano attraverso l’orecchio esterno e le vibrazioni vanno al timpano. Il timpano e tre ossicini dell’orecchio medio, martello, incudine e staffa, amplificano le vibrazioni che si spostano nell’orecchio interno. Le vibrazioni passano attraverso il fluido nella coclea, una struttura a forma di chiocciola dell’orecchio interno.

Attaccate alle cellule nervose della coclea, ci sono migliaia di piccoli peli che aiutano a tradurre le vibrazioni sonore in segnali elettrici che vengono trasmessi al cervello. Le vibrazioni di suoni diversi incidono su questi piccoli peli in modo diverso, facendo si che le cellule nervose possano inviare segnali diversi al cervello. Ecco come si distingue un suono da un altro.

Come può verificarsi la perdita dell’udito

Cause di perdita dell’udito includono:

  • Danni al dell’orecchio interno. L’invecchiamento e l’esposizione prolungata a rumori forti può causare una marcata delle cellule nervose della coclea che inviano segnali sonori al cervello.
  • Un graduale accumulo di cerume. Il cerume è in grado di bloccare il canale uditivo e impedire la conduzione delle onde sonore. Il blocco di cerume è una causa di perdita dell’udito fra persone di ogni età.
  • Infezioni dell’orecchio e crescite anomale o tumori ossei. Nell’orecchio esterno o medio, uno di questi fattori può causare la perdita dell’udito.
  • Rottura del timpano (perforazione della membrana timpanica). Un forte rumore, sbalzi di pressione, un colpo sul timpano con un oggetto o infezioni possono causare la rottura del timpano e influenzare l’udito.

Fattori di rischio

I fattori che possono danneggiare o portare alla perdita dell’udito includono:

  • Invecchiamento. L’esposizione ai suoni nel corso degli anni può danneggiare le cellule dell’orecchio interno.
  • Eredità. Il patrimonio genetico può rendere più sensibili ai danni all’orecchio.
  • Rumori sul lavoro.
  • Rumori vari. L’esposizione a rumori esplosivi, ad esempio da armi da fuoco e fuochi d’artificio, ascoltare musica ad alto volume etc.
  • Alcuni farmaci. Ad esempio la gentamicina antibiotico e alcuni farmaci chemioterapici, possono danneggiare l’orecchio interno.
  • Alcune malattie. Malattie o patologie che provocano febbre alta, come la meningite, possono danneggiare la coclea.

Confrontare il volume dei suoni comuni

A che tipo di livelli di decibel si è esposti durante una tipica giornata? Per dare un’idea, confrontare i rumori intorno a voi a questi suoni specifici e il loro livelli di decibel corrispondente:

Decibel Sorgente rumore
Range di sicurezza
30 Sussurro
60 Normale conversazione
70 Lavatrice
Gamma di rischio
85-90 Traffico cittadino
96 Motocicletta
100 Motoslitta, trapano a mano
110 Concerti
Lesioni serie
120 Sirena ambulanze
140 Motore aerei
165-180 Armi da fuoco-lancio razzi

Massima durata dell’esposizione

In seguito sono riportati i livelli massimi di rumore sul posto di lavoro a cui si può essere esposti senza protezione dell’udito, e per quanto tempo.

Livello sonoro, decibel Durata  tutti i giorni
90 8 ore
92 6 ore
95 4 ore
97 3 ore
100 2 ore
102 1,5 ore
105 1 ora
110 30 minuti
115 15 minuti o meno

Complicazioni

La perdita dell’udito può avere un effetto significativo sulla qualità della vita. Tra gli adulti più anziani con perdita di udito, problemi comunemente riportati sono:

  • Depressione
  • Ansia
  • Un senso  che gli altri siano sempre arrabbiati

Purtroppo, la maggior parte delle persone affette da ipoacusia convive con queste difficoltà per anni prima di farsi curare, ed alcuni non si fanno curare affatto.

Benefici del trattamento

Il trattamento può migliorare la qualità della vita in modo drammatico. Le persone che fanno uso di apparecchi acustici segnalano i seguenti vantaggi:

  • Maggiore fiducia in se stessi
  • Relazioni più strette con i propri cari
  • Miglioramento delle prospettive sulla vita, nel complesso

perdita udito21.jpg

Diagnosi

I test per diagnosticare la perdita dell’udito possono includere:

  • Test di screening generale. Il medico può chiedere di coprire un orecchio alla volta per vedere come si sentono le parole pronunciate in diversi volumi altri suoni.
  • Test del diapason. Semplici test con diapason possono aiutare il medico a rilevare la perdita dell’udito.
  • Test audiometrico. Nel corso di questi più approfonditi test,si indossano cuffie per sentire i suoni diretti a un orecchio alla volta. L’audiologo presenta una gamma di suoni di varie tonalità e  chiede di indicare ogni volta che si sente il suono.

Trattamenti e cure

Se si hanno problemi di udito, l’aiuto è disponibile. Il trattamento dipende dalla causa e dalla gravità della perdita dell’udito.

Le opzioni includono:

  • Rimozione del blocco di cerumo. L’ostruzione da cerume è una comune causa reversibile di perdita dell’udito.
  • Apparecchi acustici. Se la perdita dell’udito è a causa di danni all’orecchio interno, un apparecchio acustico può aiutare a sentire.
  • Gli impianti cocleari. Se si dispone di una grave perdita dell’udito, un impianto cocleare può essere un’opzione. A differenza di un apparecchio acustico che amplifica il suono e lo dirige nel canale uditivo, un impianto cocleare compensa le parti danneggiate dell’orecchio interno.

Referenze »

Perdita dell’udito. National Institute on Deafness e altri disturbi della comunicazione. http://nihseniorhealth.gov/hearingloss/hearinglossdefined/01.html. 21 aprile 2011.
Weber PC. Valutazione della perdita uditiva negli adulti. http://www.uptodate.com/home/index.html. 21 aprile 2011.
Lustig LR, et al. Orecchio, naso, gola e disturbi. In: McPhee SJ, et al. Attuale trattamento e diagnosi mediche 2011. 50 ed. New York, NY: The McGraw-Hill Companies, 2011. http://www.accessmedicine.com/content.aspx?aID=2613. 25 Aprile 2011.
Weber PC. Eziologia della perdita dell’udito negli adulti. http://www.uptodate.com/home/index.html. 21 aprile 2011.
Weener DJ, et al. Valutazione e gestione della perdita dell’udito in adulti più anziani. Clinica Geriatrica. 2010; 18:20.
Suoni comuni. National Institute on Deafness e altri disturbi della comunicazione. http://www.nidcd.nih.gov/health/education/teachers/common_sounds.asp. 21 aprile 2011.
Ulteriori informazioni sulla prevenzione della perdita dell’udito: fonometro. Istituto Nazionale per la sicurezza e la salute. http://198.246.98.21/niosh/topics/noise/abouthlp/noisemeter_flash/soundMeter_flash.html. 28 aprile 2011.
Rumore esposizione professionale – 1910,95. US Department of Labor. http://www.osha.gov/pls/oshaweb/owadisp.show_document?p_table=STANDARDS&p_id=9735. 28 aprile 2011.
Quanto forte è troppo forte? Americano Tinnitus Association. http://www.ata.org/about-tinnitus/how-loud-too-loud. 28 aprile 2011.
Isaacson B. perdita dell’udito. La Clinica Medica del Nord America. 2010; 94:973.

 

Link sponsorizzati